Pirelli, Paul Hembery: “Una sciocchezza conservare le gomme nelle qualifiche”

Pirelli, Paul Hembery: “Una sciocchezza conservare le gomme nelle qualifiche”

Pirelli prevede di tenere colloqui con la Formula One Teams Association (FOTA), in Corea, questo fine settimana per cercare di trovare una soluzione per costringere tutte le 10 vetture a scendere in pista nella terza sessione delle qualifiche.

Pirelli non è daccordo con le strategie messe in essere dai team, risparmiare cioe’ set di gomme in Q3 per la gara, perchè cio’ va a diminuire lo spettacolo della Q3.

In Giappone, quattro vetture non hanno completato giri cronometrati per poter iniziare la gara con gomme nuove – cio’ ha portato a critiche da parte di Pirelli, team boss e appassionati di F1.

Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport ha scritto quindi alla FOTA per pianificare un incontro questo fine settimana in Corea per cercare di risolvere questo problema.

“Qualcosa deve accadere”, ha detto Hembery. “Sto per avere un colloquio con Oliver [Weingarten] della FOTA, e la Sporting Working Group, in Corea questa settimana, e avremo una riunione formale in India circa questa problematica.”

“Abbiamo bisogno di elaborare alcune proposte. Abbiamo alcune idee e dobbiamo cercare di trovare un terreno comune su come risolvere questo problema.”

Pirelli ha avanzato l’idea di utilizzare gomme da qualifica per risolvere il problema, ma una tale mossa è stata respinta dai team di F1.

Ora, dice Hembery, l’attenzione sarà focalizzata sulla messa a punto del regolamento sportivo per assicurarsi che ci sia maggiore spettacolo in Q3. Una soluzione potrebbe essere che quelle macchine che si tengono fuori dalla sessione finale delle qualifiche dovranno iniziare la gara sullo stesso set di gomme che hanno usato in Q2.

“Non c’è niente di sbagliato nel sistema di qualifiche attuale. È solo che la strategia di conservare gli pneumatici è una sciocchezza. E’ una sciocchezza, perché se Sebastian Vettel e le prime sei macchine possono vincere le gare dopo aver disputato le tre sessioni, allora significa che tutte possono farlo.”

“E ‘una sciocchezza, non è necessario conservare le gomme. Andremo fino in fondo e faremo tutto il possibile per risolverlo.”

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

23 commenti
  1. Uenj87

    11 Ottobre 2011 at 00:36

    Una soluzione!? Semplice! Chi non scende in pista nella Q3 il giorno dopo parte in fondo alla griglia..Così col cavolo che le vetture restano ai box…

  2. http://f12011ps3.forumfree.it/

    11 Ottobre 2011 at 00:38

    E’ sufficiente fornire ai 10 della q3, 2 set di gomme da qualifica, della durata di 4 giri…

  3. campionato alternativo

    11 Ottobre 2011 at 01:39

    Fanno bene a non correre la q3, NON E’ RAZIONALE alla luce delle nuove regole introdotte da Ecclestone e per questo se ne merita i frutti tutto qua.

    • Fernando

      11 Ottobre 2011 at 08:07

      … comunque basterebbe aumentare il numero di pneumatici disponibili per la gara e le prove, almeno un set di morbide e di dure in più, e questa menata finirebbe.
      Mi sembra logico, data la consistenza di pasta frolla di questi pneumatici, che qualcuno cerchi di giocarsi tutto con i set di gomme fresche.
      La colpa non è dei team, ma della Federazione e di zio “mafia” Bernie, che hanno preteso gomme dalla durata di un giro per aumentare artificiosamente lo spettacolo.

  4. kaneda

    11 Ottobre 2011 at 05:42

    la colpa è loro. perché non forniscono delle gomme più durature e senza un calo di prestazioni così evidente.

    fanno bene i piloti visto che un treno di gomme nuove fa la differenza in gara

  5. Federico Barone

    11 Ottobre 2011 at 07:54

    Hanno creato questa situazione? La risolvano.
    Io le mie idee le ho, ma sono antiquate e troppo “strane” per le nuove generazioni, per cui sto zitto.

    Il problema è che, ormai da decenni, in F1 non vengono studiati dei sistemi che funzionano e che siano sportivi garantendo la “competizione” (che è diverso da “spettacolo”!!), ma vengono create delle situazioni (non le chiamo nemmeno regole) da reality-show e da wrestling, poi cercando dei palliativi che invece di risolvere i problemi alla base ne creano altri, diversi… e la storia ricomincia da capo.

    Ma dietro a questo circo non è che ci sia la famosa “Endemol Entertainment”? 😉

    • Fernando

      11 Ottobre 2011 at 08:08

      Non posso che concordare con te senza aggiungere altro 😀

    • MikeCTF (tifoso Ferrari)

      11 Ottobre 2011 at 09:17

      Quoto in pieno. Saremo anche “antiquati” per alcuni fighetti da playstation, ma se continuano in questo modo la F1 verra’ stravolta sempre piu’.

    • Raffaele

      11 Ottobre 2011 at 09:33

      Quoto

    • Giuseppe R.

      11 Ottobre 2011 at 09:57

      Approvo quanto scrivi, anche se mi piacerebbe leggere le tue idee… e non ti preoccupare delle critiche imbecilli e superficiali di tanti ragazzotti su questo forum.
      Non comprendono che, chi ha la memoria più lunga, a volte scrive al di là dell’emotività, e spesso con grande cognizione di causa…
      Un esempio: alcune settimane fa riportai un team-radio tra Andrea Stella ed Alonso durante il terribile gran premio di Abu Dhabi (“Fernando, we know how talented you are”…) a dimostrazione della stima, dell’affetto e della fiducia che intercorrono tra un pilota ed il suo ingegnere: ebbene, ne ricevei un ìncomprensibile numero di giudizi negativi, molto maggiore di quelli positivi… e perché mai?

      • Owsald Boelcke

        11 Ottobre 2011 at 11:38

        Condivido quanto detto da Giuseppe. Federico i tuoi commenti sono spesso molto costruttivi, sarebbe interessante potersi confrontare sulle tue idee.

      • Federico Barone

        11 Ottobre 2011 at 12:15

        Ci proverò, ma a volte ho la sensazione di vivere in un mondo parallelo, solo con le mie idee… 😉

        Appena ho 5 minuti lo faccio. Ma siete avvisati! 😀

      • Raffaele

        11 Ottobre 2011 at 17:30

        Beh Federico Barone, non sei solo, io la penso esattamente come te, l’ho pure scritto ma sono stato censurato in quanto ho detto che il sito del forum fa schifo dopo che mi ha cancellato un mio lungo intervento che ricalca il tuo pensiero.
        Spero che leggi questo prima che venga censurato.

  6. KTM950SMR

    11 Ottobre 2011 at 09:33

    basterebbe rimetter le qualifiche come una volta … senza Q1-2-3.

    • Cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari) [[ a tutela della F1 fuori: Mike Coughlan e Briatore]]

      11 Ottobre 2011 at 09:46

      per carità poi avranno una scusa buona per lamentarsi di una pole non buona per colpa del “traffico”

    • Owsald Boelcke

      11 Ottobre 2011 at 10:45

      Sante parole KTM. Quanto alle strategie di conservazione gomme, tanto alla fine chi crede di fare il furbo viene regolarmente fregato in qualche modo. Fatto sta che Rosberg salva le gomme di proposito a Monza, parte più indietro e finisce nel caos della prima curva. Schumacher le salva a Singapore e finisce per inguaiarsi con la strategia in gara dovendo sostare sempre dopo Rosberg, finendo regolarmente nel traffico. Schumacher ritenta la stessa tattica a Suzuka e alla fine perde il settimo posto a favore di Kobayashi. Prima o poi la capiranno.

  7. www.polemiche.com

    11 Ottobre 2011 at 09:50

    Il problema è che hanno chiesto a Pirelli delle gomme che durano 3 giri. Questo per creare incertezza (e secondo loro) maggior spettacolo. Chi stava prima avanti, non è detto che vincerà. Questo però sposta prepotentemente il valore dell’auto e del pilota solo sulle gomme. Contingentarne l’uso con set limitati non ha senso, così come usare per forza una doppia mescola a gara! Adesso si lamentano perchè qualcuno cerca di risparmiarle… assurdo!

  8. Samuele

    11 Ottobre 2011 at 11:01

    Ma insomma!!
    Qua si costringe i Team a fare quello che dall’alto dicono!

    Se non è Politica questa….

    Ma che cavolo di sport è???

  9. Samuele

    11 Ottobre 2011 at 11:03

    I limiti regolamentari vanno applicati solo alla progettazione della macchina e alla sicurezza.

    Per il resto (Quando scendere in pista, quando fermarsi ai box, quali gomme usare e quali non usare… )
    sono cavoli delle squadre e dei piloti.

    Non si possono obbligare a correre come vogliono i politici!!

  10. www.polemiche.com

    11 Ottobre 2011 at 14:21

    Comunque sia, questa federazione è RIDICOLA. Non sta scritto da nessuna parte che è OBBLIGATORIO scendere in Q3… quindi. Cambiare ancora le regole mentre è in corso il campionato, significa che tutte quelle regole scritte e sottoscritte dai team.. in realtà non contano NULLA. Allora fa bene la RedBull a sforare il budget cup e fregarsene altamente…

  11. r.strauss

    12 Ottobre 2011 at 15:11

    ma guarda caro Hembery … questa porcata delle gomme-burro l’avete create voi, Ecclestone e la FIA e adesso di fronte ad una ben precisa strategia dei team il giocattolo non vi piace più.
    La FIA ha veramente toccato il fondo … ma si sa … al peggio non c’è limite !

  12. ilcorso97

    14 Ottobre 2011 at 19:21

    la f.1..è diventata ….l’armata brancaleone….meditate gente…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati