F1 | Ricciardo: “Quello che ho fatto in F1 è grazie alla Red Bull, sono incredibilmente grato”

"I miei pensieri sono ancora in corsa, ma una volta che mi rinfrescherò rifletterò negli ultimi cinque anni con il Team"

F1 | Ricciardo: “Quello che ho fatto in F1 è grazie alla Red Bull, sono incredibilmente grato”

“Mi sarebbe piaciuto chiudere questo capitolo con un podio, quindi non posso essere molto felice con il quarto posto e c’è un po’ di delusione per questo. Ho guidato per un po’, è stato divertente, ma stare fuori per troppo tempo mi ha messo fuori contatto con i leader. Non penso che abbiamo avuto molta scelta, forse avremmo potuto pittare presto e mantenete la posizione, ma nessuno pensava che le supersofts avrebbero resistito come loro. Il vantaggio dopo aver cambiato era forte, ma si è esaurito rapidamente e non ho potuto fare molto su Max o sui leader”, ha commentato in prima battuta Daniel Ricciardo, parlando degli alti e dei bassi della sua gara, gestita in mainera ottimale fin dall’inizio ma, forse, con qualche rimpianto dalla seconda metà in poi. L’australiano, infatti, ha ritardato più di tutti il pit stop, passando in un giro dalla prima alla quinta posizione. Poi è riuscito a recuperare, grazie alle gomme nuove, fino a superare Bottas. Ma non è bastato a ottenere il podio.

Poi Ricciardo ha continuato: “I miei pensieri sono ancora in corsa, ma una volta che mi rinfrescherò rifletterò negli ultimi cinque anni con il Team. Avrei amato vincere un campionato con loro, ma la Red Bull mi ha portato comunque la mia prima pole, vittoria e podio. Tutto quello che ho fatto in F1 è in fondo grazie a loro e sono incredibilmente grato per questo. L’attimo prima della gara, stare con tutti quelli che hanno mostrato il loro amore e apprezzamento per me… è stato davvero forte e questo è sicuramente qualcosa che non dimenticherò mai. Ringrazio il Team per gli ultimi cinque anni e la Red Bull per gli ultimi 10. Avrei amato bere dalla mia scarpa e festeggiare con il Team un’ultima volta, ma ora chiudo questo capitolo con i ringraziamenti e l’amore per tutti”, ha concluso l’australiano, con il suo personale grazie alla Red Bull. L’anno prossimo, infatti, correrà per la Renault.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati