Whitmarsh: “Lewis ha il talento per tornare a vincere”

Whitmarsh: “Lewis ha il talento per tornare a vincere”

Martin Whitmarsh spinge Lewis Hamilton a rifarsi dopo un’altra gara deludente, che ha visto il britannico protagonista di un altro contatto con Felipe Massa.

I due si sono toccati, facendo volare via pezzi dalla paratia laterale di Massa: i commissari però hanno deciso di non penalizzare nessuno.

Massa avrebbe affermato che il britannico “non impara”, riferendosi al suo comportamento nel gran premio precedente.

Martin Whitmarsh ha così commentato: “Sfortunatamente, sembrano essere attratti magneticamente l’uno all’altro, non è vero?”.

“Lewis non l’ha visto. Potreste dire ‘beh, avrebbe dovuto vederlo’, ma gli specchietti sono grandi abbastanza? Forse no”.

“Si potrebbe paragonarlo all’episodio della partenza, ma non è stato così. Non l’ha visto e lui ha proseguito. A dire il vero, Massa aveva più spazio di Jenson alla partenza, e se non si fosse mosso così, avrebbe evitato il contatto”.

L’inglese ha inoltre difeso il proprio pilota: “Deve sentirsi a proprio agio e questo momento arriverà”.

“E’ un grande pilota. Ci mette il cuore ed è molto schietto circa le sue emozioni. Non gli piace non vincere, ma ritornerà a farlo. Spero che settimana prossima possiamo celebrare una grande vittoria di Lewis, ed è possibile”.

“Sappiamo che ha il talento, sappiamo che la nostra macchina gli può dare la vittoria ed è in grado di farlo. Dobbiamo assicurarci che si concentri e che anche noi lo facciamo”.

“Ogni atleta di punta ha la propria sicurezza di sé che va e viene, ed è anche questione di fortuna. Lewis è in una situazione dove riuscirà a riprendersi molto molto facilmente”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

41 commenti
  1. frederick

    10 Ottobre 2011 at 15:45

    Lewis è un grande pilota. Ultimamente però devo dire che sta un pò deludendo, e questo credo possa essere dovuto dalla presenza di un Button in grande spolvero. Nelle ultime gare continua a commettere errori, credo a questo punto che per lui l’unica soluzione sia sperare che queste 4 gare passino in fretta e poi concentrarsi sul 2012, dove dovrà necessariamente far bene, altrimenti Jenson potrebbe seriamente prendere in mano la squadra, e allora si metterebbe davvero male per Lewis.

    • Raug

      10 Ottobre 2011 at 15:48

      La McLaren l’ha capito, infatti si è tenuta ben stretta Jenson per ancora minimo tre anni. E questo è un segnale di come ormai ha raggiunto lo status di prima guida in McLaren. Per lo sviluppo seguono i suggerimenti di Button, e già questo ci dice tutto.
      Molto probabilmente il prossimo sarà l’ultimo anno di Lewis alla McLaren se continua così, anche se vederlo su un’altra vettura sarà un po’ strano.

      • frederick

        10 Ottobre 2011 at 15:56

        Non credo che Jenson sia considerata una prima guida. L’anno scorso la situazione era esattamente opposta, con Lewis che era davanti e Button dietro, e non mi sembra abbia influito molto. Credo che ne sapremo di più l’anno prossimo. Vedere Hamilton in un altra squadra sarebbe decisamente strano è vero…

      • Raug

        10 Ottobre 2011 at 16:08

        Ovviamente, lo scorso anno Lewis era intoccabile in McLaren. Però secondo me adesso Jenson sta davvero diventando importante come non mai. È uno dei pochi piloti affidabili che ci sono adesso in Formula 1, ha una costanza come pochi. E Lewis a riguardo non può sicuramente dare la stessa garanzia. L’anno prossimo cominceranno alla pari, senza dubbio, ma se si dovrà scegliere su chi puntare non so se Hamilton sia così favorito.

    • Paolo (Mclaren)

      10 Ottobre 2011 at 22:35

      la grande forma di button non può essere perchè Hamilton è sottotono?

    • lele83

      11 Ottobre 2011 at 10:46

      Quoto completamente anche se secondo me la ragioni delle sue prestazioni così altalenanti vanno cercati al di fuori della pista.C’è qualcosa che lo sta turbando…ed anche molto…

  2. ant

    10 Ottobre 2011 at 15:58

    speriamo venga sanzionato pesantamente.

    • frederick

      10 Ottobre 2011 at 16:02

      Sarebbe inutile, farebbe più danni alla F1 che altro.

    • Raug

      10 Ottobre 2011 at 16:10

      Hamilton ha un problema di testa, e più che dargli il drive trough quando ne fa una della sue, non si può fare altro.
      Sicuramente per la Formula 1 è importante, non mi sta per niente simpatico (Tifo Alonso, potete capire..) però non vorrei mai che si ritirasse o cambiasse categoria, questo è certo.

      • Tuki

        10 Ottobre 2011 at 18:17

        il problema di Hamilton si chiama Pirelli..l’anno scorso per lo meno riusciva ancora a battere il compagno di squadra e ha sfruttare al massimo il suo stile aggressivo che lo ripagava con sorpassi spettacolari.

      • Frenk

        10 Ottobre 2011 at 20:47

        Le gomme sono uguali per tutti,e sono le uniche gomme utilizzabili in f.1.

  3. michele

    10 Ottobre 2011 at 16:17

    Pensa un po’ che qualcuno attribuisce le colpe di hamilton a button che sembra diventato un dio.
    Non è forse tua la colpa caro Martin che non lo tuteli per nulla il tuo ex pupiloo, tuo e soprattutto di ron, che gli fate prendere i pesci in faccia dalla federazione e dal compagno di squadra che si permette il lusso di rigirarselo come e quando vuole dentro e fuori la pista.
    E tu invece di preoccuparti di tutelare questo talento fai il PR di button.
    Allora le cose sono due…o volete sbolognare button alla ferrari… come la RB sta cercando di sbolognargli vettel, per fare l’affare, sacrificando i compagni di squadra (cioè hamilton e webber), oppure non avete capito niente di F1 e di talenti.
    Siccome credo che la seconda ipotesi è piuttosto difficile vorrei optare per la prima..ma perché penso che in F1 esiste ancora qualcuno con un minimo di cervello e soprattutto in una squdra come la vostra.
    Al posto di Lew, comunque, me ne andrei alla HRT a correre come so, e lo so fare bene, vi garantisco, piuttosto che subire costantemente umiliazioni dalla federazione e dalla squadra!!!

  4. pisco

    10 Ottobre 2011 at 16:18

    Martin ha ragione da vendere….Lewis ha un gran talento. Probabilmente è quello con più talento naturale oggi in pista. Il problema nasce dal fatto che bisogna anche sapersi adattare alle situazioni contingenti del momento. Lewis sta perdendo il confronto con Jenson solo a causa del suo voler strafare ad ogni costo. Sono certo che prima o poi il “brutto periodo” passerà e che attaccherà la spina al cervello…….tornerà ad essere quello che tutti i veri appassionati amano. Io sono Ferrarista ma riconosco anche il merito degli avversari.

    • michele

      10 Ottobre 2011 at 16:30

      E lo vorresti alla ferrari…di la verità!
      Pure io sono ferrarista, .e pure io lo vorrei alla ferrari.
      Ma purtroppo tra il dire e il fare c’è di mezzo il nostro caro Mo……..o.
      A maranello tra lambrusco, tortelli, parmigiano e cotechino…vedrai che Lew risorgerebbe!

      • pisco

        10 Ottobre 2011 at 17:02

        Certo vedere i rosso Nando e Lewis sarebbe bello bellissimo….ma penso propio che questo rimarrà un sogno !!!
        La Ferrari non ha nel suo DNA la gestione di 2 Campioni…..peccato un vero peccato !!!

      • michele

        10 Ottobre 2011 at 17:24

        @pisco
        Ok…ci siamo capiti.
        Sai..ma proprio non ce lo vedo Lew alla Mc Laren…ormai loro hanno puntato su button e alla ferrari alonso spadroneggia…ma se solo qualcuno capisse l’importanza di avere un pilota così alla ferrari…sarebbe una rivoluzione epocale..capisci….una mossa perfetta, un colpo di genio, che attirerebbe il doppio dei tifosi a monza o ad imola….
        La gente ha bisogno di campioni così e soprattutto noi italiani ne abbiamo bisogno…di gente che tiene alto l’onore del cavallino rampante..gente con il coraggio che gli scorre nelle vene, senza paura…proprio come lew.
        Insomma….sognare è lecito..e questo non me lo possono impedire……. neppure a maranello!!!!

      • Paolo (Mclaren)

        10 Ottobre 2011 at 22:39

        alla ferrari chi poi sarebbe il primo pilota Alonso o Hamilton?

      • michele

        11 Ottobre 2011 at 09:18

        @paolo
        che vuol dire primo pilota.
        Ma sai che significa avere due assi in sqaudra, .. ammesso che alonso sia al livello di hamiltom.
        Diciamo che si bilancierebbero e sarebbe un team incredibile.
        Ma l’energia che portere ham a maranello sarebbe cosmica.
        La gente impazzirebbe come ai tempi di gil.
        meno male per voi che a capo della ferrari ci sono queste persone altrimenti non ce ne sarebbe per nessuno.
        La forza del team parte dai piloti…. e con la squadra di oggi la ferrari vuol rifare quella dei bei tempi con schumi 1° pilota, ma sbaglia quei tempi sono finiti per sempre!
        Ora c’è bisogno di nuove energie e motivazioni.
        La gente ha bisogno di questi piloti…piloti veri, senza troppi calcoli, …che corre….e alla ferrari ham sarebbe anche più protetto da tutti i torti che ha sopportato di recente.

      • michele

        11 Ottobre 2011 at 20:12

        Di ham posso solo dire……
        forse Gil è tornato…:

        http://www.youtube.com/watch?v=Hs28zv-iOtI&feature=related

        basta così credo.
        E’ tutto qui!

  5. faber

    10 Ottobre 2011 at 16:21

    la stagione di lewis è parecchio strana. credo che il cambio gomme sia stato per lui la cosa peggiore che poteva capitargli. queste gomme vanno gestite con intelligenza, senza strafare. combinato con i suoi assetti mangiagomme lo stanno mettendo sempre più in difficoltà. ultimamente il nervosismo sta affiorando e correndo così commette errori troppo spesso. button ha caratteristiche opposte e sta brillando parecchio. non sono suo tifoso ma preferisco vederlo più competitivo

    • pisco

      10 Ottobre 2011 at 16:59

      Certo la questione delle gomme ha il suo peso ma mi pare anche ovvio che un campione con la C maiuscola deve saper adattarsi alle situazioni contingenti siano esse gomme, sia esso il bagnato, siano le altre variabili di gara. Il solo talento (gran talento) di Lewis non basta sempre a fare la differenza. Non vorrei mai che uno con il talento di Lewis somparisse come una meteora solo per mancanza di maturità psicologica.
      Lewis attaca la spina al tuo brain…ti prego !!!:)

  6. Bart

    10 Ottobre 2011 at 18:54

    Concordo con Martin Whitmarsh. Il team deve stargli vicino xkè Lewis in questo momento ne ha bisogno e credo che la McLaren Mercedes lo stia capendo. Deve dargli supporto, conforto e sicurezza e sopratutto fargli capire come non sbagliare più per tenerselo stretto stretto anche in ottica futura. Mi auguro che anche Button suo compagno di squadra lo aiuti, sarebbe un bel gesto e non farebbe altro che rafforzare anche il rapporto di suquadra con Hamilton. Loro sono già buoni amici. Forza Lewis pian piano ritornerai allo splendore e la McLaren Mercedes credo che farà di tutto per aiutarti, è il team adatto a te!!!! 😉

    • michele

      10 Ottobre 2011 at 19:09

      Amico mio.
      Che button lo aiuti?..allora proprio non hai capito….non hai capito button.
      Formalmente farà vedere di farlo…, ma…è come chiedere a prost di aiutare senna…e tu capisci che nella fossa dei lupi….quando sei da solo, solamente da solo ti puoi rialzare.
      L’uomo quando è solo nel fondo del pozzo è lì che capisce la sua forza e vede realmente se stesso…nessuno lo può aiutare, se non qualcuno lassù!

    • Mamadou

      10 Ottobre 2011 at 21:15

      Buoni amici ? ogni giorno sento hamilton spendere generose parole nei confronti di Button ,,, avete sentito Button parlare di Lewis ?
      Peggio l’ho sentito dire recentemente cioe da quando e davanti a Lewis che si vuole un num 1 e un num 2 per vincere un campionato .. eppure e lui lo stesso Button che criticava gli ordini di squadre e militava per la liberta totale di competire con il compagno di squadra …c’e qualcosa sotto che si trama in Mclaren contro Lewis ,,,

  7. promars

    10 Ottobre 2011 at 19:20

    Ma io Hamilton lo voglio cosi’, no me lo rincoglionite per favore!

    Poi massa il lamentoso la scusa del podio, andiamo sù che sei sempre dietro a tutti i migliori non sparare cazzate e ringrazia la ferrari che ti tiene ancora per un’altro anno,
    Inspiegabilmente!

  8. lipu

    10 Ottobre 2011 at 19:25

    CLASSIFICA FINALE 2012:

    BUTTON
    Vettel
    Hamilton

  9. Mamadou

    10 Ottobre 2011 at 20:40

    Ecco una persona profondamente Falsa ,subdola e disgustosa ,,
    Lewis sta patendo proprio il doppio gioco di questa persona ,non c’e dubbio la Mclaren su ordine di Martin sta sabotando Lewis .
    Da quando e alla testa di questa scuderia lewis non vince , possiamo capire che la sua scelta si porta su Button ma deve almeno avere l’onestà di ammetterlo .
    mi ricordero sempre di quella gara in 2010 turkia quando ordinò a lewis di rallentare ” We need you to save oil” per farsi superare di Button era una cosa vergognosa ,
    queste ultime gare abbiamo visto di tutto ,,, lui stesso a dichiarato che Lewis aveva una foratura lenta cioe prima di entrare in pista la sua gomma era gia diffettuosa,,come mai?
    complessivamente Button a Suzuka ha fatto un pit di 20/s mentre il pit di lewis era di 33/s
    come mai a Singapore a lewis la Mclaren ha negato l’ultima Run cosi hanno piazzato Button davanti a Lui .
    come mai a Suzuka la squadra aspetta l’ultimo secondo per far uscire lewis dei box , cosi hanno piazzato ancora una volta Button davanti a lui,,,,
    Last but not least … le telecamere durante le qualifiche hanno tradito Martin ,,in Q3 nel primo run quando Button e arrivato con un tempo strepitoso scavalcando Vettel Martin ha esultato era felice 5 secondi dopo Lewis e arrivato scavalcando tutti compreso Button ,,lui cosa ha Fatto ? un gesto di disgusto! proprio cosi ..
    Dunque dovrebbe ora avere l’onestà di tacere .
    le vittorie di Button sono nati delle sfighe creato da lewis prima della pseudo foratura Lewis lo dava quasi mezzo secondo a giro…

    • OmarCoglione

      10 Ottobre 2011 at 20:47

      Te stai male, ma anche forte eh.

      Non mi sembra difficile ammettere che Button stia AMPIAMENTE meritando di stare davanti ad Hamilton.

    • Frenk

      10 Ottobre 2011 at 20:53

      Non sono d’accordo,Whitmarsh è uno tra i più corretti e trasparenti,hamilton ha il talento per fare bene ma questa stagione ha fatto troppe fesserie,Button si è rivelato più costante e intelligente(in ottica gara).
      Questo è un personalissimo parere(io sono ferrarista).

    • francesco

      10 Ottobre 2011 at 21:46

      Concordo pienamente il lato tecnico del tuo discorso meno quello politico perchè alla fine penso che martin sia sempre un dipendente mentre hamilton è sempre il preferito di ron.

      AH SE AVESSE FATTO IL SECONDO GIRO AVREBBE DATO MEZZO SECONDO A TUTTI.

      NON HO MAI VISTO NESSUNO PASSARE DA UNA FORMULA 3 DI 220 CV E FARE IL RECORD DELLA PISTA AL PRIMO TEST IN GP2 DOPO 18 GIRI.

  10. francesco

    10 Ottobre 2011 at 21:39

    Ho lasciato un commento oggi ma l’hanno cancellato.

    Comunque ho incontrato button a montecarlo precisamente il 19 agosto in hotel e mi ha detto che quando vede la telemetria di hamilton si scandalizza.
    Mi ha detto che semplicemente è il pilota piu veloce che abbia mai visto in formula.

    • michele

      11 Ottobre 2011 at 09:21

      Button con queste parole ti sei riscattato anche ai miei occhi.
      Visto che avevo ragione che ham è un razzo?

      • francesco

        11 Ottobre 2011 at 09:58

        hai pienamente ragione.
        L’ha detto anche alonso

  11. controaltare

    11 Ottobre 2011 at 14:02

    Credo che Martin dovrebbe stare più vicino a Lewis in questo periodo difficile, ascoltarlo, parlargli e motivarlo perchè Lewis adesso ha bisogno più che mai di una guida che lo consigli e lo protegga. Poi tornerà a vincere.

    • michele

      12 Ottobre 2011 at 13:00

      Che sia il meglio in velocità…non v’è dubbio, ..ma il punto è che lo hanno torchiato troppo e lui si è dimostrato un po’ fragile. Dovrà ritrovare le energie dentro se stesso…

    • michele

      12 Ottobre 2011 at 13:28

      @francesco
      Insomma ho capito che gli vogliamo bene tutti e due, ..ma li abbiamo quasi tutti contro…perché fanno il tifo per i paracarri.
      Ma come ci si può innamorare (sportivamente parlando) di un paracarro?????
      Almeno noi proviamo delle emozioni ..gli altri fanno solo i ragionieri (con tutto il rispetto per quelli veri…i ragionieri dico).

      saluti

      • francesco

        12 Ottobre 2011 at 16:37

        io ci ho corso pure contro …
        una volta venne a sarno era 2001 senza conoscere la pista fece la stessa cosa che ha fatto ig gp2

        diede mezzo secondo a tutti.
        ora dicono che rosberg è un talento

        quando correvano insieme rosberg le prendeva sempre da hamilton

        chi corre le auto come me sanno le storie dei piloti.

  12. francesco

    12 Ottobre 2011 at 16:47

    lo sai un altro fenomeno di pura velocità chi era?

    RAIKKONEN.

    feci un test con la formula renault del team korainen motorsport(team finlandese)c’era il team manager che aveva fatto correre tutti i finlandesi.
    KOVALAINEN, VILANDER,SALO ECC (CHE TRA L’ALTRO è UN MIO AMICO CHE RINGRAZIERò SEMPRE PERCHE MI HA FATTO CONOSCERE RAIKKONEN MIO IDOLO) E APPUNTO RAIKKONEN.

    MI DISSE CHE RAIKKONEN ALLA PRIMA GARA DEL MUGELLO NEL 2000 FECE IL RECORD DELLA PISTA CHE GLI HANNO TOLTO SOLO PERCHè POI HANNO FATTO GLI AGGIORNAMENTI DELLE VETTURE E OVVIAMENTE ERANO PIU VELOCI.

    SE SEI CURIOSO TI DICO LE STORIE DI TUTTI.

    ANCHE MASSA NELLE CATEGORIE MINORI ERA VELOCISSIMO.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati