F1 | Vettel sul futuro approdo in Aston Martin: “Sarà una grande sfida arrivare al top di tutto”

"Devo contribuire a migliorare le cose", ha detto Seb

Sulla Ferrari: "Mi mancheranno le persone e lo spirito"
F1 | Vettel sul futuro approdo in Aston Martin: “Sarà una grande sfida arrivare al top di tutto”

Sebastian Vettel è pronto per la nuova avventura professionale che lo attenderà dalla prossima stagione in Aston Martin, con lo storico marchio britannico che prenderà il posto in griglia della Racing Point. Il tedesco, che si appresta a chiudere in queste ultime gare la sua esperienza in Ferrari, non vede l’ora di calarsi in questa nuova sfida dove dovrà abituarsi anche ai metodi di lavoro della scuderia di Silverstone.

Penso che ovviamente il ’21 dovrebbe essere simile in termini di auto a quest’anno ma penso che sarà una grande sfida arrivare al top di tutto – ha ammesso Vettel nel weekend di Imola – A gennaio, febbraio, mi butto nel progetto e devo cercare di assicurarmi di aver capito tutte le cose che devono essere comprese prima dell’inizio dei test e delle gare. A essere onesti non c’è da sapere qualcosa in particolare su una cosa o su una persona. Penso che sarà conoscere l’intera squadra e i ritmo di lavoro, cercando di trovare le differenze e di contribuire a migliorare le cose”.

In attesa di emigrare Oltremanica, per Vettel c’è da concludere una stagione – purtroppo per lui – poco esaltante a causa dello scarso feeling con la SF1000. Il quattro volte campione del mondo saluterà dunque la Ferrari dopo ben sei stagioni, dove ha conquistato quattordici vittorie. Numeri che lo pongono al terzo posto nella classifica all time dei piloti più vincenti di Maranello, alle spalle di Michael Schumacher e Niki Lauda.

Un rapporto professionale fatto di legami e di amicizie, come ha sottolineato lo stesso Seb: Penso che alla fine sia proprio come una relazione. Mi mancheranno le persone, penso, ovviamente lo spirito, la Ferrari, la leggenda. Sono stato un fan da quando ero un bambino ispirato da Michael (Schumacher, ndr). La buona notizia è che vedrò ancora alcuni di loro regolarmente l’anno prossimo, anche se in modo diverso”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati