F1 | Imola, il presidente del circuito Minardi: “Gli elogi dei piloti ci hanno aiutato”

L'imprenditore italiano spera in una Ferrari competitiva

F1 | Imola, il presidente del circuito Minardi: “Gli elogi dei piloti ci hanno aiutato”

Gian Carlo Minardi, fondatore dell’omonimo team attualmente conosciuto come AlphaTauri, dal 1°  gennaio è il presidente del circuito di Imola. In una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport l’imprenditore romagnolo ha parlato del ritorno in calendario di una gara leggendaria e apprezzata da tutti i piloti.

Proprio il gran lavoro fatto dal Comune di Imola, dalla Regione Emilia-Romagna, nonché gli elogi ricevuti dai piloti – Lewis Hamilton su tutti – hanno spinto la Federazione a inserire il circuito che sorge sulle rive del Santerno anche nel calendario 2021.

Minardi non nasconde l’orgoglio per la presenza in calendario del GP di Emlia-Romagna:

“Saremo il primo evento in Europa. Il che non è poco, ed è frutto del lavoro fatto nel 2020, purtroppo causato da questo virus senza il quale sarebbero passati altri anni oltre i 14 trascorsi dall’ultimo GP del 2006. Il problema è che non ne siamo ancora fuori, e dunque abbiamo un’altra opportunità che cerchiamo di sfruttare al massimo. Vediamo quindi il particolare positivo in mezzo a tanti aspetti che purtroppo restano negativiha dichiarato Minardi alla Rosea Il  bis è stato dovuto al fatto che ci sono ancora problemi a stilare il calendario. E così ci siamo inseriti grazie al fatto che tutti siamo andati nella stessa direzione: istituzioni politiche e sportive. Quindi la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Imola che è proprietario dell’impianto, l’Aci, il cui presidente Angelo Sticchi Damiani si è molto speso”.

Un elemento importante sono stati gli elogi ricevuti dai protagonisti della F1:

“Senz’altro hanno aiutato i riscontri positivi di novembre da parte di tutti, piloti, squadre, stampa ha aggiunto Minardi che poi ha parlato anche della “sua” AlphaTauri e della Ferrari, che tutti gli italiani sognano di rivedere competitiva Dal 2006 quando da Minardi è diventata Toro Rosso e AlphaTauri la scuderia è cresciuta tantissimo. Ho la soddisfazione di esserne il fondatore, di aver creato un impianto che dura ancora e che tecnicamente non è secondo a nessuno. I risultati, anche al di là della vittoria di Monza, mi fanno piacere. Il settimo posto con tutti quei punti significa tanto, e sono fiducioso che nel 2021 con Gasly possa ancora migliorare. Il fatto che da Monza abbiano fatto più punti della Ferrari? Sono paragoni che porta via il vento, purtroppo. E purtroppo è stato un anno negativo per la Ferrari. Speriamo che recuperi in fretta perché tutta l’Italia e tutti noi abbiamo bisogno di una Ferrari più competitiva”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati