Formula 1 | Domenicali accoglie Zhou, primo pilota cinese nel Circus: “Una notizia fantastica”

Su Giovinazzi ha aggiunto: "Spero di rivederlo in Formula 1"

Domenicali ha commentato l'avvicendamento in Alfa Romeo
Formula 1 | Domenicali accoglie Zhou, primo pilota cinese nel Circus: “Una notizia fantastica”

In attesa di vederlo in pista, già probabilmente nei test per giovani piloti ad Abu Dhabi, Stefano Domenicali ha voluto dare il proprio benvenuto a Guanyu Zhou in Formula 1, precisando come l’arrivo del cinese in Alfa Romeo, al fianco dell’esperto Valtteri Bottas, permetterà alla Formula 1 di crescere rapidamente in Cina e in tutto il mercato asiatico. Shanghai, ricordiamo, ha recentemente rinnovato il proprio contratto con Liberty Media per ulteriori cinque stagioni, ribadendo il proprio impegno nel Circus nonostante lo stop forzato degli ultimi due anni causa Covid19.

“La notizia che Guanyu Zhou sarà in F1 nella prossima stagione è fantastica, sia per il nostro sport che per i milioni di appassionati in Cina, che ora avranno un proprio eroe di casa da seguire per tutto il campionato”, ha affermato il Presidente e Amministratore Delegato di Liberty Media. “La sistema della Formula 2 sta funzionando e promuovendo talenti nella massima categoria dell’automobilismo. Guanyu è un incredibile talento e sarà un’aggiunta importante ad una griglia che susciterà interesse, oltre che negli appassionati, anche nei tifosi cinesi”.

Non sono mancate parole di apprezzamento anche nei confronti di Antonio Giovinazzi, il quale approderà in Formula E con il team Dragon Penske dal 2022: “Voglio ringraziare Antonio per essere stato un brillante ambasciatore per la Formula 1 e per l”Italia. Ha fatto un grande lavoro e in tutta sincerità spero di poterlo rivedere in Formula 1. Gli auguro il meglio. Non ho dubbi sul fatto che farà bene in qualsiasi cosa sceglierà di fare”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati