Buona giornata per la Caterham

Il maltempo ha però rovinato i suo piani pomeridiani

Buona giornata per la Caterham

Giornata tranquilla per la Caterham che ha potuto svolgere senza sorprese, salvo quelle riservate dal clima, il suo solito lavoro da prove libere.

“La prima sessione è andata bene, ho compiuto quaranta giri e ho potuto così portare a termine il programma previsto migliorando molto il bilanciamento – ha riferito Marcus Ericsson, 20° e 21° – Per via dello scarso grip e dai problemi di trazione ai box hanno dovuto rivedere l’altezza dal suolo e l’incidenza dell’ala anteriore e alla fine le cose sono migliorate. Nel pomeriggio vista la pioggia ho aspettato un bel po’ prima di andare in pista. Ho fatto solo due run con le supersoft ma almeno ho verificato il loro comportamento”.

“Nell’FP1 sono riuscito a completare quanto dovevo malgrado qualche problematica, tra cui il sottosterzo, che i meccanici sono stati comunque in grado di risolvere consentendomi di affrontare l’FP2 con più fiducia – le parole di Kamui Kobayashi, 21° e 17° – Purtroppo il maltempo l’ha fatta da padrona e piuttosto che rischiare uscendo con le intermedie sono stato al garage fino a cinque minuti dalla bandiera a scacchi. Con la mescola più morbida ho fatto un paio di giri per imparare un po’ di più di questo pneumatico. dopo tutto sono contento”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati