F1 | Horner: “Liberty Media e FIA devono essere chiare sui regolamenti 2021”

Il team principal della Red Bull mette fretta: "Dobbiamo essere tutti responsabili nelle scelte"

F1 | Horner: “Liberty Media e FIA devono essere chiare sui regolamenti 2021”

Christian Horner ritiene che Liberty Media e la FIA debbano una volta per tutte chiarire le linee guida dei futuri regolamenti della Formula 1. Secondo il team leader della Red Bull, infatti, i nuovi proprietari della F1 dovrebbero cominciare a stringere i tempi e a porre regole ben precise per il 2021, in modo da poter aiutare i team coinvolti a gestire il lavoro per non arrivare impreparati.

Quello che ultimamente sta succedendo con la questione regolamenti ha smosso il mondo della Formula 1 portando addirittura Sergio Marchionne, il presidente della Ferrari, a fare minacce di abbandono qualora le nuove decisioni non siano accettabili. Ecco perché, in una posizione alquanto delicata, Christian Horner sostiene che sarebbe meglio evitare di discutere ancora e a lungo e tracciare una chiara linea di sviluppo il prima possibile: “Penso che Liberty e la FIA debbano presentare un regolamento e dire: ‘Ecco cosa è la Formula 1, accettare o meno'”, ha dichiarato Horner a Racer. “E sarà poi compito delle squadre dire se vogliono accettare o no”, ha aggiunto.

Lo stesso Horner ha espresso il desiderio di sbarazzarsi degli attuali propulsori ibridi turbo V6, sebbene li accetti e crede che siano un buon equilibrio tra prestazioni e budget: “Mentirei se dicessi di essere totalmente felice, perché idealmente avrei amato un motore V10 o V12 atmosferico, ma posso capire il motivo delle loro scelte in passato. Cercano di essere responsabili per questioni come prezzo, prestazioni e rumore. Soddisfa tutti i requisiti che un motore dovrebbe avere in Formula 1″, ha riconosciuto Horner. “Stiamo già vedendo l’interesse di produttori come Aston Martin, capire se è conveniente e se possa avere un valore ragionevole”, ha aggiunto. Tuttavia, per quanto riguarda il possibile ritorno di Porsche in Formula 1, il britannico non si sbilancia troppo: “Non ho sentito nulla, solo di un incontro”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati