Gene: “In Spagna la Rossa migliorerà in velocità”

La Ferrari attende con ansia la gara spagnola, quando arriveranno aggiornamenti

A Barcellona il Cavallino dovrebbe poter incrementare le sue prestazioni di 5-6 decimi, migliorando aerodinamica e trazione
Gene: “In Spagna la Rossa migliorerà in velocità”

La Ferrari soffre e aspetta il GP di Spagna a Barcellona il mese prossimo per poter avere a disposizione degli aggiornamenti importanti che consentano al Cavallino di lottare con i primi.

A parte l’exploit in Malesia, la Rossa ha patito moltissimo in Cina nel finale di gara e non è bastato il talento di Fernando Alonso per restare coi primi. “La F2012 è nata bene, ma è stata superata dagli aggiornamenti dei concorrenti e ci vorrà del tempo per migliorare”, ha detto il collaudatore Marc Gene al quotidiano spagnolo Diario Sport. “I prossimi sviluppi grandi arriveranno per Barcellona, ​​anche se ad ogni gara la squadra sta facendo progressi e sappiamo già che il problema principale è l’aerodinamica”.

“E ‘una vettura che ha anche le sue virtù, in quanto si adatta bene sul bagnato e scalda anche le gomme bene, ma è una macchina con un sacco di resistenza, abbiamo bisogno di una migliore velocità massima e di più trazione”, ha continuato Gene, che però non pensa che a Maranello riescano a colmare tutto il gap di otto decimi a giro visto in prova in un’unica soluzione. “Devo ammettere che se colmasse interamente il divario sarebbe il miglioramento più spettacolare che ho visto nei 13 anni in cui sono stato in Formula Uno. Penso un miglioramento prestazionale graduale per tutta la stagione sia molto più fattibile. So che stiamo lavorando su un pacchetto molto esteso e lo proveremo nei test ufficiali al Mugello”. Gene ha anche spiegato come al momento sia la McLaren la vettura da battere. “E’ la macchina che funziona meglio se si prendono insieme tutti i diversi elementi. Forse non la più veloce in qualifica, né sul bagnato, ma nel complesso è la migliore vettura sulla griglia di partenza”, ha detto.

Anche Fernando Alonso concorda con Gene sull’impossibilità di colmare il gap a Barcellona e si aspetta un incremento di tre o quattro decimi rispetto ai rivali a Barcellona. “Tutte le squadre porteranno aggiornamenti”, ha detto il ferrarista al quotidiano finlandese Turun Sanomat. “Penso che se e si potesse migliorare anche solo di cinque o sei decimi andrebbe molto bene per noi, tenendo conto che gli altri incrementeranno le loro prestazioni di almeno un paio di decimi, sarà meglio per noi”. Anche Felipe Massa al quotidiano iberico Marca ha detto che attende una vettura migliore per la Spagna: “Io mi aspetto una macchina molto migliore in Spagna, più veloce, più equilibrata e con una migliore trazione”, ha concluso il brasiliano.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

105 commenti
  1. F1&Rally

    17 Aprile 2012 at 15:07

    Ma perchè dovevano portare simili aggiornamenti quando c’ è il test previsto al mugello?
    Hanno la possibilità di provare in pista finalmente, niente di meglio, in gara non c’ è il tempo viste le prove limitate…
    Certo di accuse gli e ne possiamo fare da ora fino a domani, ma un pò di speranza la dobbiamo avere no?
    Mi sono già pianto addosso per vent’ anni, ora basta, se un anno non si vince almeno siamo sempre in lotta…

  2. giacomo

    17 Aprile 2012 at 15:17

    quattro, cinque decimi , gli altri due, tre…
    ma cosa sono questa cavolate; come fa a sapere l’evoluzione tra alcune settimane senza avere ancora provato nulla su pista e soprattutto quello che potranno fare gli altri?

  3. Dario

    17 Aprile 2012 at 15:37

    ……dispiace anche a me vedere la ferrari arrancare in centro gruppo……….ma sono contento che abbiano provato a fare qualcosa di estremo e quel tipo di scarichi ne sono la dimostrazione anche se ahimè non hanno funzionato……………poi se vogliamo sempre fare i criticoni….ricordiamoci che il tanto osannato newey con la redbull non ha di certo vinto al primo anno..e mi sembra che prima di stravincere i mondiali abbia affinato l’auto per 2 anni………………poi libertà di scelta nelle critiche io dico FORZA FERRARI e TUTTO IL SUO STAFF……….

    • Maria

      17 Aprile 2012 at 16:14

      la Red Bull é in F1 dal 2006 ed ha quasi vinto il Mondiale Piloti con Vettel nel 2009 – quindi 3 anni dopo!
      La Ferrari ha vinto l’ultima volta il Mondiale piloti e costruttori nel 2007 con Raikkonen e nel 2008 solo quello costruttori; mi sembrano un po’ più di 2 anni….

      • F1&Rally

        17 Aprile 2012 at 16:24

        Maria, sono stati bravi ma anche tanto fortunati, potrebbero cmq non vincere più per tanti anni, chi te lo dice??
        La ferrari ne ha vinti 5 di fila campionati piloti, oggi i contendenti sono anche tanti, ed è anche bello, con queste regole dubito anche che ci possa essere un dominio per tanti anni per la stessa squadra…

      • Maria

        17 Aprile 2012 at 16:58

        @F1 Rally: fortunati? hanno speso più degli altri per assicurarsi il miglior ingegnere su piazza e cioè Newey – Vettel se lo sono allevato dalle categorie minori, questa è fortuna???
        E’ che sanno spendere meglio i loro soldi.
        La Ferrari che ha vinto 5 Mondiali di fila era quella con:
        Ross Brawn – Schumacher – Todt.
        Schumacher e Brawn a quanto pare stanno vincendo anche in Mercedes (Schumacher non ancora, ma succederà presto…).
        Puoi dire quello che vuoi su Schumacher (che a me é sempre stato antipatico!) ma non dirmi che Alonso é meglio di lui come pilota 😉
        Lo Schumacher attuale é 100 volte meglio di Alonso, figurarsi quello degli anni d’oro!

      • Dario

        17 Aprile 2012 at 17:32

        Quello che intendevo dire è che la redbull ha dovuto affinare il proggetto per diversi anni prima di vincere il titolo………non so voi ma io credo che in una formula uno senza possibilità di test privati, con motori bloccati da anni per azzeccare subito un proggetto e vincere da subito solo con la galleria del vento e tre sessioni di test per tutto l’anno, oltre che a ottimi progettisti ci vuole anche la componente fortuna…………e mi sembra che negli ultimi anni nessuno abbia sfornato al primo colpo macchine dominatrici………..

      • Federico Barone

        17 Aprile 2012 at 22:43

        2005…

      • konradkid

        17 Aprile 2012 at 22:48

        Maria, la rb ha rilevat ola struttra tecnica della Jaguar, già ex Stewart, in F1 dal 1997! E’ entrata in F1 nel 2005 (e non nel 2006) e per anni non ha vinto un accidente, nonostante NEwey (in squadra dal 2007 mi pare, se non dal 2006…).
        La Ferrari è stata comunque ad altisismi livelli dal 1997 in poi con le sole eccezioni 2005, 2009, 2011. Il 2012 aspetterei prima di pronunciarmi 😉
        Ricordi il 1998? Ecco, mai dare per morta la Ferrari… recuperarono un gap di oltre 1″ al giro a inizio stagione e lottarono pe ril titolo fino alla fine; fino a giugno nessuno l’avrebbe mai detto…

      • Federico Barone

        17 Aprile 2012 at 23:17

        Però, ad onor del vero, nel 1998 (annata molto bella secondo me, anche senza mondiale per la Ferrari) la Goodyear fece uno sforzo notevole (insieme alla Ferrari), riducendo il gap che aveva nei confronti della Bridgestone.

        E poi ci si ostina a volere il monoolio delle gomme pastafrolla per questa F1-wrestling (in Cina Vergne ha fatto registrare il 2° miglior tempo in gara, ma è arrivato ultimo, davanti alle cenerentole e a… Schumacher; Kovalainen è stato più veloce sul giro rispetto a Räikönen).

  4. Polemiche Blog

    17 Aprile 2012 at 17:36

    “La F2012 è nata bene, ma è stata superata dagli aggiornamenti dei concorrenti e ci vorrà del tempo per migliorare”, ha detto il collaudatore Marc Gene al quotidiano spagnolo Diario Sport.
    MA GENE SI SENTE BENE? E’ NATA BENE QUEST’ALTRA FERRARI???? Non è MAI stata al pari degli altri… toglietegli la sangria…

  5. Federico Barone

    17 Aprile 2012 at 19:19

    Io credo che – se avessero trovato la soluzione – visto che hanno capito subito nei test invernali di aver toppato alla grande, già ora si vedrebbero delle prime modifiche valide. Secondo me invece – purtroppo – hanno troppi settori nei quali devono migliorare e non hanno ancora trovato le soluzioni ai problemi.

    Visto che si parla già di epurazioni (di nuovo) conoscete dei tecnici validi, che potrebbero fare un ottimo lavoro?

    Io resto dell’idea che il capo, quello che coordina e gestisce, anche se non disegna nemmeno una vite delle vetture, ha molta importanza e forse è proprio lui il problema maggiore; non credo poi tanto alle storie sulla galleria del vento obsoleta. O almeno non credo che questa sia così male, come viene raccontato.

  6. marco

    17 Aprile 2012 at 20:47

    io dico riprendete Aldo Costa, Marmorini e Giorgio Ascanelli, posson bastare? secondo me son fra i migliori al mondo!sveglia ferrari e in cambio cacciare a calci nel …. domenicano,felipe e Fry

  7. marco

    17 Aprile 2012 at 20:48

    Caro federico barone, la galleria non e’ obsoleta e’ il SOFTWARE e l’HARDWARE che sono obsoleti! e poi sono incapaci i tecnici che estrapolano i dati, puo’ bastarti?

  8. domenico

    17 Aprile 2012 at 21:05

    • Secondo me la lettura del momento Ferrari è la seguente:
    Ferrari sposa in pieno la politica Fiat, cercando di ricavare il max possibile in termini economico finanziari dal cavallino. Mi spiego meglio: Fiat sta lanciando nel mercato italiano le auto Chrysler con marchio italiano (vedi la thema=300, vedi la ypsilon=cruiser, vedi feemont=non so neanche come si chiama la rispettiva Chrysler copiata, ecc., quindi niente investimento tecnologico, solo operazione di restyling e grandi proclami pubblicitari, in modo tale da ridurre al minimo i costi di investimento e massimizzare il profitto basato sul marketing e sul marchio storico.
    Stessa politica adottata negli ultimi anni in ferrari: zero investimento, restyling della macchina (scalino sul muso) e massimizzazione del ricavo sfruttando il blasone del marchio (Il MITO Ferrari) per contratti pubblicitari e diritti F1 concordati con Ecclestone.
    Il tutto condito dai grandi proclami fatti da Domenicali o i vari yes man messi a capo della scuderia corse per tenere a bada i tifosi nella speranza di rivedere una Rossa competitiva.
    Esempio: Regolamento che prevede la limitazione dei test con conseguente risparmio di costi, nell’anno 2011 la rossa a metà campionato non era competitiva (a causa della riduzione al minimo di investimenti) e a Silverstone si è deciso di accantonare lo sviluppo e puntare sul 2012 (soltanto in termini di proclami). Risultato: riduzione all’osso dei costi e massimizzazione del profitto per i vari dirigenti/soci della società (Monnezzemolo su tutti).
    Ricordo a fine anno Domenicali che sbandierava la solita presa per i fondelli condivisa con la proprietà da far bere ai tifosi: “Stiamo costruendo per il prossimo anno una squadra imbattibile”. Risultato una squadra mediocre in linea con la strategia di massimizzazione del profitto.
    Quest’anno la linea, è la seguente:
    1. Obiettivo stagionale già raggiunto: 1 vittoria (in Malesia);
    2. Proclami di miglioramento della macchina fino a Silverstone per la stagione 2012 (dopo la vittoria fortuosa e legata a mille circostanze foruite in Malesia, ci sono state 3 settimane per sviluppare l’auto, in realtà sono state prodotte soltanto false aspettative, delusioni e proclami disattesi);
    3. Da Silverstone in poi si abbandonerà il progetto 2012 si faranno soltanto proclami per la macchina 2013 del tipo: “team imbattibile per i prossimi anni e cose già sentite nel 2011″ e si scaricherà la responsabilità sui regolamenti che vietano i test e che non permettono lo sviluppo della macchina (cosa che va benissimo in Ferrari perchè permette di massimizzare il profitto);
    4. Riduzione al minimo dei costi, massimizzazione del profitto/dividendo a fine anno (tanto qualche allocco stile Banco di Santander che brucia una barca di soldi per il marchio Ferrari lo trovano sempre).
    La presa per il c*** è bella e che spiegata.
    Ormai il risultato sportivo conta poco o nulla..L’importante è il dividendo che a fine anno mettono in tasca Monnezzemolo & Co.
    Mi spiace soltanto per il Fenomeno: Fernando Alonso che meriterebbe una macchina al livello degli altri per giocarsi il mondiale ogni anno (nel 2010 con una macchina nettamente inferiore quasi lo soffiava a Vettel – che guidava una vettura nettamente superiore. Ricordo che invece di concentrarsi sulla gara erano concentrati al lancio del parco a tema della Ferrari – in linea con la politica di massimizzazione del profitto).

    • Polemiche Blog

      18 Aprile 2012 at 11:05

      Non hai tutti i torti. Sembra che il reparto corse un tempo il fulcro della ferrari sia ormai accantonato dal piazzamento di vetture da vendere del gruppo fiat su mercati nuovi America e Cina.
      Non frega + a nessuno di vincere o perdere visto le tonnellate di miliardi che prendono solo per correre… Povero Alonso. E Allora ecco spiegato perchè domenicali sta ancora li e pure massa.. perchè cambiare??

  9. Frenk

    17 Aprile 2012 at 23:33

    Fin da quando fu presentata la F2012 fu descritta come un progetto estremo,agressivo.
    Molti dei sapientoni che postano in questo grazioso posticino la passata stagione chiedevano questo,e non penso di sbagliarmi.
    Allora
    Quando osi (e quanti chiedevano anche che si osasse!)ci può stare che sbagli.
    A questo punto si può dedurre che:

    Se non osi sei un bollito,tutti a casa…

    Se osi e non va sei un bollito,tutti a casa…

    Ho letto tante di quelle cose sugli scarichi(questo sito non supporta l’espressione adeguata)che non stanno nè in cielo nè in terra,ho sentito persino qualcuno sostenere che la Ferrari ha copiato la Rbr,quando invece la Rbr ha copiato la Sauber!!!
    Allora diciamo la verità,fin dai test prestagionali la Ferrari aveva presentato una soluzione dove gli scarichi erano arretrati e “sparavano” tra le ruote posteriori e l’estrattore,il risultato era buono ma cuoceva le coperture per cui si optò per un’orientamento degli scarichi più verso l’interno,dicedndo in partenza”questa è una soluzione di ripiego,che ci fa perdere un pò di prestazione ma sulla quale intendiamo tornare”.
    Ragazzi!!! (detto alla Crozza)
    Questa della versione “B” non è una novità,si sa già da prima che il campionato iniziasse che avrebbero rifatto pance e crash test,e che il tutto sarebbe arrivato per Barcellona,quindi piangersi addosso,o peggio,abbandonarsi a critiche e propositi di licenziamento forse sarebbe il caso di documentarsi almeno un minimo…
    Io all’epoca pensai che rifare la macchina poteva essere come recuperare una stagione rispetto agli altri,quindi una macchina nuova può darti quello che ha pronosticato Genè,i suoi sviluppi potrebbero dare altri decimi.
    Della serie:la Ferrari potrebbe aver fatto la mossa giusta(questa volta)

    Saluti (Ciao Marì)

    • quickest

      18 Aprile 2012 at 06:50

      Ciao Frenk. Guarda che se leggi quello che hai scritto letteralmente – ed io sono d’accordo – sembra quasi palese che in Ferrari abbiano prodotto una macchina estrema – anche nell’estetica – in qualche modo per soddisfare un’opinione pubblica che collettivamente aveva manifestato una rivolta verso la mancanza di quella presa di rischio che avrebbe permesso il passo in avanti necessario per vincere. Io in questo leggo una chiara mancanza di personalita’ e direzione nei responsabili del team; se avessero un programma nel quale credono veramente non ci sarebbe bisogno di dimostrare niente a nessuno, parlerebbero i risultati. Guarda ad esempio la McLaren quest’anno, completamente contro corrente con tutti, ma sicuri del fatto loro. Un team serio non accontenta i tifosi se non attraverso i risultati. Ma si e’ instaurato un clima di paura talmente alto che si guarda ai grandi schiamazzi di noi Italiani invece che credere davvero in chi le macchine dovrebbe saperle fare

    • Maria

      18 Aprile 2012 at 10:46

      Frenk, la macchina faceva schifo già dai test 😉
      (non lo dico solo io ma l’ha detto anche Pat Fry)
      Considerato che ci stanno lavorando dall’agosto 2011, come mai nei test invernali erano così indietro?
      Se il problema é la galleria del vento, che ne costruiscano una migliore (coi soldi che hanno, non sarà difficile!).
      Io trovo pazzesco che Sauber e Williams, 2 piccoli team senza nemmeno un grandissimo budget riescano a fare meglio della Ferrari (vabbé, anche della Red Bull ma a sentire l’anonima é perché Newey si é innamorato ^_^).
      Se ce la fanno loro, dovrebbe farcela anche la Ferrari che di sicuro ha molte più risorse…

      • F1&Rally

        18 Aprile 2012 at 13:02

        E brava Maria la Ferrarista!!

  10. Interceptor

    18 Aprile 2012 at 09:28

    Per tornare a vincere bisogna dare a Fernando una macchina in grado di fare la pole. Il principio facciamo una vettura che consumi poco le gomme ma sacrifichiamo un pò la prestazione non paga perchè quando sei dietro altre vetture le turbolenze e la “bagarre” ti fanno consumare le gomme il doppio.In particolare quest’anno che molte vetture sono molto vicine in prestazione.Partire davanti, aria pulita, scegli tu le traiettorie e nessuna turbolenza….allora puoi imporre il tuo ritmo e anche preservare le gomme, se poi trovi un Kimi che fà da tappo ( come in Cina) la vittoria è assicurata.
    P.S. Non capisco come in Ferrari si siano dimenticati….è un gioco che hanno inventato loro e gli ha consentito di vincere 5 anni di fila: prima fila tutta rossa Irvine/barrichello/massa a fare da tappo e Schumy prendeva il largo. Facile facile.

  11. brum brum

    18 Aprile 2012 at 09:48

    aspetta e spera che poi si avvera!

  12. brum brum

    18 Aprile 2012 at 09:51

    é una vettura nata bene…… questa affermazione dice tutto!

  13. Polemiche Blog

    18 Aprile 2012 at 11:07

    Diciamo le cose come stanno… negli scorsi anni la Ferrari aveva la velocità di punta ma non aveva carico in curva. Quest’anno, non ha carico in curva e nemmeno velocità di punta. Direi che il progetto e tutti i tecnici (domenicali capo supremo compreso) sono da cestinare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati