F1 | Paul Di Resta: “Vettel non è il profilo giusto per la Renault”

"Alonso ad alcuni piace, ad altri no, ma potrebbe essere la soluzione adatta", ha detto l'ex pilota britannico

Paul Di Resta fa il punto della situazione sul futuro della Renault
F1 | Paul Di Resta: “Vettel non è il profilo giusto per la Renault”

Sempre più caldo il tema che riguarda la Renault. La squadra francese, dopo alcuni dubbi sollevati dall’addio di Ricciardo in poi su un possibile addio alla Formula 1, ha ribadito per l’ennesima volta di voler restare nel Circus. Adesso però è tempo non solo di tornare in pista, ma anche di capire chi affiancherà Ocon nel 2021. Tra i papabili spicca ovviamente il nome di Fernando Alonso, fuori dalla categoria ormai da due anni, ma voglioso di ritornare. Non sembra invece essere possibile il matrimonio con Vettel, probabilmente alla ricerca di qualcosa di più immediato per tornare a vincere, con il ritiro (definitivo o meno non è dato saperlo) comunque come opzione. Dopo le parole di Martin Brundle, anche Paul Di Resta ha voluto commentare la situazione di casa Renault.

“E’ in questo momento che Ocon deve afferrare il toro per le corna – ha detto Di Resta a Sky. C’erano delle situazioni un po’ calde tra lui e Perez in Racing Point, di certo non ha avuto alcun timore di andare contro il compagno di squadra e spingere al limite, ma è questo quello che i campioni hanno nel sangue. Se riesce a prendere sulle spalle una squadra alla sua età, dopo un anno fermo… Non dobbiamo dimenticarlo. Per quanto riguarda la Renault, non credo che Vettel possa essere la soluzione giusta per loro: Alonso invece è stato lì, ad alcuni piace, ad altri no, ma se hai bisogno di qualcuno con una reputazione alta, che mostra passione nella guida e che deve rilanciarsi, togliendo tutto il resto, allora potrebbe essere la soluzione giusta, soprattutto l’anno prossimo con le regole ancora bene o male simili a quelle del 2020″.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati