Hamilton: “Punto al risultato pieno in Ungheria”

L'inglese è entusiasta degli aggiornamenti della McLaren e vuole vincere a Budapest

Hamilton: “Punto al risultato pieno in Ungheria”

Lewis Hamilton anche se ha chiuso con un ritiro a dieci giri dalla fine il suo GP di Germania, a Hockenhein è stato tra i grandi protagonisti, lottando alla pari, pur se doppiato, con i leader della gara e ora conta di ripetersi in una corsa “normale” in Ungheria.

L’inglese della McLaren infatti ha patito una foratura a inizio gara, che lo ha costretto a veleggiare nelle retrovie prima del rientro forzato ai box a causa dei danni al telaio. “Ho lanciato i dadi in Germania e ha ottenuto un due, ma questa è la vita a volte”, ha spiegato Hamilton, facendo ricorso a una metafora legata al gioco d’azzardo, “ma almeno ho la possibilità di fare un altro tiro questo fine settimana e spero che farò due sei. Penso che ci sia una buona ragione per sentirci pure ottimisti: il nostro pacchetto di aggiornamento portato a Hockenheim sembra averci consegnato il ritmo giusto. Un buon risultato poco prima della pausa estiva sarebbe il modo perfetto per concludere la prima metà della stagione”.

Il britannico appare molto arretrato in campionato, a oltre 60 punti dal leader Alonso. Ma la progressione della McLaren, che in Germania si è vista con fiancate completamente riprogettate e nuovi particolari sotto la carrozzeria, potrebbe cambiare le cose. “Le gare non sono sempre andate secondo i nostri voleri nella prima parte della stagione, ma certamente sento come se stessimo vivendo una sorta di punto di svolta per tutta la squadra. Abbiamo molto intensificato il lavoro e raggiunto il ritmo di cui avevamo bisogno, la nostra strategia è stata puntuale e i nostri pit-stop, nonostante un inizio travagliato all’inizio dell’anno, sono ormai costantemente i più veloci nella pitlane”.

Ma la McLaren, almeno nella FP1, in Ungheria dovrebbe trovare ancora pioggia: condizioni di tempo devastanti per la scuderia di Woking, che in Germania ha sofferto tantissimo sul bagnato. Ma Hamilton è ottimista anche su questo: “Certo, abbiamo ancora del lavoro da fare al fine di comprendere appieno le caratteristiche di funzionamento dei pneumatici Pirelli in condizioni di bagnato. L’attuale previsione è per un clima misto a Budapest, ma stiamo raccogliendo più dati sulle gomme, e tali condizioni possono darci un’ulteriore opportunità per superare i problemi che abbiamo di recente incontrato. Sono davvero impaziente di tutto il fine settimana”.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

16 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati