disattiva

F1 | Ferrari, Charles Leclerc: “L’obiettivo per la gara è la doppietta”

Un testacoda impedisce al monegasco di agguantare la pole: "Sono deluso, ma felice per Carlos"

F1 | Ferrari, Charles Leclerc: “L’obiettivo per la gara è la doppietta”

L’affare per la pole position è sempre stato discusso tra Charles Leclerc e Max Verstappen; una sola volta, a Jeddah, è stato Sergio Perez a mettere d’accordo tutti. Nel Q3 sono stati tanti i nomi che si sono alternati accanto al numero uno, compresi ovviamente quello di Leclerc e del suo rivale, ma stavolta è stato Carlos Sainz a spuntarla. Leclerc si è giocato la pole per tutta la durata delle qualifiche, approfittando, così come i suoi avversari, dei vari cambiamenti della pista. A fine Q3 la pista migliora e tutti continuano a migliorare i propri crono, ma proprio nell’ultimo tentativo Leclerc fa un testacoda e le sue chance di partire davanti vanno in fumo. A Silverstone, domani, sarà in terza fila accanto a Sergio Perez. A parte la penalità in Canada, che lo ha costretto a partire dalla diciannovesima posizione, Leclerc non si era mai allontanato dalla prima fila: è sempre stato li a lottare senza ostacoli davanti a se. Domani, invece, Charles dovrà attaccare per rimettersi davanti a giocarsi la vittoria.

“Purtroppo il testacoda nell’ultimo giro del Q3 mi ha impedito di concretizzare il lavoro come avrei voluto. Inutile dire che sono deluso, ma sono anche felice per la pole di Carlos – ha detto il monegasco – in macchina mi sentivo a mio agio e siamo stati sempre veloci. Visto che negli ultimi due anni in queste condizioni avevamo faticato un bel po’, è decisamente una buona notizia vedere che abbiamo raggiunto questo livello di competitività sul bagnato. Domani ciascuna squadra farà strategie diverse. Qualcuno opterà per una gara a una sosta e qualcuno per due. Spero che riusciremo a giocarcela al meglio con l’obiettivo di fare una doppietta Ferrari”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati