Vettel penalizzato di 20”, chiude quinto il GP di Germania

Non sono servite le giustificazioni del tedesco ai commissari

Vettel penalizzato di 20”, chiude quinto il GP di Germania

Per il suo sorpasso oltre i limiti della pista Sebastian Vettel è stato punito dai commissari di gara del GP di Germania con 20” da aggiungere al suo tempo di gara: per tale motivo chiude quinto a Hockenheim, con Kimi Raikkonen che sale al terzo posto e Kamui Kobayashi al quarto.

Il tedesco della Red Bull aveva difeso la sua manovra di sorpasso ai danni di Jenson Button che lo ha visto conquistare il secondo posto al penultimo giro del GP di Germania e anzi aveva attaccato la McLaren per il comportamento di Lewis Hamilton. Vettel a Hockenheim ha avuto nelle McLaren il principale avversario e a beneficiarne è stato Fernando Alonso, che ha vinto una gara stupenda lasciando gli inseguitori lottare tra di loro. Il tedesco è sotto inchiesta per aver superato Button all’esterno della pista, ben oltre il cordolo, mentre lui lamenta il comportamento di Hamilton, che pur doppiato lo ha superato inframmettendosi tra lui e Alonso. “E’ stata una gara interessante”, ha detto il campione del mondo. “Non avevamo abbastanza passo, eravamo abbastanza vicino a Fernando in alcune parti della gara, specialmente all’inizio, ma dopo la prima sosta non siamo mai stati in grado di tentare realmente la manovra di sorpasso. Alla fine abbiamo perso la posizione ai danni di Jenson, che penso che abbia avuto un pit-stop anticipato che lo ha avantaggiato. Prima però ho perso un bel po’ di tempo con Lewis: non è stato bello quello che ha fatto, non capisco perché stesse lottando contro di me. Aveva un giro di ritardo, capisco che avesse voluto andare veloce ma non aveva nessuna possibilità di vincere la gara e in questi casi si dovrebbe rispettare e usare il buon senso. Non mi aspettavo che mi attaccasse e poi sono rimasto sorpreso quando era fiancata contro fiancata”.

Il tedesco pensa che abbia perso qui il secondo posto ai danni di Button e si difende per il sorpasso effettuato ai danni dell’inglese: “Credo che Lewis ci abbia fatto perdere la posizione al pit-stop successivo a vantaggio di Button, costringendomi a lottare per passarlo. Penso che chiaramente non è un vantaggio se si tenta di accelerare sulla parte di asfalto verniciato, piuttosto che sul circuito. Così come ho detto l’unica intenzione era quella di evitare il contatto e di dargli spazio. Lo conosco bene, mi sono messo all’esterno perché so che lui difende l’interno. Ma nella manovra ho cercato di evitare il contatto e di passarlo in modo pulito”, ha concluso Vettel. La giustificazione però non ha convinto i commissari di gara, che lo hanno così punito con una pena che sa di beffa.

Ordine di arrivo aggiornato del GP Germania:

Pos  Pilota        Team                       
 1.  Alonso        Ferrari
 2.  Button        McLaren-Mercedes
 3.  Raikkonen     Lotus-Renault
 4.  Kobayashi     Sauber-Ferrari
 5.  Vettel        Red Bull-Renault
 6.  Perez         Sauber-Ferrari
 7.  Schumacher    Mercedes
 8.  Webber        Red Bull-Renault
 9.  Hulkenberg    Force India-Mercedes
10.  Rosberg       Mercedes
11.  Di Resta      Force India-Mercedes
12.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari
13.  Massa         Ferrari
14.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari
15.  Maldonado     Williams-Renault
16.  Petrov        Caterham-Renault
17.  Senna         Williams-Renault
18.  Grosjean      Lotus-Renault
19.  Kovalainen    Caterham-Renault
20.  Pic           Marussia-Cosworth
21.  De la Rosa    HRT-Cosworth
22.  Glock         Marussia-Cosworth
23.  Karthikeyan   HRT-Cosworth

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

206 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati