Mark Webber: “Tramite il simulatore, conosciamo all’85% il nuovo circuito indiano”

Mark Webber: “Tramite il simulatore, conosciamo all’85% il nuovo circuito indiano”

Mark Webber ha ammesso che la F1 andrà in India con non molte informazioni circa il circuito, eccetto quello che hanno appreso tramite i simulatori.

Si sa poco circa il circuito di Nuova Delhi, eccetto quello che si è potuto apprendere dai simulatori, dove Mark Webber e Sebastian Vettel hanno passato parecchio tempo a prepararsi per il Gran Premio d’India.

“Abbiamo fatto un buon lavoro al simulatore, ma in termini di cordoli e di piccoli dettagli, queste informazioni verranno fuori quando saremo sul posto. Adesso abbiamo una conoscenza del c circuito pari all’85%”.

“E’ sempre bello guidare in un nuovo circuito e nel simulatore sembra un bel circuito veloce e scorrevole, molto gratificante. Sarà piuttosto caldo, e sarà una grande sfida per le gomme”.

“Non sono mai stato in India. Ci sono dei fantastici giocatori di cricket indiani – è il loro sport principale e vorrei vedere la squadra australiana giocare a cricket contro l’India un giorno. Non vedo l’ora che arrivi questo weekend”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. Albe

    23 Ottobre 2011 at 11:20

    Anche loro usano le mod di rFactor come quelli della Rai? 😉

  2. Webberfan

    23 Ottobre 2011 at 11:32

    Si la base è rFactor. Solo Ferrari e Mercedes ne hanno sviluppato uno nuovo

  3. Fernando

    23 Ottobre 2011 at 11:50

    PROPONGO ALLA REDAZIONE ED A TUTTI GLI AMICI CHE POPOLANO QUESTO SITO DI NON FAR COMMENTI PER UN GIORNO PER RICORDARE IL NOSTRO MARCO SIMONCELLI.
    AMARE LA F1 E’ AMARE LO SPORT, NON SI PUO’ NON PENSARE A CHI E’ MORTO IN MODO COSI’ TRAGICO.

    • salvo

      23 Ottobre 2011 at 11:58

      invece è meglio aprire fare una nuova notizia dove lo si ricorda e parla dell’incidente

      • Fernando

        23 Ottobre 2011 at 12:03

        STO PARLANDO DEI COMMENTI, MA SAI LEGGERE???? DIMOSTRI QUANTO LO HAI FATTO!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Ciccio

      23 Ottobre 2011 at 12:33

      Concordo

    • strige

      23 Ottobre 2011 at 13:05

      stavolta non sono d’accordo con te. per due semplici motivi, quando è morto tomizawa ci siamo fermati nel commentare i post? non mi pare. Settimana scorsa è morto il britannico DAN WHELDON e nessuno ha fatto la proposta di stare “zitti” un giorno (non è un’accusa). Capisco che simoncelli sia italiano e quindi ha un occhio di riguardo in più da parte degli italiani (che condivido), ma essendo io un appassionato di automobili mi trovi in completo disaccordo. Ripeto questo è un blog di F1, non del motomondiale, e anche se fosse morto un pilota di formula 1 non mi piace restare in silenzio. A mio avviso bisogna mostrare rispetto ad una persona quando questa è viva, una volta morta noi umani non siamo altro che un ammasso di proteine e il rispetto in questo caso non serve più. Vogliamo ricordare simoncelli, andiamo tutti nella sezione del motomondiale e lasciamo una frase per ricordarlo, ovviamente questo è un mio pensiero. non vuol essere LA LEGGE.

      • Fernando

        23 Ottobre 2011 at 15:51

        … io non ho parlato di LEGGE ma ho proposto, evidentemente la si pensa diversamente, visto che il mio post sul silenzio dopo la morte del pilota scozzese è stato votato contro come questo.
        Ma siamo in Italia, sportività e rispetto sono solo una metafora ed ogni scusa è buona per andar controcorrente… Basta leggere il voto contro a chi, come AnonimaG, esprime un pensiero per chi non c’è più!
        Parentesi: a te che hai votato contro quel commento COMPLIMENTI ALLA TUA GRANDE IGNORANZA

      • strige

        23 Ottobre 2011 at 16:15

        la parola “legge” è riferito al mio commento, lungi da me a creare problemi in questo momento per ovvi motivi. ho solo espresso, come te, una opinione e appunto non una “legge”. sono nostre considerazioni.

        Io ho aperto la sezione motomondiale e ho lasciato un post (beccandomi molti pollici verso per aver scritto ciò che pensavo di lui). Questo è il massimo che posso fare.

        Spero che tu non l’abbia preso sul personale, perchè non lo era.

        Io voti contro non li do mai, li trovo completamente inutili, al massimo voto i pro, ma contro non ha mai senso.

        Cmq per il resto, preferisco un post di ricordo verso il pilota che un silenzio, è questo che volevo dire…

  4. anonimaG

    23 Ottobre 2011 at 13:31

    vederlo strisciare in terra senza vita è stata la cosa più scioccaante. ci mancherai tanto, a tutto gas Sic

    • Fernando

      23 Ottobre 2011 at 15:52

      Mi permetto di associarmi al tuo pensiero

      • anonimaG

        24 Ottobre 2011 at 16:49

        sono senza parole.

  5. luciano

    23 Ottobre 2011 at 18:05

    magari la rai usasse r factor……. quello è un silulatore coi contoca**i, spero molto nel 2 :D, e se viene utilizzato dai team di f1 ci sarà un motivo….. sai che bello mettere le mani sulle mod fatte da un team di f1!!!!! anche se fossero della hrt sarebbe straordinario

  6. Francesco

    24 Ottobre 2011 at 21:51

    Mark Webber: “Tramite il simulatore, conosciamo all’85% il nuovo circuito indiano”

    Si, peccato che ci abbia corso in realtà una RB con Neal Jani, giusto per essere farlocchi al 100% e visto che sono vietati i test!!!
    Buffoni!!!

  7. Frenk

    25 Ottobre 2011 at 19:32

    Dunque questa notizia è del 24/10?
    Se sì allora alla Rbr sono bugiardi,http://www.dailymotion.com/video/xlvb0l_la-red-bull-inaugura-il-circuito-indiano_sport.
    Conoscono il circuito per l’85%?Grazie al simulatore?
    E tutti i dati scaricati in quei giri di pista scommetto che sono stati messi a disposizione degli altri teams 😉 …

  8. Francesco

    26 Ottobre 2011 at 17:38

    Vedi Frenk, ormai abbiamo capito che la RB ha pagato milioni di dollari, tra l’altro adesso con due mondiali in tasca, ampiamente rientrati, per avere queste “agevolazioni” o per esempio sapere in anticipo i buchi del regolamento.
    Ormai Ecclestone, notoriamente attaccato al dio denaro, non si fa certo pregare quando gli vengono proposte queste occasioni imperdibili… A volte si chiamano Brawn, a volte RB, vedremo l’anno prossimo chi saprà vendersi meglio al vecchio!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati