F1 | Verstappen: “Non pensavo di essere così competitivo qui”

"Il sorpasso si è rivelato cruciale"

F1 | Verstappen: “Non pensavo di essere così competitivo qui”

Seconda vittoria in carriera per Max Verstappen, che nel weekend del suo ventesimo compleanno porta a casa il GP della Malesia davanti alla Mercedes di Hamilton e alla Red Bull del compagno di squadra. Nessuna carambola, nessuna mossa insensata da sbarbato. Questa volta l’olandese si è comportato come un vero campione, mettendo a segno il sorpasso decisivo già al via e amministrando quindi il resto della corsa da vero leader. Ecco le sue dichiarazioni a fine gara.

“Credo che fin dall’inizio la macchina abbia dato buone sensazioni. Ho visto che Lewis faticava un po’ con la trazione, quindi ho cercato di sfruttare le batterie al massimo. Chiaramente lui aveva di più da perdere, quindi ci ho provato nella prima curva; ci sono riuscito e da lì in poi ho fatto la mia gara. La macchina aveva un passo incredibile, quando ho avuto bisogno di velocizzare il ritmo l’ho fatto, è stata una gara molto dura ma è incredibile averla vinta”.

“La cosa che mi è piaciuta di più è stato il sorpasso, perché si è rivelato cruciale. Il passo era molto buono, mi ha permesso di staccare Lewis e poi controllare il vantaggio. Se dovevo andare più veloce lo potevo fare perché avevo il giusto ritmo e le gomme reggevano molto bene. Sono molto soddisfatto”.

“Non mi aspettavo che fossimo così veloci. Abbiamo visto che anche le Ferrari avrebbero potuto esserlo quest’oggi. E’ stato comunque un risultato molto soddisfacente per noi, non pensavo di essere così competitivo su questa pista”.  

F1 | Verstappen: “Non pensavo di essere così competitivo qui”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

10 commenti
  1. Magu

    1 ottobre 2017 at 13:16

    TUTTI IN SILENZIO….Quando c’è da offenderlo anche per quello che non fa tutti a scrivere…GRANDE MAX

  2. Daytona

    1 ottobre 2017 at 13:51

    Parti già con l’atteggiamento sbagliato..
    Cosa vuol dire”quando c’è da offenderlo tutti a scrivere..”?
    Fermo restando che mai il suo talento è stato messo in discussione,semmai la sua “testa”da uno che continuate a dire,avrebbe dovuto far cambiare mestiere a tutti gli altri piloti,il minimo che ci si possa aspettare è che vinca delle corse.
    Ha fatto una buona gara,non ha buttato fuori nessuno,anche perchè Hamilton lo ha lasciato passare senza resistergli minimamente,ed è la prima volta che dimostra di poter vincere senza regali!
    Ripeto,da uno che paragonate,con blasfemia a Senna,IL MINIMO che mi aspetto è una gara così.
    Oggi penso non ci fossero dubbi sul fatto che Vettel senza la sf**a che ha colpito le Ferrari nel week end,sarebbe stato velocissimo la davanti,Max ha saputo approfittare anche di questo,bisogna applaudire la sua corsa,ma finora aveva dimostrato poco o niente.
    Adesso vedremo dal prossimo gp se veramente è maturato o se oggi fosse in stato di grazia,non vedo dove sia il problema per innescare una sterile polemica,finora aveva fatto solo danni!

  3. pirotab

    1 ottobre 2017 at 19:07

    Troppo comodo chiamare in causa continuamente questa famosa quanto inesistente dea bendata… Un componente meccanico viene progettato e costruito per durare un lasso di tempo, ha una sua vita…. Se si rompe prima è perchè non l’hai progettato perfettamente o il materiale usato non è perfetto, ecc ecc… Insomma, non è “sf…a”…

  4. Magu

    1 ottobre 2017 at 19:59

    Io ho l’atteggiamento sbagliato…ok..allora chi pur di sminuire le prestazioni di Verstappen guarda solo i numeri di Ricciardo, punti, podi, ma non il confronto delle prove che è a favore di Max. .e cmq ho capito da tempo la tua antipatia per Verstappen e riconosco anche la tua coerenza..la mia era una provocazione per chi lo offende a spada tratta (vedi tale Susan che gli augurava addirittura di crepare) e a coloro che lo ritengono ancora il colpevole del groviglio di Singapore..sulla Ferrari niente da dire era la vettura migliore e avrebbe vinto…ma questo non deve togliere il merito a Verstappen che ha corso alla grande….ps io non lo paragono a Senna…Non faccio mai paragoni con i piloti del passato…anche perché mi viene il magone…saluti

  5. Daytona

    2 ottobre 2017 at 08:08

    Riprovo,vediamo se cosi piace al..moderatore!.
    Non è questione di essermi più o meno simpatico, non fa niente per esserlo ma questo non c’entra sul giudizio del pilota.
    Finora, non puoi negarlo, dove c’era un incidente lui era di mezzo,Singapore è un altro caso in cui, pur se non è stato la causa, non ha fatto niente per evitare il.botto.
    La sua velocità la vediamo tutti, ma la classifica si fa coi punti, e lui ne ha un mare meno di Ricciatdo.
    Detto questo a me piacerebbe che ci fossero più piloti a lotterie per il mondiale,e se tra loro.ci.fosse anche Max ben venga, ma non vorrei vedere il ” verbatten” visto fino a ieri.che lotta all’ultimo sangue solo se vede rosso..

  6. Magu

    2 ottobre 2017 at 08:50

    Appunto si guardano i punti fà niente che per ben 5 volte si è ritirato per problemi meccanici non imputabili a lui mentre era nelle prime posizioni davanti al compagno di squadra…cmq è irruente sempre all’attacco se vede un varco ci si butta dentro ha quel “bastardo” che solo i vincenti hanno anche negli atteggiamenti.. un piccolo esempio…Schumacker ha vinto un mondiale buttando fuori Hill e ha provato a farlo con Villeneuve..Prost e Senna si sono sbattuti fuori a vicenda a distanza di un anno…e sai quante ce ne sarebbero da ricordare….

  7. max02

    2 ottobre 2017 at 10:05

    Lo sto difendendo da sempre, lui il re della f1 OGGI. Se avesse avuto la Ferrari dove sarebbe? È una belva feroce

  8. Magu

    2 ottobre 2017 at 11:28

    Max..il re non lo è. ..Non esageriamo. ..anche io lo difendo soprattutto dai continui attacchi gratuiti che riceve…talvolta meritati sbaglia anche lui..tutti lo fanno…se avesse una Ferrari?…lotterebbe x il titolo? Penso di si come lo farebbe alla guida di una Mercedes..sicuramente alla guida di una Ferrari avrebbe una considerazione diversa da parte di molti..giornalisti compresi..

  9. max02

    2 ottobre 2017 at 16:04

    Magu ho detto re perché alo sembra lievemente in declino , cosa normale dopo i 35 anni, poi Riccardo appare meno veloce e infine per capire bene chi è più forte si dovrebbe provare con Hamilton con la stessa macchina. dicono abbia il caratterino ma a me sembra un bravo ragazzo , ricordiamo l età

  10. Daytona

    2 ottobre 2017 at 18:59

    Più che il caratterino ha un caratteraccio, essere forte non gli da il diritto di un’assoluta mancanza di rispetto verso tutti.
    Ricordiamoci che se fosse nato ai tempi in cui correva il padre,gli avrebbero insegnato in pista l’educazione.
    Non faccio paragoni tra epoche diverse,ma lo stesso suo comportamento in pista con piloti come Senna, Mansell,Warwck,Piquet lo avrebbe pagato caro,oggi invece resta impunito anche dopo scorrettezze plateali.
    Ora vediamo se vincendo acquisterà anche maturità.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati