F1 | AlphaTauri, Kvyat sul contratto: “Non ha senso parlarne adesso”

"Ho molte domande anche io, ma è inutile discuterne finché non ricominceremo a gareggiare", ha detto il russo

Kvyat non ha abbandonato l'idea di tornare in Red Bull, ma pensa sia ancora prematuro parlare del futuro
F1 | AlphaTauri, Kvyat sul contratto: “Non ha senso parlarne adesso”

In queste settimane ci sono molti discorsi attorno al campionato di Formula 1, a partire dalla data di inizio, che dovrebbe essere, salvo imprevisti comunque possibili, il prossimo 5 luglio con il Gran Premio d’Austria. Si sta parlando tanto di budget cap e di come il Circus affronterà la crisi economica dovuta al Coronavirus, ma in mezzo a tutto ciò si discute anche in merito ai rinnovi dei piloti. Il nome più caldo al momento è certamente quello di Sebastian Vettel, in scadenza con la Ferrari: le due parti non hanno ancora trovato un accordo, ma sembra che il tedesco possa accettare un’offerta biennale al ribasso. Oltre Vettel, anche Ricciardo è un nome caldo per il mercato piloti, mentre Daniil Kvyat, oggi in forza all’AlphaTauri non ha ancora abbandonato il sogno di ritornare in Red Bull, ma pensa che tutti i discorsi riguardanti i contratti siano da accantonare fino a quando il mondiale non ricomincerà.

“Stanno guardando con fiducia al Gran Premio d’Austria come inizio del mondiale, quindi sono fiducioso anche io e penso che tutto andrà bene – ha detto Kvyat a Championat. La cosa importante non è ciò che vuoi, ma quello che accadrà una volta iniziata la stagione, ed è necessario che il campionato inizi il prima possibile. Fino a quando ciò non accadrà, ogni discorso sui contratti non ha senso, bisogna essere pazienti. So che tutti hanno molte domande, le ho anche io, ma ora è tutto fermo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati