Button: “Con Honda ho un affare incompleto”

L'inglese è pronto a portare i giapponesi alla gloria del passato

Button: “Con Honda ho un affare incompleto”

Jenson Button ha ammesso che lui e la Honda hanno un “affare incompleto” dopo la delusione dell’uscita di scena dalla Formula 1 della casa giapponese alla fine del 2008.

In quell’occasione, Jenson rimase a piedi, ma al posto della Honda, nacque la Brawn GP che gli consentì poi di vincere il suo unico campionato del mondo nel 2009.

Button ha aggiunto che gli ingegneri giapponesi sentono di essere parte di quel successo, poiché la vettura e gli uomini venivano proprio dalla Honda. “In questi giorni a Sakura, nella sede di Ricerca & Sviluppo di Honda, gli ingegneri mi fanno i complimenti per quel titolo mondiale. Per me è difficile esser lì con loro dopo aver vinto un mondiale con un altro motore, nonostante lo sforzo degli giapponesi.”

“Non abbiamo ottenuto i risultati sperati nel 2007 e 2008. Abbiamo comunque ottenuto una vittoria in Ungheria nel 2006 e in altre occasioni abbiamo avuto momenti speciali. Da qui dobbiamo costruire. Ci sono un sacco di affari non completi.”

Su un paragone tra la Honda di oggi e quella di fine anni Duemila, Button ha spiegato che “oggi la Honda è completamente diversa da allora, perché in quel caso avevano speso un sacco di tempo e sforzi nello sviluppo della vettura e per dare una certa direzione. Oggi è solamente un partner e fornitore di motori.”

Martino Minicozzi

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Honda e Red Bull: meeting in settimana

"Dobbiamo condividere le sensazioni sul perché non siamo in grado di competere con Mercedes"
Honda e Red Bull hanno in programma un meeting durante questa settimana per discutere sull’inizio deludente di stagione. Nelle recenti