Livrea speciale per la Williams a Silverstone

Per il team di Grove saranno 600 partenze in F1

Livrea speciale per la Williams a Silverstone

Nel weekend inglese, sulla pista in cui ottenne la sua prima vittoria nel lontano 1979, la Williams spegnerà le seicento candeline di presenza nel Circus seppure ufficialmente ciò avverrà nel Gp di Germania. Per l’occasione le due monoposto saranno decorate con il numero 600 apposto sulle fiancate e con i nomi dei 691 dipendenti che attualmente lavorano per l’azienda in omaggio alla loro dedizione.

“Per un team privato come il nostro si tratta di un grande traguardo e crediamo non ci sia gara migliore di questa per celebrare assieme ai nostri leali fan britannici  – le parole del fondatore Sir Frank – In questi anni ben 78 squadre sono entrate e uscite dal mondiale, o magari hanno cambiato proprietario; la nostra longevità è quindi una testimonianza per quanti si sono sacrificati per la causa”.

“La nostra scuderia non ha mai amato soffermarsi troppo sul passato, penso però che questa volta sia il caso di riflettere su ciò che è stato, fare il punto e guardare avanti, al futuro, nella speranza di avere tutto il necessario per rendere le prossime 600 corse altrettanto memorabili” – ha commentato la figlia del boss e vice team principal Claire .

Fondata nel 1977 da Williams e Patrick Head, ha finora ottenuto 297 podi, 114 vittorie e 16 titoli iridati.

Chiara Rainis

Livrea speciale per la Williams a Silverstone
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. ivan

    25 giugno 2013 at 17:14

    Grandi e sempre signori!!
    Auguro di ritrovare la strada del successo!!
    un esempio di sportività inglese … quella vera!!

    • Max Bassanet

      25 giugno 2013 at 20:54

      riguardo alla sportività inglese ho qualche dubbio

      • carlopower

        25 giugno 2013 at 23:11

        Diciamo che la williams e la scuderia inglese più sportiva.

      • Roberto

        Rob-iceman

        26 giugno 2013 at 11:56

        Sempre a guardare gli altri. Ma guardiamoci allo specchio che è meglio…

  2. ivan

    26 giugno 2013 at 10:12

    Non parlo di quella dimostrata negli ultimi anni dalle scuderie oltre Manica.. ma quella degli appassionati di corse e scommesse. Certamente quella di Sir Williams.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati