F1 | Berger analizza le difficoltà Ferrari: “Complicato controllare la mentalità italiana della squadra”

"Solo due piloti sono riusciti a trainare la Ferrari verso il successo, Niki Lauda e Michael Schumacher", ha affermato l'austriaco

Berger ha analizzato le difficoltà affrontate dalla Ferrari negli ultimi anni
F1 | Berger analizza le difficoltà Ferrari: “Complicato controllare la mentalità italiana della squadra”

Secondo Gerhard Berger, la mente italiana che c’è all’interno della squadra non ha permesso alla Ferrari di portare al successo piloti del calibro di Fernando Alonso e Sebastian Vettel.

In un’intervista rilascia all’emittente Servus TV, l’austriaco ha analizzato le difficoltà affrontate dalla Rossa, evidenziando come il “nodo” principale della questione sia l’atteggiamento troppo “nazionalista” all’interno della squadra, aspetto che ovviamente ne rende difficile la gestione per i vari Team Principal che si sono susseguiti negli ultimi dieci anni (da Stefano Domenicali fino ad arrivare alla deludente, fin qui, gestione targata Mattia Binotto).

“Solo due piloti sono riusciti a trainare la Ferrari verso il successo, Niki Lauda e Michael Schumacher”, ha dichiarato l’ex pilota austriaco. “Kimi Raikkonen è stato un pò fortunato, mentre gli altri hanno tutti fallito. Nessuno di questi è riuscito a portare sul tetto del mondo la Rossa. E’ una situazione delicata che si è riproposta con più piloti. Direi che la mentalità italiana che c’è all’interno del team è difficile da controllare”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati