Ferrari, Montezemolo: “Dobbiamo provare a vincere”

"Tutti dobbiamo dare il massimo. Dobbiamo essere perfetti"

Ferrari, Montezemolo: “Dobbiamo provare a vincere”

Luca di Montezemolo è da poco più di vent’anni il Presidente della Ferrari ma non ha ancora smesso di entusiasmarsi per un ruolo che, come ripete sovente, è la sua vita. “Sono da vent’anni Presidente della Ferrari. È una grande responsabilità ma è fantastico” – ha detto Montezemolo in un’intervista alla CNN registrata la scorsa settimana e trasmessa oggi – “Siamo presenti in circa sessanta mercati nel mondo. Qualche settimana fa sono stato alla Stanford University e c’erano settecento ragazzi ad ascoltarmi. Sono molto orgoglioso che fossero lì a sentire non me, ma il Presidente della Ferrari.”

Montezemolo ha ribadito la sua fiducia nelle chance della Scuderia nel campionato 2012, ritenendo possibile la vittoria: “Certamente sì, è possibile. Dobbiamo provare a vincere. Sono molto orgoglioso del fatto che, dal 1997 fino ad oggi, con l’eccezione di pochissimi anni, la Ferrari ha sempre vinto o ha perso per un soffio. Siamo stati sempre al top. In questo sport è difficile vincere ma è ancor più difficile mantenersi costantemente al vertice. All’inizio dell’anno ero molto deluso dalla macchina che non era quella che mi aspettavo ma abbiamo della gente fantastica in squadra. Io li spingo moltissimo e loro lavorano giorno e notte. Ho grande fiducia in Stefano Domenicali, sul quale ho investito per il futuro. Alonso è fantastico e sono anche molto contento del weekend di Massa a Monaco: conto su di lui per levare punti preziosi agli avversari. Bisogna comunque lavorare tantissimo perché non sono ancora soddisfatto. Nei giorni scorsi ho inviato un messaggio a tutta la squadra ribadendo che vincere dipende solo da noi. Tutti dobbiamo dare il massimo. Dobbiamo essere perfetti. Ognuno deve raggiungere la pole position nel proprio lavoro. Dobbiamo ancora migliorare la macchina e sono molto contento della reazione della squadra.”

Il Presidente non si è sottratto alla domanda di rito sulla coppia dei piloti della Scuderia, attuale e futuribile: “In questo momento sono concentrato su tutto, tranne che su questo. Vedremo dopo. Alonso è il miglior pilota del mondo. Alonso è uno di quei piloti che, come Lauda e Schumacher, hanno avuto un’importanza molto grande nella mia vita professionale e in quella della Ferrari. Ha tutte le caratteristiche per vincer ma dobbiamo migliorare la macchina. Credo che Felipe farà bene nella seconda parte del campionato. Non dimentichiamoci che nel 2008 ha tagliato il traguardo in Brasile da campione, anche se poi Hamilton l’ha battuto di un soffio. Alonso ha un atteggiamento fantastico: proprio come Schumacher sa lavorare a stretto contatto con la squadra e ha un atteggiamento sempre positivo anche nei momenti difficili. Adesso l’obiettivo è migliorare in vista dell’appuntamento in Canada.”

Infine, Montezemolo ha fatto un accenno alla futura organizzazione della Formula 1, riferendosi al Patto della Concordia che entrerà in vigore a partire dal 2013. “Credo che ci debba sempre essere un triangolo: la Fia, le squadre e i proprietari dei diritti commerciali” ha detto Montezemolo – “Ho sempre lavorato per questo. Dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione e il Patto della Concordia è cruciale. Abbiamo bisogno di nuove regole, stiamo spendendo troppo. La Ferrari corre perché la Formula 1 è uno sport ma anche perché rappresenta il laboratorio più avanzato di ricerca tecnologica, con un’importante ricaduta sulle auto di serie; però, se assume troppa importanza l’aerodinamica, allora questo elemento si perde. Quanto all’IPO, penso che sia una cosa positiva, per la trasparenza e la stabilità. È la soluzione migliore e anche in questo caso deve esserci il triangolo di cui ho parlato prima.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

24 commenti
  1. anto

    5 Giugno 2012 at 22:03

    Ipocrita.

    • Nesta

      5 Giugno 2012 at 22:53

      Lui è il Presidente della Ferrari e in ciò che fa ci mette faccia e nome!!

      Tu invece chi sei per criticarlo?
      E poi sentiamo, in base alle dichiarazioni sopra perchè sarebbe un ipocrita?

      • anonymous

        6 Giugno 2012 at 19:19

        e’ solo un pseudo tifoso lattinaro hahahahah

    • speed

      6 Giugno 2012 at 10:27

      Parli di te stesso???

  2. Gemma

    5 Giugno 2012 at 23:08

    Ferrari…sento le farfalle nella pancia quando penso a questo marchio.

  3. Pino

    5 Giugno 2012 at 23:26

    Quest’uomo è un mito, Enzo Ferrari sarebbe orgoglioso e fiero per tutto quello hanno fatto gli uomini in rosso. Stanno raddrizzando una stagione cominciata in salita, nessun altro team al mondo ci riuscirebbe. DNA FERRARI

  4. franco

    5 Giugno 2012 at 23:47

    ma che è questo triangolo?

  5. Ah però!

    6 Giugno 2012 at 00:30

    “…Quanto all’IPO, penso che sia una cosa positiva, per la trasparenza e la stabilità. È la soluzione migliore e anche in questo caso deve esserci il triangolo di cui ho parlato prima…”
    E qual’è la novità!? Lo sapevamo da un pezzo che ti piace il triangolo,,,

  6. Modaitaliana

    6 Giugno 2012 at 01:24

    Posso dirvi una cosa, quando avevo 20 anni, adesso ne ho 52, ho lavorato su macchine come Ferrari Lamborghini, Maserati, e poi le altre, come Rolls Royce, Bentley, Jaguar, Bwm Mercedes, queste ultime solo sui relativi top di gamma.
    Oggi vivo in America in Messico, non avete una idea di cosa signifchino per gli americani questi tre primi nomi, Ferrari, Lamborghini e Maserati.
    Ho messo le mani su modelli che sono la STORIA dell’automobile, per esempio Ferrari Gto,512 BB, 308 e 208, o Lamborghini Miura SV,(cercatelo in internet, (é esposta al museo della tecnica a NY) Espada, Countach o Maserati Ghibli,Indy Bora etc.queste auto qui hanno prezzi incredibili, puoi avere il Moustang o il Camaro o il Viper piú recente, ma non avranno mai il fascino di quelle auto; il fatto che gli stranieri che vengono in Italia, vadano come pellegrini a vedere la fabbrica Ferrari, avrá una ragion d’essere, non credo siano migliaia i visitatori che vanno a visitare la fabbrica Mercedes o Bmw.
    Dobbiamo essere orgogliosi di questi marchi italianai sono paragonabili al Colosseo o al Duomo di Milano o a Pompei, come opere d’arte nel campo dei motori.

    • whitefox

      6 Giugno 2012 at 10:16

      purtroppo ci sono italiani che non trovano di meglio che sputare sulla Ferrari con la scusa di tifare altri teams.

      • speed

        6 Giugno 2012 at 10:30

        Per me non sono italiani !
        O forse solo italiani di Me@@@@@@ !

      • Kerpen's Lion

        6 Giugno 2012 at 10:56

        Che assurdità scrivere non sono italiani, è una storia che non centra nulla, ma nulla di nulla,
        evita di scriverlo

    • anonymous

      6 Giugno 2012 at 19:22

      classica mentalità italidiota : tutto quello che è italiano fa schifo, è fatto male e in cruccolandia fanno di meglio.
      Beh che se ne vadino in cruccolandia allora ahahahahahahahah

    • agostino

      8 Giugno 2012 at 18:12

      Hai proprio ragione, se “l’ITALIA” avesse fatto la metà di quello che ha fatto la FERRARI, al mondo ci sarebbe un solo Paese.

  7. giova (tifoso Ferrari)

    6 Giugno 2012 at 01:26

    Queste si che son parole da Presidente!!!Mi fa piacere che Montezemolo sproni la Squadra, non dicendo “vinceremo”, ma:”dobbiamo provare a vincere”. Si sono resi conto che la F2012 non è un catorcio, anzi..hanno progettato una vettura con enormi potenzialità(e lo ha dimostrato), bastava solo dare il tempo a piloti ed ingegneri per capire come sfruttarla al meglio!!Detto questo voglio dirvi che sono oroglioso del lavoro che state facendo..mi avete confermato che siete la Scuderia più forte,unita e caparbia al mondo!!
    Avanti così Ragazzi!!!Never give up!!
    Un saluto a tutti!
    P.s:son curioso di vedere quanti daranno conro alle parole di Montezemolo…

  8. Francesco

    6 Giugno 2012 at 08:59

    è ovvio che dovete provare a vincere , siete la ferrari, e siccome sono 5 anni che non portate a casa il titolo sarebbe arrivata l’ora di vincere nuovamente e credo che questo sia l’anno buono

  9. michele

    6 Giugno 2012 at 09:26

    @montezemolo

    Mi raccomando per Gigetto!

    Fai ancora in tempo a prenderlo…

    nel 2012 gli scade il contratto..

    pensaci…

    sarai ricordato nei secoli..per la magnifica coppia…Alonso – Hamilton…

    dopo Senna e Prost….

    (così vinci sicuro….matematico…)

    • Vincenzo

      6 Giugno 2012 at 11:07

      Michele due galli in un pollaio…in special modo per i trascorsi in mclaren non mi sembra il caso, comunque credo anch’io che sia l’anno giusto, forza con lo sviluppo della vettura.

  10. Polemiche Blog

    6 Giugno 2012 at 11:39

    Io sono di parere contrario al presidente, si è buttato via tantissimo con la gestione fallimentari di domenicali. Insistere a tenersi stretto stretto massa continuando nemmeno ad avvicinarsi al costruttori (e il soldoni che ne arrivano, è FOLLIA). Frasi del tipo “Non dimentichiamoci che nel 2008 ha tagliato il traguardo in Brasile da campione, anche se poi Hamilton l’ha battuto di un soffio” — Ma che significa ??? O E’ campione oppure ha perso! FAI L’UNICA COSA INTELLIGENTE PRENDI HAMILTON.

    • anonymous

      6 Giugno 2012 at 19:25

      “prendi hamilton” ? ah si così verrebbe fuori un’altro disastro come era successo in mc.
      quest’anno Domenicali non ha ancora sbagliato, in malesia c’è stata una strategia perfetta.
      L’ unica cosa dove sono d’accordo con te è lanciare Massa.

  11. giacomo

    6 Giugno 2012 at 22:25

    veni, vidi, vici…

    • michele

      7 Giugno 2012 at 09:53

      alea iacta est,

      Nando et Ludovicus numquam esse simul
      in gloria Romam?

      Posteritas iudicare ad confidunt!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati