Stella: “La Ferrari si ripeterà a Hockenheim”

La Rossa in serie positiva è favorita per il successo anche in Germania

L'ingegnere di pista di Fernando Alonso spiega che il Cavallino ha sacrificato in parte la velocità per avere maggiore carico aerodinamico, la chiave degli ottimi risultati nelle ultime gare
Stella: “La Ferrari si ripeterà a Hockenheim”

Una vittoria a Valencia ed un secondo posto a Silverstone due settimane fa dimostra che la Scuderia Ferrari è in buona forma e arriva molto positiva alla settimana che porta al GP di Germania, che rappresenta esattamente metà della stagione 2012.

“All’inizio della stagione avremmo dovuto essere estremamente ottimisti a immaginare una situazione del genere”, ha detto Andrea Stella, ingegnere di pista di Fernando Alonso. “Ma in questo sport, le cose possono cambiare molto velocemente e abbiamo sempre mantenuto un atteggiamento positivo. La situazione attuale è il risultato di questo atteggiamento combinato con un sacco di duro lavoro. La vettura era valida a Valencia ed è andata bene anche a Silverstone”, ha continuato il tecnico. “E come Hockenheim è un mix tra la bassa velocità di Valencia e l’alta velocità di Silverstone, mi aspetto che saremo competitivi in ​​Germania”.

I pneumatici hanno svolto un ruolo importante per tutta la stagione e la Stella non vede alcuna ragione perché non debba essere la stessa cosa in Germania. “In passato a Hockenheim la gestione delle gomme era difficile, soprattutto nella parte anteriore sinistra, e qualche volta abbiamo visto anche blister sulle ruote posteriori. Quindi potrebbe essere un fine settimana interessante dal punto di vista delle gomme. In questi mesi abbiamo semplicemente adattato lo sviluppo aerodinamico della vettura e del progresso è venuto anche come abbiamo acquisito una migliore comprensione delle gomme. In effetti, i pneumatici sono stati una grande sfida di quest’anno, così come l’ottimzzazione dell’aerodinamica. Tuttavia, un’altra sfida importante che abbiamo tutti di fronte quest’anno non è tanto tecnica, ma deriva dal fatto che il livello di prestazioni di molte delle vetture è molto vicino”. Infatti se uno dei punti deboli della F2012 è stato il deficit in velocità massima, Stella non sembra troppo preoccupato di dover far fronte a tale problema a Hockenheim. “Naturalmente, la velocità massima è la controparte del carico aerodinamico e in un certo senso, se siamo limitati quando si tratta di velocità di punta, che è in parte perché la nostra vettura si comporta bene quando deve avere deportanza. Tuttavia, è sicuramente un settore in cui stiamo cercando di migliorare per il futuro”, ha concluso l’ingegnere dello spagnolo.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

81 commenti
  1. lorenzo biundo

    18 Luglio 2012 at 17:43

    speriamo che sia cosi forza ferrari

  2. crashkid

    18 Luglio 2012 at 19:48

    Lo ripropongo…visto che l’altro è stato..under investigation…

    Ho capitano, mio capitano!!!!

    Gridavano i ragazzi nel film-…l’”Attimo fuggente”!!
    Colui che gli aveva aperto gli occhi e che gli aveva dato la libertà, …il dono più grande a cui si potesse ambire…
    veniva allontanato dalla scuola…!!!!

    si ..mio Capitano!!!
    …la libertà della propria mente e dei propri ideali..
    liberarsi finalmente di tutte le barriere mentali…

    andate controcorrente..
    non abbiate paura!!!!

    Tutto ciò che il Potere non vorrebbe mai…
    ma ecco che all’improvviso, senza preavviso..

    la schedatura di tutti i cervelli…del blog!!!
    la microchippatura dei bloggari!!!
    e di tutti i liberi pensieri della rete arriva senza se e senza ma!!!

    Ho letto molti commenti e post vari in questi mesi e qualche parolaccia e qualche insulto c’era sicuro,
    ma chi si scandalizzerebbe mai tra i piloti o tra i team se qualcuno lo chiamasse…ad esempio ..moccioso?

    L’obbligo di registrazione, che apparentemente potrebbe sembrare una conclamata e dovuta correttezza web, in realtà potrebbe mettere la museruola a chi davvero vuole esprimere dei concetti profondi…

    Negli scorsi mesi questo blog ha cambiato molte cose delle stessa F1, senza accorgersene e proprio grazie agli interventi di alcuni che non si sono trincerati dietro un falso perbenismo, voluto solo da chi si ferma sempre alla prima stazione!!!

    Ora a Maranello hanno aperto gli occhi, pensate che si parla italiano in gara tra Alonso ed il suo ingegnere..ma tante altre cose sono cambiate e persino la FIA,
    si è accorta di essere forse un po’ troppo severa!!!

    ma se un bel giorno qualcuno volesse dire che qualcuno a caso, un pilota tra tutti, è discriminato per alcune motivazioni..esterne alla F1, e non voglio aggiungere altro…
    potrebbe mai dirlo????

    certo che no!!!
    Si scatenerebbe un’ira divina che lo spazzerebbe via!!!

    Questo blog ha vissuto un momento di grande libertà,
    come quando si scatena una rivoluzione..

    e così le cose cambiano davvero..
    perché la gente si sente davvero libera di fare ciò che pensa…

    qui non si uccideva nessuno

    anzi questo blog
    …ha fatto rinascere la F1???

    Tutti quelli che vi hanno partecipato, anche con termini poco ortodossi debbono essere fieri di quello che hanno fatto
    …..fino a ieri!!!

    Io li ho letti quasi tutti e non mi sono schifato per nulla…
    non sono queste le cose che fanno male alla F1…
    non è un vaff..che può recare danno a qualcuno!!!

    I danni sono ben altri!!!
    e chi li fa non interviene sul blog

    …ma su altre cose!!!

    Mi spiace,
    ma non sono d’accordo con chi ha voluto imporre questa soluzione della registrazione…
    e credo che chi lo ha fatto possa ancora ripensarci!!!

    Ripensateci!!!!!!!!!!!!

    Saluti a tutti (pure a Frenk)
    ..non so se per sempre!!!

    e ora e per sempre
    … forza crashkid!!!!!!!!!!!

  3. Frenk

    18 Luglio 2012 at 21:55

    @crashkid .

    Avevo scritto mezzo poema ma mi sono fatto fregare dal refresh,ma penso di poter sintetizzare brevemente quello che era il mio pensiero.
    Non trovo grosse differenze nella nuova condizione (registrazione) tranne una assai piacevole tra l’altro.
    Ora noto che le nostre discussioni sono pacate e rispettose,non c’è più la cattiveria che ha contraddistinto il “vecchio corso”,abbiamo avuto modo di cambiare pagina,e,tranne qualche spolliciatore che preferisce quella condotta al pronunciarsi direi che la situazione ora è quella più adatta ad un sano scambio di opinioni…
    Ma c’è una domanda che vorrei farti:
    Non sei mai stato sgarbato con nessuno,neanche quando sei stato preso in giro,e anzi in quelle occasioni hai dimostrato pazienza ed educazione ammirevole ( io non ci sono riuscito),perchè noto una vena di insofferenza nelle tue parole?

    • Maria

      18 Luglio 2012 at 23:24

      adesso siamo tutti sotto osservazione, dobbiamo fare i bravi sennò
      http://www.youtube.com/watch?v=Hi7vO3iD9ak

      • Frenk

        19 Luglio 2012 at 09:48

        Cara Maria, ho chiesto anch’io l’intervento della redazione, non dico di considerarmi ino stinco di santo ma l’ affabilita’ si sposa decisamente meglio con il mio carattere.
        Non rifaro’ ancora lo stesso errore…

  4. crashkid

    19 Luglio 2012 at 10:31

    @frenk

    Io sono uno spirito libero.

    Tutta la mia vita è stata condizionata da questo fattore imprescindibile del mio modo di essere.

    Non c’è alcuna insofferenza nelle mie parole, ma davvero, per me, è difficile spiegare che i pensieri degli esseri umani devono essere davvero liberi di volare e non possono essere catalogati!

    Se esprimo un’opinione non posso sentirmi costretto a restare dentro certi binari perché allora non sarebbe più la stessa cosa!

    Faccio un esempio:
    si sa che in Italia il 50 per cento di chi lavora è stato raccomandato per avere un lavoro, ma se io dico ad uno di questi che lo è stato, pur sapendolo e tutti conoscendo la situazione, egli potrebbe rivalersi su di me.
    Il mondo è pieno di luoghi comuni e di ipocrisia e le televisioni ed i tribunali di scontate ipocrisie.

    Ecco perché credo che se dico che qualcuno su questa terra non è amato per il colore della pelle, tutti quanti sanno che è così, ma nessuno vuole ammetterlo!

    Anzi qualcuno potrebbe anche offendersi e dire che l’ho chiamato razzista quando invece lui, pur essendolo, forse non ne è neppure consapevole!

    Identificare i pensieri della gente è stato un grosso errore, ma loro lo hanno fatto con un preciso scopo, ed io so quale è, e credo chiunque possa capire quello che voglio dire!

    Poi sul fatto che si dicano meno parolacce, sono d’accordo, ma questo non c’entra nulla con i pensieri autentici, parolacce o no, quelli non possono essere messi in un recinto…essi devono essere liberi di volare…

    e sono proprio questi pensieri che cambiano il mondo!

    Spero a presto Frenk!

    …ma non sarà più come prima….
    era come far parte di qualcosa più grande di te…..
    essere davvero se stessi!!!

    (per il refresh…io prima lo faccio in open office e poi lo incollo…e tengo il file in cartella)

    p.s.: ciao Maria

    • crashkid

      19 Luglio 2012 at 10:45

      per capirci meglio..

      a voi piace di più l’Hamilton di una volta, tutto cuore e coraggio o quello di oggi, formattato dai regolamenti ?

      Io mi sono innamorato di quello di una volta, che vederlo correre era una spettacolare liberazione di energia
      ….era incredibile, curva dopo curva, ed in lui ho rivisto Gilles!

      Credo che così sia più chiaro il concetto.

      • Frenk

        19 Luglio 2012 at 19:02

        Andrebbe bene quello di una volta,tutto cuore e coraggio,ma aggiungerei la maturità e l’esperienza che ha raggiunto ora…

  5. Beppe (Tifoso Redbull)

    19 Luglio 2012 at 19:00

    Vettel in casa ha sempre fatto delle gare non eccezionali, quindi dico Alonso o Hamilton (se ha la macchina); anche Webber non ha mai avuto gran feeling con la pista di Hockenheim.

    Beppe

    • Federico Barone

      19 Luglio 2012 at 21:02

      E se ci fossero altre sorprese? Quest’anno tutto è possibile. Io dico che Vettel sarà della partita; spero anche le Ferrari.

      Webber va molto forte al Nürburgring,,,

      • crashkid

        20 Luglio 2012 at 09:31

        Ciao Fed,

        a Hockenheim…vince Webber..lo sai no?

        e vince

        ….anche il mondiale!!!!

        fermo restando che alla Rb…stia bene così!

      • crashkid

        20 Luglio 2012 at 10:32

        Pardon,

        la pole la fa Webber e il Gp lo vince Grosjean.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | McLaren, Andrea Stella nuovo Racing Director

"Ho una schiera molto forte di persone che fanno riferimento a me, con James Key, Piers Thynne e Andrea Stella", ha detto il team principal di Woking Andreas Seidl
La McLaren continua a rinnovare il proprio management tecnico/sportivo. Il team inglese ha infatti promosso Andrea Stella come nuovo Racing