Formula 1 | Renault, Ocon ipotesi concreta per il 2019

Stroll sarebbe il prescelto per la sua sostituzione in Force India

Formula 1 | Renault, Ocon ipotesi concreta per il 2019

Renault sarebbe vicina a chiudere un accordo con Esteban Ocon per quello che riguarda la stagione 2019. Secondo quanto riportato all’interno del paddock di Hockenheim nel corso della giornata di venerdì, infatti, la Scuderia transalpina avrebbe affondato il colpo per il talentino della Mercedes, attualmente in forza alla Force India, raggiungendo una base di accordo per il prossimo campionato.

Da notare che il francese arriverebbe in sostituzione di Carlos Sainz, diretto in McLaren al posto di Fernando Alonso, con quest’ultimo sempre più lontano dal Circus dopo le pessime prestazioni della MCL33. Renault, ricordiamo, ha già trattato Ocon, precisamente alla fine del 2016, non riuscendo però a trovare un accordo con Toto Wolff.

La situazione sembra essersi sbloccata a distanza di due anni e il francese sarebbe pronto a intraprendere questa nuova avventura, restando comunque legato alla Scuderia anglo-tedesca per quello che riguarda il proseguo della propria carriera (Ocon arriverebbe ad Enstone solamente in prestito, proprio come l’ex pilota della Toro Rosso.ndr)

Da notare che in Force India sembra sempre più probabile l’arrivo di Lance Stroll, col papà del pilota canadese stanco della confusione in casa Williams. L’intenzione dell’imprenditore, infatti, sarebbe quella di portare dei capitali all’interno della squadra diretta da Vijay Mallya, creando una specie di junior team della Mercedes.

Vedremo nelle prossime settimane come si evolveranno queste interessanti situazioni di mercato riferite al 2019.

Formula 1 | Renault, Ocon ipotesi concreta per il 2019
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

1 commento
  1. freddynofear

    23 luglio 2018 at 18:47

    Bello che Magnussen ostacola Kimi e Ocon rallenta e si sposta in rettilineo per fa passare Hamilton, questa F1 sta veramente sfasciandosi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati