F1 | Red Bull, Max Verstappen: “Speravo di essere più vicino alle Mercedes”

"Il problema in Q2 ha scombussolato i nostri piani, ma ringrazio la mia squadra: dovremmo essere fieri dei nostri meccanici" ha detto l'olandese

F1 | Red Bull, Max Verstappen: “Speravo di essere più vicino alle Mercedes”

E’ stata una qualifica ad alta tensione quella di Max Verstappen, che per un attimo ha creduto di dover interrompere la sua qualifica nel bel mezzo del Q2. L’olandese, all’invio della seconda sessione, ha subito comunicato alla squadra, via radio, di non avere più potenza dal suo motore Honda. Una volta tornato ai box, la squadra Red Bull ha dimostrato ancora una volta la stessa velocità dimostrata nei pit-stop, aprendo il cofano motore della RB16 di Max e riparando il guasto in tempi record. Verstappen torna in pista negli ultimi minuti del Q2, qualificandosi per la sessione finale. E’ ancora una volta terzo, ma che impresa quella della Red Bull! Verstappen, inoltre, condividerà la seconda fila con un altro motorizzato Honda e, no, non è il suo compagno di squadra, bensì Pierre Gasly, che conquista la quarta posizione.

E’ stata una qualifica davvero caotica alla fine, e il problema in Q2 ha scombussolato i nostri piani – ha rivelato Verstappen – di solito, durante la qualifica, sai esattamente quando hai tempo per recuperare, ma non è stato così oggi perché ho dovuto essere perfetto al primo tentativo con le medie in Q2. Dopo di che, all’inizio del Q3, senza una referenza precisa sulle gomme soft, è stato complicato. Credo che non potessimo fare di più, non mi aspettavo di battere le Mercedes, ma speravo di essere più vicino, e credo che ce l’avremmo fatta con una qualifica normale. Dopo la sessione ho ringraziato i miei meccanici, sono stati grandiosi nel riparare la vettura in così poco tempo. Cercano di fare il possibile anche quando sembra impossibile, dovremmo esserne fieri. Il tracciato comunque è pazzesco, è bello guidare qui a Imola. All’inizio pensavo che fosse più stretta per le nostre vetture, ma invece va bene, speriamo di fare una bella gara domani“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati