Nick Heidfeld: Un grande passo avanti della Renault quest’anno

Nick Heidfeld: Un grande passo avanti della Renault quest’anno

Lotus Renault conquista un altro podio nel secondo appuntamento della stagione in Malesia. Questa volta è il turno di Heidfeld terzo al traguardo.

Nick Heidfeld – Pos 3:
“Ho fatto una grande partenza, proprio come in Australia, ma non mi aspettavo di guadagnare cosi tante posizioni. Mi sono portato fino a P2, recuperando di quattro posti. Dopo di che ho fatto del mio meglio per seguire Sebastian (Vettel), ma era molto più veloce . Poi, ho notato qualche goccia di pioggia e le mie gomme andavano via ma io sono rimasto concentrato. Ho perso un paio di posizioni al mio primo pit stop, ma era chiaro che avevamo un ritmo veramente buono e siamo stati in grado di lottare con le macchine davanti. Ho avuto fortuna con Fernando (Alonso) che ha avuto un problema, ma è stato molto divertente combattere e rimanere davanti a Lewis (Hamilton). Negli ultimi giri Mark (Webber) era vicino dietro di me, ma ho avuto il passo per stare davanti. E ‘un altro grande risultato per Lotus Renault GP ed è chiaro che la squadra ha fatto un grande passo in avanti quest’anno “.

Vitaly Petrov – ritirato:
“Prima di tutto sono felice per la squadra perche’ abbiamo ottenuto un altro podio, per cui possiamo considerare questo un ottimo inizio di stagione per noi. E ‘stata una buona prestazione da parte del team in una gara insolita. Ho fatto un piccolo errore che per fortuna senza conseguenze. Sono andato largo e la macchina è saltata sul cordolo, e l’atterraggio è stato duro. Entrambe le vetture potevano essere oggi nei punti, ma la buona notizia è che abbiamo chiaramente il passo necessario per competere in questa stagione “.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

40 commenti
  1. fabien

    11 Aprile 2011 at 01:11

    Heidfeld, a parte il discorso del vocabolario, che francamente mi sembra un pò meschinello, infatti qui si scrive per scambiarsi delle opinioni su una comune passione, non per esibire le proprie doti letterarie, credo che Kubica abbia pagato molto cara la sua passione, come già in passato er capitato ad altri campioni, vedi Clark, che morì in formula 2 per la voglia di correre anche quella domenica, quindi Kubica non merita di essere descritto come fosse un povero c…ne, ma và rispettato, e non paragonato ad altri pilotini viziatelli che se fanno un sorpasso la stampa li descrive come fossero degli eroi, e se qualcuno li tocca vanno a piangere subito dalla direzione gara, perciò io insisto nel pensare che l’uscita imprevista di Kubica, è stata una gran perdita per la formula uno!!!

    ciao

  2. Marco 78

    11 Aprile 2011 at 09:32

    Kubica a mio avviso è leggermente più veloce di Heidfeld, però sono due professionisti di alto livello. Diciamo che dobbiamo dare tempo al tedesco e poi si capiranno meglio le cose. In ogni caso auguri a Heidfeld per il campionato e a Kubica per la guarigione. Kubica l’anno scorso è quello che ha fatto più sorpassi e questo è un punto importantissimo.

  3. heidfeld

    11 Aprile 2011 at 10:48

    @fabien

    quoto tutto…anche se tra esibire le proprie doti letterarie e kubica inleso ci sono delle
    vie di mezzo!! e poi vuoi paragonare le gare
    di formula 2 a cui partecipavano molti piloti
    di formula 1 rispetto al rally di kubica??
    a quelle gare aveva senso partecipare perchè
    erano un ottimo allenamento mentre andare a
    fare quattro sgommate con la skoda non serve
    assolutamente a niente se non a divertirsi un pò!

  4. Mattia

    11 Aprile 2011 at 11:16

    Se ci fosse stato Kubica, sarebbe arrivato al massimo terzo.
    Heidfeld è stato più veloce di Petrov che ha dimostrato di essere migliorato notevolmente rispetto all’anno scorso. Heidfeld ha perso molto tempo restando in pista prima del primo pit stop aspettando la pioggia.
    La rottura di Petrov non so se sia grave o meno visto che ha fatto un salto di più di un metro, ma in un pista con delle vie di fuga fatte bene non c’è stato nessun pericolo.

  5. fabien

    11 Aprile 2011 at 12:45

    Heidfeld,
    dai però con Kubica sei un pò cattivello, non è che la skoda con cui si è schiantato era per caso la tua che avevi nel garage e te l’hanno rubata? 😉 Vmq la gara di heidfeld che ha fatto ieri è stata una gran gara e nn è creto sconbtato che il buon kubica avrebbe fatto molto meglio, sarebbe stata un’altra cosa se dopo il pit fosse uscito davanti a Button,(colpa della flemma del box), allora lì forse un secondo posto poteva giocarselo, ma c’è da notare che in 2 gare la Renault ha fatto 2 bei podi, speriamo che diventi una variabile in quiesto mondiale che ormai da 4 anni ci dice sempre più o meno gli stessi team come protagonisti, e meno male che c’è la Red Bull…

  6. Fre

    11 Aprile 2011 at 13:06

    Poi non è vero che è il pilota più sottovalutato…. La gente anzi che riconoscere la prestazione, pensa a cosa avrebbe fatto Kubica. Ormai Heidfeld purtroppo è un pilota etichettato. Kubica non avrebbe fatto proprio niente in più di Heidfeld.

  7. MC-Nicky69

    11 Aprile 2011 at 16:43

    La Renault era abbastanza competitiva anche lo scorso anno ma quest’anno è migliorata davvero molto complimenti al team!
    Hanno uno scatto fenomenale alla partenza, scatto che ha da sempre contraddistinto la renault soprattutto a bei tempi di alonso!
    Sicuramente se la renault troverà gli aggiornamenti giusti a questa vettura che parte con un ottima base potrà dire la sua in qualche gara magari centrare qualche altro podio o addirittura vincere xò non credo sarà pericolosa per il mondiale quello vedo giocarselo red bull mclaren e forse ferrari…
    Kubica è un ottimo pilota bisognerà vedere se tornerà quello di prima e riesca a guarire del tutto me lo auguro secondo me la coppia renault dell’anno prox sarà formata da kubica e heidfeld sempre ovviamente se il polacco dimostrerà di essere ancora competitivo!

  8. Davide

    11 Aprile 2011 at 16:47

    Concordo con heidfeld su tutta la linea, Kubica è un pilota sopravvalutato.
    Per carità, è bravino, ma di certo non è un top driver come qualcuno scrive! Insomma, tranne una vittoria fortunosa in Canada perchè Hamilton si è suicidato su Raikkonen, che ha fatto il polacco di tanto speciale da considerarlo migliore di Heidfeld? Eh sì, siamo alle solite, si guarda alla simpatia e non alla bravura, un po’ come era successo quando in Ferrari c’era la coppia Raikkonen-Massa: il finlandese portava a casa le vittorie ed era un brocco, il brasiliano non ha combinato niente in sei anni a Maranello ma come chiacchierava lui non ce n’era nessuno e tutti, ma dico tutti, ad osannarlo quasi fosse il nuovo Senna. Il risultato? A distanza di un paio di due stagioni tutti a rimpiangere Kimi!

    Capitolo Petrov. Tutti i debuttanti degli ultimi due anni che sono passati dalla Gp2 alla F1 al primo anno di F1 prendevano 6 decimi dai rispettivi compagni di squadra, vedi i vari Hulkenberg, D’Ambrosio, Maldonado e per l’appunto il russo. E’probabile perciò che Vitaly abbia fatto dei passi avanti, sia a livello di conoscenza del mezzo che di esperienza.

    Per quel che riguarda l’incidente sui rally mi spiace per quanto successo a Kubica, ma siamo onesti, è stato un irresponsabile. Non puoi quando hai un contratto milionario buttare via una stagione (e per poco non l’intera carriera) per partecipare ad un’anonima tappa rallystica, è una notevole mancanza di responsabilità.

  9. r26

    11 Aprile 2011 at 16:59

    la renault paga 4 decimi al giro da vettel che e il punto di riferimento consideranto che sia haidfeld che petrov hanno disputato la meta delle prove libbere quindi qualche cosa l’hanno lasciato con il setup non male per un team che ha la meta dei soldi che hanno ferrari,mclaren,red bul e mercedes

  10. r26

    11 Aprile 2011 at 17:01

    aggiungo
    consideriamo che la renault non ha l,ala flex che da un notevole vantaggio anche se rientra ne i loro piani

  11. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 19:23

    Kubica è un grandissimo pilota ma non conta solo la velocità, soprattutto in questa stagione!
    Nel 2011 è molto importante la gestione delle gomme, per fare un esempio il giro più veloce di Vettel è ben 1 secondi più lento di quello fatto registrare da Webber eppure gli ha dato paga.
    Button è sempre stato più lento di Hamilton ma gli ha rifilato un abisso di distacco.

    La velocità pura in questa stagione serve solo in qualifica, in gara è molto più importante la gestione delle gomme (anche durante il venerdì e il sabato visto che Hamilton aveva 2 set di morbide per la gara contro i 3 di Vettel e Button)

  12. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 19:28

    Fastest laps

    Mark Webber giro 46 – 1:40.571
    Fernando Alonso giro 49 – 1:40.717
    Vitaly Petrov giro 49 – 1:41.054
    Jenson Button giro 50 – 1:41.264
    Lewis Hamilton giro 54 – 1:41.512
    Sebastian Vettel giro 33 – 1:41.539

    Da notare che Vettel ha il 6° tempo ed inoltre ottenuto al giro 33 mentre gli altri hanno fatto i loro best lap molto più tardi e quindi con macchina più scarica… la mia opinione è che Vettel da metà gara in poi ha gestito o sbaglio?

  13. r26

    11 Aprile 2011 at 19:42

    weber,alonso,petrov,hamilton hanno fatto 4 soste mentre dei piloti sulle 3 soste i piu veloci sono stati button,vettel e haifeld che è a pochi millesimi da vettel quindi i tre piloti sul bodio non solo hanno gestito meglio le gomme ma sono sta pure i piu veloci se consideriamo che le loro gomme erano piu vecchie

  14. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 19:44

    @r26
    infatti hai notato bene 🙂
    Hamilton se non impara a gestire le gomme si troverà in grandissima difficoltà questa stagione
    Vuoi vedere che Button gli da la paga? 😀

  15. r26

    11 Aprile 2011 at 20:04

    ce anche da dire che la malesia è un circuito con un elevato degrato su altre piste la gestione delle gomme sara meno importante quindi hamilton potra esprimere meglio le propie doti velocistiche la cosa che non mi torna è che hamilton ha avuto ploblemi con le dure con le morbide non è andato male

  16. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 20:07

    @r26
    in cina la temperatura sarà molto più bassa quindi Hamilton potrebbe si tornare pericoloso però l’altra faccia della medaglia è che la ferrari avrà più difficoltà con temperature basse

  17. r26

    11 Aprile 2011 at 20:52

    sulla carta e come dici tu vedremo se la pista dara gli stessi riscontri

  18. fabien

    11 Aprile 2011 at 21:44

    Speriamo in un terzo incomodo, magari proprio la nera-oro livrea della RENAULT LOTUS, così cambia un pò stà musica che è ora!!!

  19. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 22:05

    @r26
    esatto vediamo in pista, questa imprevedibilità però è bella 😀

  20. Ivanx91

    12 Aprile 2011 at 16:14

    io sono d’accordo con vincenzo! da non dimenticare anche che Heidfeld ha il record del maggiorn numero di Gran premi conclusi senza ritiri cioè 41 Gp (2 stagione e qualke gara) in più ha terminato tutte le gare nel 2008 cioè 18 su 18.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati