Formula 1 | Si complica l’ingresso di Miami in calendario: voci di corruzione e riunione finale rimandata al 23 maggio

Continua il muro da parte della Commissione cittadina

Liberty Media sarebbe pronta ad inserire il secondo appuntamento negli Stati Uniti già all'interno del calendario 2020
Formula 1 | Si complica l’ingresso di Miami in calendario: voci di corruzione e riunione finale rimandata al 23 maggio

Sembra non avere pace la trattativa tra Liberty Media e i legislatori locali per l’organizzazione del Gran Premio di Miami, appuntamento inizialmente previsto per la stagione 2020.

Secondo quanto riportato dal giornalista d’affari Christian Sylt, infatti, gli enti locali avrebbero ulteriormente rimandato la votazione per l’ok definitivo al gran premio, fissando la riunione per il prossimo 23 marzo.

L’obiettivo dei legislatori sarebbe quello di rimandare in avanti la riunione definitiva, così da non dare la possibilità a Liberty Media di inserire il round all’interno del calendario 2020.

Da notare che a rallentare i lavori, inoltre, ci sarebbero alcune voci riguardanti un possibile caso di corruzione. Nulla ancora di confermato, chiaramente, ma indiscrezioni che non fanno altro che rendere più complicato l’ok definitivo da parte della Commissione cittadina.

Appuntamento quindi al 23 maggio per capire se la metropoli statunitense riuscirà a garantirsi un posto all’interno del mondiale della prossima stagione.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati