F1 | Alfa Romeo, ancora una gara senza punti per Bottas e Zhou

"Abbiamo il potenziale, ma abbiamo bisogno di lavorare come si deve al nuovo pacchetto aerodinamico" ha precisato il cinese

F1 | Alfa Romeo, ancora una gara senza punti per Bottas e Zhou

Gara complicata in casa Alfa Romeo, che si avvicina con Valtteri Bottas alla zona punti, che resta però ancora troppo lontana. Bottas scatta dall’ultima casella in griglia – il finlandese è stato squalificato dopo il problema in Q2 – e riesce ad approfittare in gara della Safety Car per guadagnare tempo ai box. Alla fine, grazie alla penalità di Lance Stroll, avanza in dodicesima posizione.

“Credo che, considerando la nostra posizione di partenza, abbiamo massimizzato la nostra gara. La Virtual Safety Car, e poi la Safety, sono uscite al momento giusto, permettendoci di tornare ai box risparmiando un po’ di tempo. Ovviamente, non è mai facile partire dall’ultima posizione, ma abbiamo fatto il possibile – ha spiegato Valtteri – gli aggiornamenti del weekend ci hanno permesso di fare un piccolo passo avanti, ma ovviamente il lavoro non è finito: anche i nostri avversari hanno portato nuovi componenti e il loro miglioramento è evidente. In queste settimane che precedono Budapest, i nostri sforzi si concentreranno proprio sugli aggiornamenti, per cercare di tornare ad essere competitivi per le ultime due gare prima della pausa estiva”.

Gara sfortunata, invece, per Zhou Guanyu: il cinese è dovuto passare ai box per ben tre volte, compromettendo ogni chance di rimonta. Ancora una volta, una delle visiere del casco è finita incastrata tra i condotti del freno della C43, con Zhou costretto a tornare ai box per una sosta extra; taglia il traguardo in quindicesima posizione.

“Tutto sommato, credo che questo non sia stato un weekend fortunato, La Safety Car è arrivata quando ero gà andato ai box, e sono stato costretto a tornre di nuovo al pit per evitare di rimanere indietro con le gomme hard. A parte quello, sfortunatamente, abbiamo trovato una delle pellicole delle visiere incastrata nel condotto del freno, di nuovo, e questo ha compromesso la mia gara, perché sono dovuto tornare ai box per la terza volta per rimuoverlo. Per quanto riguarda gli aggiornamenti, so che c’è ancora molto lavoro da fare: i nostri avversari hanno svelato pacchetti importanti, che gli hanno permesso di fare dei passi avanti. Credo che noi abbiamo il potenziale, ma abbiamo bisogno di lavorare come si deve al nuovo pacchetto aerodinamico per ottenere quella performance extra che ci riporterebbe in lotta per i punti”.

 

5/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati