Alonso: “Dobbiamo stringere i denti”

Alonso: “Dobbiamo stringere i denti”

Fernando Alonso è apparso contento della prestazione in gara della sua Ferrari nonostante abbia concluso il GP Malesia solo in sesta posizione.

“Sono contento di questa gara: non del risultato ma del fatto che siamo stati finalmente competitivi, in grado di lottare ruota contro ruota per un posto sul podio. Questo ci dà una motivazione in più in vista della prossima gara in Cina” ha dichiarato Alonso.

“Non siamo stati fortunati: se l’ala posteriore mobile avesse sempre funzionato avrei potuto passare facilmente Hamilton sul rettilineo, invece abbiamo dovuto lottare duramente” ha aggiunto, spiegando poi la toccata con Hamilton e la successiva penalizzazione, ininfluente per lo spagnolo: “Lui si è difeso molto bene e, purtroppo, ci siamo toccati: mi si è rovinato l’alettone e sono dovuto rientrare ai box per sostituirlo, perdendo così la possibilità di salire sul podio. Sono cose che succedono: oggi è andata male a me, un’altra volta avremo più fortuna. La decisione degli Steward? La rispetto e non voglio commentarla”.

“Qui la macchina è sembrata in grado di gestire le gomme molto bene e ciò ci ha consentito di lottare con gli altri. Abbiamo un pacchetto che oggi non ci consente di lottare per la vittoria ma speriamo di averlo presto. A Shanghai ci aspetta un altro weekend difficile, ne siamo consapevoli. Avremo qualcosa di nuovo ma non sappiamo quanto ci consentirà di progredire. Tutti sappiamo che in questo momento dobbiamo stringere i denti ed è quello che faremo: il campionato è ancora molto lungo e non dobbiamo lasciare nulla d’intentato” ha concluso Alonso.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

80 commenti
  1. Walt Whitman

    11 Aprile 2011 at 10:33

    Alonso fa tanti errori perche’ deve andare oltre il limite della macchina e rischiare sempre piu’ ; la conseguenza logica e’ che questo lo porta a fare errori. Se avesse una macchina migliore o se potesse partire piu’ avanti sarebbe ben diverso.

    Il vero problema e’ questi pirla della Ferrari non sono in grado di fare una macchina decente nonostante tutte le c…..e che ci dicono sempre.

  2. Mirko86

    11 Aprile 2011 at 10:39

    @lufrance
    Li hanno fatti uscire a 3 minuti dalla fine della Q3 perche’ li era rimasto un solo set di gomme morbide nuove (era inutile fare un altro run con quelle usate) ed e’la stessa tattica che hanno utilizzato pure la Lotus,Rosberg e Kobayashi (in pratica quelli che avevano un solo set di gomme nuove) 😉

  3. Alex87

    11 Aprile 2011 at 11:38

    Alonso sbaglia quando tira al 100% quando ha una macchina da cui non riesce a tirare fuori il massimo…avete mai visto Alonso commettere errori a Monza, Singapore, Corea, insomma,le piste dove ha vinto l’anno scorso? No. E’ vero, Fernando commette errori quando è costretto a metterci molto del suo e quindi ad andare oltre il limite, esattamente come fa un altro campione come Hamilton, che è portato maggiormente all’errore quando ha una monoposto non performante…Lewis è un altro che se ha una macchina perfetta, va e vince senza sbavature…non lamentiamoci di piloti che danno spettacolo e vengono vergognosamente penalizzati…cazzo quello di ieri è stato un incidente di gara, se ogni volta penalizzano i piloti così, allora poi non lamentiamoci se nessuno osa…Al massimo l’unica cosa che rimprovererei a Fernando sono le partenze…ma sappiamo bene che i mondiali non si vincono con le partenze (Schumy docet)…che ne pensate?

  4. franik

    11 Aprile 2011 at 12:20

    @Alex87
    concordo a pieno che non si vincono i mondiali con le partenze però poi devi fare delle gare perfette e quella di ieri non mi è sembrata tale.

    @ila
    soprovviverò 🙂

  5. Raffaele

    11 Aprile 2011 at 12:29

    Stringere i denti?
    Io al posto loro stringerei le chiappe…..

  6. ricky

    11 Aprile 2011 at 13:35

    il problema e’ che con questa macchina si potra’ fare ben poco , non all’ altezza sicuramente delle altre. dicevano che volevano una macchina estrema ma a me’ pare che manchi qualcosa un po’ in generale . non esiste un problema specifico ma una lentezza generale . non si puo’ sempre contare sulle disgrazie altrui

  7. marco

    11 Aprile 2011 at 14:33

    purtroppo Alonso e’ molto bravo, ma con i suoi errori che fa ogni anno(l’anno scorso senza l’errore delle prove di montecarlo avrebbe vinto il mondiale) compromette sempre piu’ la suo rincorsa al titolo: certo di errori ne faceva tanti anche Schumacher ma raramete gli costarono cari (solo nel 1997 contro Villeneuve e poi sotto il bagnato quando e’ andato addosso a Coulthard)e se anche gli costavano cari poi con le magie che faceva se li faceva perdonare.Gli errori di Alonso dimostrano il suo nervosismo ed inoltre purtroppo con la macchina lenta che ha non puo’ permettersi di farli perche’ non potra’ piu’ recuperare i punti persi anche se forse non li recupererebbe mai su Vettel… e non e’ un buon segno anche perche’ egli una volta partiva benissimo e quest’anno e’ due gare che parte da schifo.

  8. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 16:05

    voglio in due parole chiedere a chi sta mettendo al rogo Alonso di andare un pò a vergognarsi altrove invece che postare cavolate…Il pilota di punta della Ferrari e uno dei migliori sulla piazza ha assolto in pieno a quello che gli era stato chiesto grazie al proprio Palmarès in Ferrari sin da quando ci ha messo piede…Il mondiale scorso è andato perso a causa della federazione nella persona che la rappresenta ai vertici e che secondo me farebbe bene a camminare spedita quando passa per Maranello,perchè non si può permettere che un pilota perda un mondiale per un sorpasso in curva come accaduto allo scorso gp di Siverstone per aver superato un pilota in difficoltà….cosa avrebbero fatto quei signori a Villeneuve a Digione 79 in lotta con Arnoux….alla fine i punti persi da Alonso per la penalizzazione hanno fatto la differenza……..

  9. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 16:10

    cosa avrebbero fatto a Mansell per le lotte con Piquet o Senna…chi aveva i denti da latte dall’87 in avanti farebbe bene a stupirsi per quello che può ben vedere su YouTube e a stare un tantino zitto…come si stava zitti una volta quando si ascoltavano le vicende della vita dura solo da chi l’aveva vissuta!

  10. Vito

    11 Aprile 2011 at 17:31

    fernando e IL NUMERO UNO ANDATE A CAGARE. mettiamo vettel e hamilton alla ferrari e fenrando alla red bull abrebbe dato 1sec a tutti nelle qualifiche…andate a segarvi

  11. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 17:50

    E a proposito di umiltà…anche nei nostri momenti peggiori per quanto frequenti,gli inglesi se ne stiano zitti per favore,visto che sono stati cosi grandi da farsi mollare da un bicampione per aver voluto allevare il piccolo di Ron Dennis…solo oso immaginare alla seconda gara assieme cosa sarebbe successo tra Ayrton e la dirigenza…………………

  12. speed

    11 Aprile 2011 at 18:18

    Comunque:la Ferrari e`stata in gara
    una delle piu´veloci.quello che ancora
    ci manca e´la velocita´nelle prove.
    chi scrive che la Ferrari non sia
    un´auto decente,forse non ha visto
    la gara.

  13. luca

    11 Aprile 2011 at 18:23

    mondiale finito gia’ agosto 2011 matematicamente,red bull renault troppo forte,vantaggio tecnico eccellente,vettel gestisce la gara senza neppure spingere piu’ di tanto.
    per la ferrari bisogna guardare gia’ al 2012.
    ciao

  14. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 18:28

    appena letta la dichiarazione sulla gazzetta delle ore 17.55 del Signor Luca Cordero….che dire…sono commosso!

  15. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 19:37

    Alonso (che mi sta altamente antipatico) è il miglior pilota che la ferrari può avere visto che, a mio parere, i più forti sono Alonso Vettel e Hamilton.
    E’ normalew commettere errori quando sai di avere le capacità per vincere ma la macchina non ti supporta (e nemmeno il muretto).
    Certo è che Fernando ha fatto più errori in 21 gare con la ferrari piuttosto che nel triennio 2005-2006-2007

  16. marco

    11 Aprile 2011 at 19:58

    cmq se pensate, da quando è andato via jean todt la ferrari non è più competitiva!
    Domenicali ritirati!!!

    sempre forza ferrari

  17. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 22:43

    vorrei tanto provare a vedere Vettel a farsi un gran premio su questa Ferrari…poi potremmo parlarne…In merito alla Red Bull che diano spiegazioni su come avviene che tra i due piloti lo sfigato con la macchina sfigata è solo Webber,campione almeno di umiltà….Il Kaiserino ricorda il grande Ayrton solo per il fatto che gli assomiglia nella conquista del primo mondiale,quando Senna fece capire senza mezzi termini e talvolta con i fatti che avrebbe spedito a muro anche l’Onnipotente pur di vincere il titolo….

  18. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 22:48

    come si spiega che Vettel lo scorso gp di Turchia non si è preso una beata mazza di penalità per aver spedito fuori il proprio compagno di squadra?
    aggiunto all’assurda penalità ad Alonso in Inghilterra chi l’avrebbe vinto il Titolo?
    L’unica colpa di Alonso per me rimane dopo la Turchia il non aver mandato a c….tutti ed essersene andato a correre altrove…..!

  19. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 22:57

    E poi si vanno a rompere i maroni alle squadre per i loro sporchi giochi interni….roba vecchia come il mondo………..
    E i giochi a Testa o Croce dei commissari circa il nome di chi deve vincere il titolo e il conseguente trattamento di favore di gara in gara?

  20. capitanAmerica

    11 Aprile 2011 at 23:09

    chiudo comunque da tifoso Ferrarista…bastonando ogni anno la sontuosa dirigenza di Maranello per dire che forse sarebbe il caso di riflettere circa l’opportunità di vendere o meno agli stranieri e chiudere il discorso con le gare visto che piloti italiani indimenticabili seppur non vincitori dell’iride una sola volta,mai sono stati nelle grazie del cavallino,leggasi Modena Stefano,Trulli Jarno,De Angelis Elio……..altri che hanno avuto l’onore e che più non sono..hanno avuto l’onere,vedasi Alboreto di dover mandar giù il rospo del mondiale perso all’improvviso venir meno del mezzo…ciao Michele

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati