F1 | Red Bull, Gasly identifica il suo problema: “Sono troppo aggressivo sull’acceleratore”

"Stiamo cercando di trovare una soluzione con il programma di installazione, ma ritengo che in futuro dovrà adattare meglio il mio stile alla macchina", ha dichiarato il francese

Gasly ha raccolto pochi punti in questo avvio di mondiale 2019, aspetto che ha creato tantissime chiacchierare attorno al suo futuro a Milton Keynes
F1 | Red Bull, Gasly identifica il suo problema: “Sono troppo aggressivo sull’acceleratore”

Intervistato dai media francesi al termine dell’ultimo Gran Premio di Cina, terzo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, Pierre Gasly ha parlato delle sue performance in questo avvio di campionato, sottolineando come il suo problema principale sia la fase di trazione in uscita dalle curve lente.

Il francese, infatti, sembra non essersi adattato all’acceleratore della RB15, aspetto che lo porta ad essere troppo aggressivo e quindi a distruggere le gomme posteriori.

Un problema sicuramente di feeling, ma che l’alfiere della Red Bull dovrà perfezionare nelle prossime settimane, visto che la figura di Alexander Albon si fa sempre più ingombrante alle sue spalle, soprattutto dopo le ottime prestazioni messe in mostra dal cavallino Toro Rosso in Cina.

“Ho analizzato i dati e adesso posso vedere dove perdo tempo”, ha affermato Piere Gasly ad Auto Hebdo. “In entrata di curva il feeling è ok, mentre non riesco ad essere efficace quando torno sul gas, precisamente in uscita. Sono troppo aggressivo sull’acceleratore e questo porta le mie posteriori a scivolare. Ovviamente questo porta a un consumo anomalo”.

“Stiamo cercando di trovare una soluzione con il programma di installazione, ma ritengo che in futuro dovrà adattare meglio il mio stile alla macchina per migliorare le performance”, ha concluso il francese della Red Bull.

F1 | Red Bull, Gasly identifica il suo problema: “Sono troppo aggressivo sull’acceleratore”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    23 aprile 2019 at 13:39

    Con il motore Renault non avrebbe avuto questi problemi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati