F1 | Brawn sullo slot libero in calendario: “Imola? Decideremo in base agli investimenti”

Sulla presenza dell'Australia in calendario ha aggiunto: "Siamo ottimisti"

Brawn ha parlato del calendario 2021 e del possibile ritorno di Imola
F1 | Brawn sullo slot libero in calendario: “Imola? Decideremo in base agli investimenti”

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, Ross Brawn ha parlato dello slot all’interno del calendario 2021 lasciato libero dal Vietnam, sottolineando come Liberty Media assegnerà il posto in base agli investimenti che potranno portare avanti gli organizzatori delle gare.

Secondo quanto dichiarato dal Manager inglese, Formula 1 sta facendo il massimo per “puntellare” la propria solidità finanziaria, aspetto che ovviamente costringerà l’organizzazione ad assegnare lo slot libero in calendario in base al denaro messo sul piatto dal circuito.

Al momento, ricordiamo, i candidati principali per ospitare la gara nel 2021 sono Imola, Portimao e Instabul. Fuori dai candidati il tracciato del Mugello, la cui gara del 2020 resterà un caso unico e legato ai 1000 Gran Premi della Ferrari in Formula 1.

“Ovviamente ci dispiace non poter gareggiare in Vietnam, ma che Liberty Media troveremo un candidato altrettanto forte per lo slot libero nel calendario 2021”, ha affermato Ross Brawn. “Abbiamo ammirato una gran bella gara ad Imola e lo stesso vale per Portimao e Istanbul. Direi che è tutto aperto, vediamo come si svilupperà la cosa nelle prossime settimane”.

L’inglese ha sottolineato come la scelta finale dipenderà molto dagli investimenti del circuito: “Per il prossimo anno vogliamo tornare ad affrontare una situazione normale e non c’è alcun dubbio sul fatto che lo slot libero sarà assegnato in base ad alcune considerazioni puramente commerciali. Alcuni paesi sono in una posizione migliore rispetto ad altri e come organizzazione dobbiamo tenere conto di questo. Dobbiamo tornare a un livello finanziario il più normale possibile e in maniera abbastanza rapida. Quindi si, i soldi giocheranno un ruolo”.

Conclusione infine sul calendario 2021 e sull’apertura in Australia: “Melbourne sta vivendo una buona situazione dal punto di vista del Covid19. Non hanno ancora preso una decisione ufficiale sugli Australian Open, ma le cose stanno cambiando rapidamente e sono ottimista. L’Australia è ben conscia del fatto che Formula 1 sa comportarsi in maniera adeguata quando fa visita ad un paese. E inoltre arriverà il vaccino. In passato, quando ho iniziato a lavorare in Formula 1, c’era l’obbligatorietà del vaccino per entrare in alcuni paesi. Tornare in quella situazione sarebbe un ragionevole compromesso”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati