F1 | Vettel: “Volevo salire sul podio, la Ferrari era la più veloce”

"È un peccato che Kimi non sia potuto partire, il risultato della squadra non è buono, poteva essere un weekend molto promettente per noi"

F1 | Vettel: “Volevo salire sul podio, la Ferrari era la più veloce”

Partito in ultima posizione, Sebastian Vettel è riuscito a chiudere la sua gara al quarto posto, dopo una splendida rimonta fermata solo all’ultimo nei confronti di Daniel Ricciardo troppo lontano per un ultimo assalto al podio. Il tedesco nonostante i problemi in qualifica ieri si è dimostrato il piacere veloce in pista, facendo segnare giri veloci e recuperando sul gruppetto di testa giro dopo giro. Alla fine però Sebastian non è riuscito a conquistare il podio, ed è proprio questo il rammarico più grande per lui: “All’inizio sono stato bloccato un po’ da Alonso, ma lui aveva la doppia scia delle Haas e ho faticato un po’ con l’aderenza, poi la macchina è stata veloce ed è andata benissimo. Sono contento del risultato, ma sarebbe stato bello salire sul podio”, ha subito commentato Vettel.

La Ferrari si era dimostrata la più veloce di tutte fin dal venerdì di prove libere, con un passo gara migliore di circa un secondo su Red Bull ma soprattutto rispetto alle Mercedes: “Io avevo buone sensazioni in macchina anche quindo cercavo di spingere per trovare qualcosa di più dalla prestazione. Alla fine per il podio ci ho creduto e ho avuto una mezza opportunità su Ricciardo in rettilineo ma ero troppo lontano rispetto a lui”, ha continuato il tedesco. La SF70H era la più veloce in pista: “La cosa molto positiva è la velocità della macchina, la più rapida di tutti. È un peccato che Kimi non sia potuto partire, il risultato della squadra non è buono, poteva essere un weekend molto promettente per noi. Affidabilità? Non so se io e Kimi abbiamo avuto lo stesso problema, ma di solito le cose ci vanno abbastanza bene su quel fronte, quindi è dura accettarlo”, ha continuato il numero 5.

Il Ferrarista poi ha commentato lo strano incidente con Stroll nel giro d’onore: “Non so, dovete chiedere a lui io non credo stesse guardando in quel momento, semplice”, ha concluso Vettel. Ed è subito arrivata la risposta del canadese: “Io stavo facendo un giro normale per rientrare ai box, ma lui stava spingendo ancora. Io pensavo solo a fermare la macchina per arrivare ai box, non ad altro..”, ha concluso.

Fabiola Granier

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

F1 | GP Ungheria, le nostre pagelleF1 | GP Ungheria, le nostre pagelle
News F1

F1 | GP Ungheria, le nostre pagelle

Piastri glaciale, Hamilton dà lezioni di F1, Leclerc c'è
Oscar Piastri 10 Al secondo anno in massima categoria ecco la prima vittoria del giovanissimo talento australiano. Al pronti via