Sauber: “Mercedes ora nel mirino”

Kobayashi: "Possiamo ripeterci anche in Ungheria"

La scuderia svizzera è lanciatissima dopo il 4° e il 6° posto al GP di Germania: ora è sesta in campionato e punta al quinto posto della Mercedes
Sauber: “Mercedes ora nel mirino”

La Sauber, grazie anche al quarto e al sesto posto dei suoi piloti al GP di Germania, finora ha conquistato 80 punti nella prima metà della stagione, 36 punti più rispetto alla stagione 2011 e ora ha come obiettivo raggiungere in classifica un colosso come la Mercedes, già domenica prossima al GP di Ungheria.

Il team boss Peter Sauber spiega l’obiettivo della squadra di Hinwil, che ora è sesta nella classifica Costruttori. “Siamo a 25 punti dal quinto posto, non importa chi è davanti a noi, dobbiamo concentrarci sempre ad attaccare l’avversario”, ha detto il patrol della scuderia elvetica al quotidiano svizzero Blick. Ma ha riconosciuto che è una lotta in stile Davide contro Golia: “Siamo realisti e sappiamo che la Mercedes è un grande avversario per un piccolo team privato”. Blick ha ricordato che il duo della Mercedes formato da Michael Schumacher e Nico Rosberg guadagna circa 30 milioni di euro, rispetto ai non più di 2 milioni di testa guadagnati da Kamui Kobayashi e Sergio Perez.

Ma questa situazione Kamui Kobayashi, quarto a Hockenheim, pensa in grande e vuole ripetere la splendida gara tedesca: “In passato la nostra macchina non è stata brillante in tracciati come l’Hungaroring, ma con la vettura di quest’anno è diverso. La C31 ha dimostrato di essere veloce su piste tortuose, quindi credo che possiamo essere forti anche su quel circuito. Recentemente abbiamo faticato un po’ sotto la pioggia, ma in Ungheria il tempo è sempre stato eccellente e non vedo l’ora di quella che spero sarà una gara asciutta e calda”, ha spiegato il nipponico. “Il Gran Premio d’Ungheria è l’ultima gara prima della pausa estiva e quindi è particolarmente importante fare bene. Se si conquista un buon risultato poi si può riposare nella pausa molto più sereni e penso che dopo la nostra performance ad Hockenheim abbiamo tutte le possibilità per gestire un simile risultato”, ha concluso il giapponese. Volenti o nolenti, la Sauber è una big e d’ora in poi ci sarà da tener conto del team svizzero.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Maria

    24 luglio 2012 at 10:38

    non fate cavolate e vedrete che andrà bene 😉

  2. MrSnake

    24 luglio 2012 at 10:53

    La sauber quest’anno va veramente forte, e pensare che con i soldi che avevano a disposizione han tirato fuori un progetto della madonna.

    Speriamo che le voci di un coinvolgimento della Volkswagen, in F1 magari con il marchio Audi dia un po’ di movimento 😛

  3. Francesco_Iceman

    24 luglio 2012 at 12:30

    possono batterle eccome le mercedes

  4. ale

    24 luglio 2012 at 12:45

    La Mercedes ha solamente appena iniziato la sua avventura in F1, dopo gli anni 50, ha però una grande esperienza sui motori e ha (per il momento) il miglior pilota che sia mai esistito, adesso sta anche ritrovando la forma ideale, credo abbia ancora un 10% da tirare fuori, ma lo farà

    Detto questo, la Mercedes ha (dicono) pronti aggiornamenti di un certo rilievo, non semplici novità, ma modifiche sostanziali alla vettura, se andranno nel verso giusto sarà a livello dei migliori oppure….migliore? vediamo, ma con Schumy possono aspirare a fare una seconda metà di campionato diversa e più profiqua, hanno i mezzi, le risorse e le teste per farlo

  5. ZioAlessio

    24 luglio 2012 at 18:11

    Se la Mercedes resta quella di adesso, io dico: “Ti piace vincere facile?”
    (Comunque il Koba mi sa che non ricorda l’anno scorso: lì la pioggia c’era. Anche nel 2006. Ok, due volte in trent’anni quasi sono poche, ma qui è tutto un terno al lotto! Anche il tempo ormai!)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati