GP di Spagna: Alonso, “Miglioreremo passo dopo passo”

"Di certo non ci arrenderemo"

GP di Spagna: Alonso, “Miglioreremo passo dopo passo”

In quanto unico spagnolo in pista, era scontato che Fernando Alonso sarebbe stato invitato alla conferenza stampa FIA nel giovedì del Gran Premio di Spagna. Il pilota della Ferrari, per prima cosa, ha tenuto a precisare che ripetere il podio della Cina non sarà un’impresa facile: “Mentirei se dicessi che credo di poter ambire al podio in questo weekend”, ha detto il pilota di Oviedo. “Il risultato della Cina è stato un tonico per tutto il team, ma è arrivato per tutta una serie di cose che sono andate nella direzione giusta: sono stato fortunato a non danneggiare la mia vettura nell’incidente al via; le due Red Bull hanno perso un po’ troppo tempo e i miei pit stop sono stati molto veloci. Ecco come è arrivato il podio. Abbiamo bisogno di fine settimana molto speciali per riuscire a ripeterci e riuscirci in Spagna sarebbe qualcosa di eccezionale”, ha affermato lo spagnolo, che qui lo scorso anno vinse da dominatore.

A parte le circostanze che potrebbero essere favorevoli per la Scuderia, Fernando ha ammesso che la pista potrebbe avere la sua importanza nell’ottenimento del risultato: “Dobbiamo vedere se le caratteristiche del circuito ci aiuteranno” – ha spiegato – “Perché non ci sono molti rettilinei, solo quello principale è lungo”. Il ferrarista ha minimizzato anche l’importanza degli aggiornamenti che sono stati portati per questa gara allo scopo di rendere la F14 T più competitiva: “Ci sono alcune parti nuove ma non è nulla di speciale” – ha affermato – “Dobbiamo essere realistici e accettare il fatto che miglioreremo passo dopo passo. Di certo non ci arrenderemo. C’è un grosso distacco rispetto alla Mercedes ma il campionato è ancora molto lungo. Dobbiamo sfruttare al massimo il potenziale che la Ferrari è in grado di sviluppare e fare tutto ciò che è necessario per colmare il gap e diventare più competitivi. Sappiamo che si tratterà di un recupero progressivo ma lento e dobbiamo sperare che per quando avremo recuperato non sia troppo tardi e si possa ancora lottare per il campionato”.

Alonso crede anche che il suo circuito di casa possa rivelarsi un buon banco di prova per il livello del lavoro svolto dal team: “Si tratta di una pista che ci permetterà di comprendere quanto siamo competitivi e ci darà diverse risposte. Poi andremo a Monaco e in Canada, due tracciati completamente diversi, per cui credo che da questo appuntamento del campionato sia particolarmente importante per capire come stanno le cose”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti
  1. Slauzy

    8 maggio 2014 at 18:13

    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    vorrei sapere chi è stato il buontempone a mettere i filmati youtube proprio sopra i commenti! Guarda cosa tocca fare…

    • Sbrillo

      8 maggio 2014 at 18:53

      scusa non vedo il tuo nick.. saresti?

      veramente inutile questa modifica del sito

    • Francesco

      8 maggio 2014 at 21:14

      @Redazione??!!??!!??!!??

      Correggete il sorgente della pagina web, c’è qualche frame di troppo!!!!!!!

  2. tolanto

    8 maggio 2014 at 19:12

    “Ci sono alcune parti nuove ma nulla di speciale”
    Immagino che arriveremo sesti o settimi se ci va bene .

  3. Bubu

    8 maggio 2014 at 19:36

    …..”miglioreremo passo dopo passo”…..bravo, e gli altri staranno certamente fermi ad aspettarti…….

  4. rootore

    8 maggio 2014 at 20:41

    Questo qua non ha più nessuna motivazione…si sente già in McLaren!!!!

  5. Raphael

    9 maggio 2014 at 00:16

    Passo dopo passo….. come suona comico…. gli altri corrono in monoposto la Ferrari…… passeggia!
    Non arrendetevi, certo, le frasi fatte negli slogan funzionano sempre, tanto perderete comunque.

  6. braysen

    braysen

    9 maggio 2014 at 15:52

    Si ma…. caro Fernando(anche se non è colpa tua),migliorare passo dopo passo equivale a dire che a Luglio non parleremo più di F.1 e ce ne potremo andare tutti al mare!!!

  7. braysen

    braysen

    9 maggio 2014 at 15:56

    Comunque penso che a Maranello sapendo di non poter recuperare non stanzieranno neppure più 1 € per sviluppare la vettura e risparmieranno un sacco di soldi sullo sviluppo!!!
    Ecco perchè di modifiche neppure l’ombra!
    Ci stanno solo continuando a prendere per i fondelli con queste frasi che fanno dire ai piloti……

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati