F1 GP Monaco: Rosberg re di Montecarlo

Il tedesco domina, Hamilton scontento insegue e Ricciardo avvicina la Red Bull. Raikkonen sfortunato

F1 GP Monaco: Rosberg re di Montecarlo

Nico Rosberg è il vincitore del GP Monaco 2014, davanti a Lewis Hamilton e a Daniel Ricciardo.
Il tedesco, partito in pole position, è riuscito a mantenere la testa della gara, nonostante le 2 safety car, che sul circuito di Monaco offrono una buona chance di sorpasso, e nonostante il compagno di squadra sia stato al suo inseguimento per tutti i 78 giri in programma, lamentandosi non poco con il proprio team via radio.
Quarto posto per la Ferrari di Fernando Alonso, mentre una giornata da dimenticare per Kimi Raikkonen che dopo una splendida partenza ha dovuto fare i conti con la sfortuna in più occasioni.

Cronaca – Partenza regolare nelle prime file, con il poleman Nico Rosberg che scatta dalla prima posizione e mantiene la testa del gruppo. Hamilton subito dietro non riesce a beffare il compagno di squadra, mentre nella seconda e terza fila sono Sebastian Vettel con un bellissimo spunto su Ricciardo e Kimi Raikkonen su Alonso a portarsi davanti ai rispettivi compagni di squadra.
A metà griglia però è Button a urtare la Force India di Perez e chiamare in pista la safety car al primo giro.
Quando si è pronti per ripartire, al quarto giro, Raikkonen passa subito Vettel prendendosi così la terza posizione. Ma il campione del mondo in carica in realtà perde potenza e viene così sorpassato anche da tutti gli altri piloti dietro di lui. Rientrato ai box si ritirerà due giri dopo per problemi alla power unit. Stessa sorte anche per altre due vetture motorizzate Renault, la Lotus di Maldonado e la Toro Rosso di Kvyat, che concludono la gara poco dopo l’inizio.
La classifica dopo i primi 10 giri è Rosberg, Hamilton, Raikkonen, Ricciardo, Alonso, Magnussen, Vergne, Hulkenberg, Button e Bottas.

Dopo appena 25 giri la seconda safety car della giornata è pronta per il suo ingresso in pista, quando è la Sauber di Sutil ad andare a sbattere contro le barriere. Tutti i piloti ne approfittano per il pit stop. Rosberg rientra prima di Hamilton e mantiene la leadership. Il britannico non ci sta e via radio si lamenta per la scelta errata del suo team. Incidente sfiorato in pit lane tra Vergne e Magnussen, il pilota della Toro Rosso sconterà 5 secondi di penalità per questo.
Raikkonen, rientrato in pista dopo il cambio gomme, nel doppiaggio a una Marussia subisce la foratura della posteriore sinistra. Cambio gomme per il ferrarista che rientra quattordicesimo e comincia la sua rincorsa alla top ten.

Al trentunesimo giro la gara riprende e la classifica vede ancora Rosberg in testa, seguito da Hamilton, Ricciardo, Alonso, Massa, Magnussen, Vergne, Hulkenberg, Button e Bottas.
In vetta continua la lotta in casa Mercedes con Rosberg che mantiene la testa della gara e Hamilton che lo insegue. Ricciardo in terza posizione è impegnato a mantenere il proprio distacco da Alonso, mentre nelle retrovie lo sfortunato Raikkonen si lancia alla rincorsa della zona punti.
Passata la metà della gara, la classifica vede ancora il tedesco della Mercedes davanti a Hamilton e dietro di loro Ricciardo, Alonso, Massa, Hulkenberg, Magnussen, Button, Bottas e Gutierrez.

Al Giro 52 un altro ritiro e un altro motore Reanault andato: è la Toro Rosso di Vergne. Pochi giri e fumata bianca anche per la Williams di Bottas.
A venti giri dalla fine momento di panico al box Mercedes con Hamilton che sembra improvvisamente perdere terreno. Il pilota ha un problema all’occhio sinistro e per un momento si distrae e rallenta, ma pochi secondi dopo riprende la sua rincorsa verso Rosberg.

Negli ultimi giri l’attenzione si sposta così dalle due Mercedes ad Hamilton e Ricciardo, che con la sua Red Bull continua a macinare secondi sul britannico.
A quattro giri dalla fine un contatto tra Magnussen e Raikkonen rovina nuovamente la gara del ferrarista, che era riuscito a risalire nella top ten.

Pochissimi giri alla fine, Rosberg vola verso il traguardo e dietro di lui Hamilton cerca di tenersi dietro Ricciardo.
Bandiera a scacchi, il vincitore è il tedesco della Mercedes, davanti al compagno di squadra Hamilton e a Ricciardo. Dietro chiudono la top ten Alonso, Hulkenberg, Button, Massa, Bianchi, Grosjean e Magnussen.

F1 GP Monaco – Risultati e ordine di arrivo

 1.  Nico Rosberg       Mercedes              1h49m27.661s
 2.  Lewis Hamilton     Mercedes                   +9.210s
 3.  Daniel Ricciardo   Red Bull-Renault           +9.614s
 4.  Fernando Alonso    Ferrari                   +32.452s
 5.  Nico Hulkenberg    Force India-Mercedes        -1 giro
 6.  Jenson Button      McLaren-Mercedes            -1 giro
 7.  Felipe Massa       Williams-Mercedes           -1 giro
 8.  Romain Grosjean    Lotus-Renault               -1 giro
 9.  Jules Bianchi      Marussia-Ferrari            -1 giro
10.  Kevin Magnussen    McLaren-Mercedes            -1 giro
11.  Marcus Ericsson    Caterham-Renault            -1 giro
12.  Kimi Raikkonen     Ferrari                     -1 giro
13.  Kamui Kobayashi    Caterham-Renault           -3 giri
14.  Max Chilton        Marussia-Ferrari           -3 giri

Ritirati:
     Esteban Gutierrez  Sauber-Ferrari             59 giri
     Valtteri Bottas    Williams-Mercedes          55 giri
     Jean-Eric Vergne   Toro Rosso-Renault         50 giri
     Adrian Sutil       Sauber-Ferrari             23 giri
     Daniil Kvyat       Toro Rosso-Renault         10 giri
     Sebastian Vettel   Red Bull-Renault            5 giri
     Sergio Perez       Force India-Mercedes        0 giri
     Pastor Maldonado   Lotus-Renault               0 giri

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

38 commenti
  1. Ricciardo

    25 Maggio 2014 at 16:32

    booom hamiltoff

  2. Kimi_FS

    25 Maggio 2014 at 16:33

    Gara Bellissima, tanti problemi e colpi di scena, peccato per Kimi, ma l’uomo di giornata è senza dubbio Bianchi, è vero un po aiutato, ma finire 9 con due penalità è davvero eccezionale con la Marussia

  3. Albe

    25 Maggio 2014 at 16:36

    Leggendario Bianchi(che poi su f1.com lo danno ancora come 8) e veramente sfortunato Kimi! 🙁

  4. Emanuele

    25 Maggio 2014 at 16:45

    Hamilton è forse il pilota più forte ma oggi si è comportato da clown, il comportamento nel dopogara poi è stato ridicolo, rosberg quando ha perso con luis ha ingoiato il rospo e cmq gli ha fatto i complimenti mentre oggi a parti invertite non è successo e non mi è piaciuto per niente

    • gianpietro

      25 Maggio 2014 at 17:39

      Sono assolutamente d’accordo con te, però c’è da dire che questa gara non è stata come le altre; Hamilton era nervoso già ieri per non essersi potuto giocare la pole ed oggi probabilmente avrebbe voluto una strategia diversa. A mio parere comunque oggi Rosberg ha dimostrato di essere un pilota molto preciso, freddo e concentrato, si è meritato la vittoria, vediamo alla fine del campionato chi la spunta , sarà una bella lotta !

      • Emanuele

        25 Maggio 2014 at 20:40

        Si ma era nervoso per cosa? Per le gialle di ieri? Dai a monaco può capitare, nel giro precedente cmq rosberg è stato più veloce.
        Cmq hamilton ha il mondiale in tasca perchè più forte per me di nico ma se si comporta così e si innervosisce per queste cavolate e fa le tragedie va a finire che il mondiale lo vince rosberg e a dirla tutta gli starebbe bene, nello sport bisogna saper vincere ma anche perdere, e hamilton non sa perdere

  5. michele

    25 Maggio 2014 at 16:46

    Re di cartapesta.

    • Emanuele

      25 Maggio 2014 at 16:55

      Ma piantala, hamilton è più veloce di rosberg sulle altre piste ma qua a monaco rosberg è più veloce, lo ha dimostrato ieri e anche oggi, il resto sono solo scuse…

    • nick

      25 Maggio 2014 at 17:00

      cartapesta?
      vergognati, il tuo lewis che si lamenta dal primo giro all’ ultimo. Mi senbre di essere tornati nel 2007 con alonso-lewis, con lewis che si comporta come alonso,
      Quoto quello che a scritto Emanuele

    • nick

      25 Maggio 2014 at 17:09

      lewis e da tre- quattro gare che cerca di distruggere rosberg, invece rosberg in una gara lo ha distrutto….. e poi vuole assomigliare a senna

    • Giovanni83

      25 Maggio 2014 at 17:16

      michele rosik rosik rosik…

    • AndreBCF1997

      25 Maggio 2014 at 17:18

      Io scommetto quel che vuoi che se Hamilton avesse fatto la STESSA IDENTICA gara di Rosberg oggi saresti qui ad esultarlo. Due pesi due misure. Bravo!

      • michele

        25 Maggio 2014 at 17:56

        Ti sbagli. Hamilton non farebbe mai una cosa del genere,
        E’ per questo che lo tifo.

      • AndreBCF1997

        25 Maggio 2014 at 19:00

        Non farebbe mai una cosa simile? Io negli anni scorsi ho visto ben di peggio da parte sua, ma sicuramente sono io che non ho visto bene, certo…

    • Tuki

      25 Maggio 2014 at 17:41

      è tutto legato alla politica del team come ha spiegato Lewis..in malcren avevano due strateghi uno per pilota che cercavano il meglio per il singolo pilota che gestivano e a Lewis gli avrebbero permesso l’undercut e il sorpasso a rosberg tramite appunto la strategia questo non è avvenuto e come l’anno scorso Lewis ci ha rimesso per di più con un pit stop ridicolo di 5 secondi (possiamo raggiungere il pit stop di Tuero in argentina 98 prima della fine del campionato che dite team mercedes????). E chiaro che questa gara doveva vincerla rosberg epr riaprire il campionato..hamilton comunque è stato ad 1 sec per quasi tutta la gara quindi non è stato per nulla umiliato ha guidato bene anche con il problema della visiera. Resta comunque incredibile come dal bahrain in avanti le strategie di hamilton sono sempre le più rischiose e penalizzanti..rosberg di becca sempre strategie di attacco o tranquille quando è in testa..mah

      • Capitan red

        25 Maggio 2014 at 19:05

        imparate a perdere con dignità….
        ma cosa ci ha rimesso la scorsa stagione?…come in Malesia?

        il pit oggi è durato 4-5 secondi solo perchè quando Hamilton doveva ripartire c’era Raikkonen che stava passando.

        i tifosi di Hamilton sono come il loro pilota…”io non voglio solo vincere voglio doppiare tutti”…manco Schumacher diceva boiate simili per non rendersi antipatico a tutti….
        ringraziate che la Mercedes ha dato una macchina competitiva a Hamilton con cui può giocarsi il mondiale.

    • michele

      25 Maggio 2014 at 17:49

      Hamilton è più forte,

      ma non basta.

      Il rosicone è Rosberg.

      Invidioso, cattivo,….falso.

      Fare una cosa del genere al compagno di squadra.

      Pure mia moglie si è accorta che è uscito apposta.

      Vergogna!!!!!!!!!!!!!!

      Ora che ti sei preso il trofeo puoi buttarlo dalla finestra,

      non ti appartiene.

      • s.vettel

        25 Maggio 2014 at 18:49

        vatti a vedere il gp di malesia 2013, cosa fece rosberg?? memoria corta

      • Emanuele

        25 Maggio 2014 at 19:12

        Ma se rosberg è stato messo sotto investigazione per le gialle di ieri e hanno visto che nel primo settore si stava migliorando ed era in vantaggio su hamilton, e ha staccato solo qualche metro più avanti ed è andato lungo infatti non lo hanno penalizzato con telemetria alla mano.
        Però se se ne accorta tua moglie ti chiedo scusa mandala alla fia al posto dei commissari ex piloti che giudicano….

      • Stonami77

        25 Maggio 2014 at 23:22

        Faccia di Angelo gli ha fatto un gran bel numero al “nero”…lo ha fregato alla grande e gli ha fatto intendere che quest’anno bisogna essere anche cattivi e bastardi oltre che veloci…Sarà un bellissimo campionato

  6. Emanuele

    25 Maggio 2014 at 16:59

    Kimi e vettel possono andare a farsi benedire perchè sono troppo sfortunati, a loro succede sempre di tutto e di più….

    • frosco

      25 Maggio 2014 at 18:28

      L’anno scorso e negli anni passati capitava tutto a Webber, e all’inizio di stagione sembrava che capitasse tutto a Ricciardo, ed ora tutto a Vettel… Non voglio fare affermazione sparate ma credo di confermare la tua teoria di una macchina “laboratorio”, che l’anno scorso aveva Webber e che quest’anno ha Vettel.
      Kimi… E’ ritrovato, ma ora gli si sta accanendo contro la sfortuna. E dire che già stavo esultando per un podio quasi fatto. Che sfiga… 🙁

  7. Iceman Red Bull

    25 Maggio 2014 at 17:18

    Ricciardo un ottima gara, partenza lenta ma ottimo ritmo gara
    si sta dimostrande all’altezza, e menomale che all’inizio doveva essere una stagione di adattamento
    oggi comunque ha concluso la gara non lontano dalle Mercedes, di sicuro erano più a tiro rispetto alle precedenti gare

    Vettel sfortunato un pò tutto il weekend
    pure Kimi, aveva fatto una grande partenza, aveva un gran ritmo ma poi è stato colpito
    negli ultimi GP sembra ritrovato… ma a quanto pare il team e la sfortuna gli hanno impedito di arrivare davanti al teammate

    Renault giornata da dimenticare, 2 vetture solo al traguardo

    comunq Mercedes apparte, oggi la vera vittoria l’ha fatta Bianchi, a punti con la Marussia

  8. s.vettel

    25 Maggio 2014 at 17:46

    che teamradio ridicolo quello di HAM… mi é entrato qualcosa in un occhio.(con il casco).
    Toto Wolff ha detto che aveva un pezzo di gomma..
    Non poteva dire bravo Nico, oggi eri imbattibile.

    • ASOT

      25 Maggio 2014 at 18:20

      Ruhe du Spaghettifresser che il tuo Fottel ha preferito ritirarsi ed inventarsi chissà quale problema al cambio per non farsi umiliare ulteriormente da Ricciardo.

      4 titoli? buahahahhahahahahahhahahahaha si certo.

      Raikkonen? Una buona partenza per poi sfasciarsi su Magnussen (c`è ancora qualche idiota che crede sia stata colpa del danese?!?!).

      Ham in un giro ha perso oltre 3 secondi quindi il problema di visibilità c`era.

      Un maccarone che tifa un pseudocampione tedesco su scuderia austriaca che vende bibite energetiche.

      Ormai sei il peggio del peggio…

      Ach bei diesem Gesindel….

      • easyman

        25 Maggio 2014 at 18:31

        Ach der arschgefickte asoziale ASOT der seiner schlampenmama entsprungen ist, schuettet auch wieder sein gift und seine scheisse aus seinem schwulen koerper. Halt deine bloede fresse du sohn einer huendin.

      • robyxx74

        25 Maggio 2014 at 18:36

        ASOT Vedo che cominci ad arrampicarti sugli specchi

      • easyman

        25 Maggio 2014 at 18:43

        ASOT credi di poter insultare le persone e nessuno ti capisce? Ti sbagli non sei l’unico che parla il tedesco e se vuoi ti posso insultare anche in inglese. Cosa penso di te l’ho schritto sopra nella tua madrelingua, brutto pezzo di me..a

      • robyxx74

        25 Maggio 2014 at 19:35

        easyman non te la devi prendere purtroppo abbiamo a che fare con un personaggio che gode a far incaz… le persone, si vede che nella vita reale non se lo fila nessuno!

      • ASOT

        25 Maggio 2014 at 19:40

        Ooooh der kliine Spasti hat sich an em online Kurse angemeldet. Hascht au die Prüefig bstande?

        Wolle mir mol uf schwiîtzertütsch rede? XD

  9. Ronnie

    25 Maggio 2014 at 19:27

    Questa era Monaco, la pista dove il motore conta quasi ZERO e Ferrari e Renault prendevano ancora mezzo secondo/sei decimi al giro in una pista da 80 secondi e poco più di 3km.

    Se c’era ancora qualche dubbio su chi vincerà tutte le gare è appena stato fugato. Altro che Redbull miglior telaio areodinamica e caxxate simili. La Mercedes ormai è superiore in tutto, e la trazione del motore Merceses sulla vettura della scuderia Mercedes è strepitosa.

    • Emanuele

      25 Maggio 2014 at 19:45

      Perchè scusa avere un motore più potente non conta nelle continue accelerazioni di monaco?
      Su f1 analisi tecnica hanno mostrato come la red bull ha un vantaggio in termini di aerodinamica sulle mercedes e il vero gap lo fa il motore, ma non tanto nel termico ma praticamente mercedes recupera più energia del renault e del ferrari e quindi l’elettrico che in accelerazione aiuta tantissimo lo possono usare più spesso degli altri….
      Poi sicuramente in f1 conta il pacchetto e la mercedes è una macchina ottima sotto tutti gli aspetti.

  10. Stonami77

    25 Maggio 2014 at 23:15

    Nico doveva fermare a tutti i costi l’escalation dell’inglese e per ma l’ha fatto nel migliore dei modi..gli ha fatto capire che quest’anno sarà dura portare a casa il titolo!

    • Francesco

      26 Maggio 2014 at 08:44

      …per favore, non continuate a sparare le solite caxxate, non sarà dura per nulla!!! questa è l’ultima gara che il nico “recchia” poteva portare a casa, questa merd@ di GP fa schifo e dovrebbe essere abolito, altro che i tilkodromi… già dal prossimo GP Lewis farà vedere i sorci verdi al povero di caprio che continuerà a stare a dietro al mastino Hamilton, rassegnatevi: Lewis vincerà il mondiale con largo anticipo!!!

    • Francesco

      26 Maggio 2014 at 08:48

      …l’unica fortuna di nico recchia è di avere un vettura ultra competitiva, come la truff bull degli ultimi quattro anni, altrimenti sarebbe stato a metà schieramento come è abituato da sempre e come oggi lo è il campione di carta flottel: Lewis è UNA SPANNA SOPRA A TUTTI GLI ALTRI quanto a combattività in gara e lo ha dimostrato enne volte…

    • Francesco

      26 Maggio 2014 at 08:52

      vorrei infine far notare, in questa fasulla F1, che hanno fatto entrare la SC in due occasioni dove le vetture non erano nemmeno in pista, mentre nelle due successive, non c’era la necessità di bloccare eventuali strategie e con le vetture in mezzo alla pista, non è stato fatto nulla: le gare sono da tempo pilotate a tavolino, rassegnatevi!!!

  11. Stonami77

    26 Maggio 2014 at 10:49

    Le caxxate le dici te se dichiari che il GP di Montercarlo andrebbe abolito!!che Lewis sia il pilota più veloce in psita non si discute..cmq ci aggiorniamo a metà campionato e poi vediamo come stanno messi “il nero” e “Recchia”, io sono convinto che Nico sarà un avversario più duro di quello che si possa pensare anche perchè è un pilota che forse non avrà la classe dei più grandi ma è costante, solido nelle prestazioni, capace di andare veloce in tutte le condizioni e ha una macchina perfetta…inoltre credo che a livello di motivazioni sia anche superiore a Lewis..

  12. tifoperlewis

    26 Maggio 2014 at 14:10

    Dai Lewis non perderti in un bicchier d’acqua!!! sei più forte di Nico ma se fai così finisce che lo perdi il titolo!!! Tieni la calma!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Primo Piano

GP Monaco: Analisi Tecnica

Scopriamo le principali novità tecniche viste a Monte Carlo
Il copione visto nelle precedenti gare si ripete nel principato, con la doppietta delle Mercedes, l’inseguimento sempre più ravvicinato delle