F1 | Red Bull, Verstappen: “Ho fatto del mio meglio, è questo che conta”

"Mi sarebbe piaciuto salire sul podio, ma la gara è stata bella", ha aggiunto

F1 | Red Bull, Verstappen: “Ho fatto del mio meglio, è questo che conta”

Era visibilmente arrabbiato Max Verstappen al termine del Gran Premio di Monaco. L’olandese è stato autore di una grandissima gara sempre dietro Hamilton, ma è stato penalizzato per unsafe release dopo il pit-stop, e per questo si è classificato in quarta posizione. Negli ultimi giri ha provato l’attacco all’inglese alla chicane del porto, senza successo, ma ha dimostrato tanta personalità e maturità, perché stare dietro per 78 giri senza avere la possibilità di passare è veramente snervante.

“Ho dato il massimo oggi ed è stata una gara divertente – ammette Verstappen. Penso che il nostro livello di competitività sia stato elevato e mi sono divertito a mettere pressione a Hamilton per cercare di vincere. Sai che quando lotti contro Lewis sarà sempre molto difficile avere la meglio, ma ho continuato a spingere cercando di farlo sbagliare: gli ho fatto usare le gomme un po’ più del dovuto, e quindi potevo attaccarlo. A un certo punto ho visto i suoi pneumatici deteriorarsi e in alcune curve andava molto lento, quindi potevo attaccarlo, ma non sono riuscito ad avvicinarmi abbastanza. A pochi giri dalla fine ho pensato di provarci, ci siamo toccati ma per fortuna non è successo niente di che. La penalità al pit è stata sfortunata, ma non penso che la squadra abbia fatto qualcosa di sbagliato ed è impossibile avere una visione ad ampio raggio in quella corsia così stretta. Il nostro ritmo era molto buono e questa è la cosa più importante. Certo, mi sarebbe piaciuto salire sul podio, ma la gara è stata bella: facile dire che con qualche giro in più avrei potuto passare Lewis, ma ho fatto del mio meglio e questo è ciò che conta. La squadra ha fatto un grande lavoro per tutto il weekend e abbiamo fatto il possibile per ottenere la vittoria”.

F1 | Red Bull, Verstappen: “Ho fatto del mio meglio, è questo che conta”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. atta4519

    27 maggio 2019 at 10:47

    BE SECONDO ME I COMMISSARI SONO STATI MAGNANIMI ,AVREBBERO DOVUTO DARTI UN DRIVE THROUGH E NO I 5 SECONDI PERCHE TU ROVINI LA GARA AL TUO AVVERSARIO MENTRE I 5 SECONDI PUOI RECUPERARLI, PERCIO NON E GIUSTO

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati