F1 | GP Brasile: Ferrari al top, Vettel precede Leclerc nelle Libere 2

Terzo tempo per Verstappen davanti alle Mercedes di Bottas e Hamilton

F1 | GP Brasile: Ferrari al top, Vettel precede Leclerc nelle Libere 2

Si è concluso in anticipo il secondo turno di prove libere del Gran Premio del Brasile a causa dello stop di Daniil Kvyat contro le barriere con tanto di principio d’incendio alla sua Toro Rosso. Il più veloce al termine della sessione è stato Sebastian Vettel, autore del miglior tempo in 1:09.217; distaccato di 21 millesimi Charles Leclerc, secondo. Terzo tempo per la Red Bull di Max Verstappen con 1:09.351.

Quarto e quinto tempo per le Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, davanti ad un buon Kevin Magnussen con la Haas. Settimo tempo per Daniel Ricciardo che precede Kimi Raikkonen e Alex Albon; la McLaren di Carlos Sainz chiude la top 10.

Da segnalare il brutto incidente di Robert Kubica contro le barriere all’uscita della curva 2 ad inizio turno: fortunatamente nessuna conseguenza per il polacco. Turno finito in anticipo anche per Pierre Gasly a causa di un guasto alla power unit della sua Toro Rosso.

Appuntamento a domani, ore 16:00 per il terzo turno di prove libere sul circuito di Interlagos!

Gran Premio del Brasile 2019: i risultati della seconda sessione di libere

Pos. N. Pilota Team Tempo
1 5 S. Vettel Ferrari 1’09″217
2 16 C. Leclerc Ferrari 1’09″238
3 33 M. Verstappen Red Bull 1’09″351
4 77 V. Bottas Mercedes 1’09″373
5 44 L. Hamilton Mercedes 1’09″440
6 20 K. Magnussen Haas 1’10″143
7 3 D. Ricciardo Renault 1’10″194
8 7 K. Raikkonen Alfa Romeo 1’10″210
9 23 A. Albon Red Bull 1’10″275
10 55 C. Sainz McLaren 1’10″310
11 27 N. Hulkenberg Renault 1’10″325
12 10 P. Gasly Toro Rosso 1’10″352
13 99 A. Giovinazzi Alfa Romeo 1’10″419
14 26 D. Kvyat Toro Rosso 1’10″424
15 11 S. Perez Racing Point 1’10″443
16 8 R. Grosjean Haas 1’10″504
17 18 L. Stroll Racing Point 1’10″568
18 4 L. Norris McLaren 1’10″700
19 63 G. Russell Williams 1’11″818
20 88 R. Kubica Williams

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati