Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: “Ci aspettiamo una o due soste in gara a Valencia”

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: “Ci aspettiamo una o due soste in gara a Valencia”

Il pilota della Ferrari Fernando Alonso ha fatto registrare il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere sul circuito stradale di Valencia, utilizzando gli pneumatici PZero Yellow soft. Il tempo di 1m37.968s del due volte Campione del Mondo ha battuto di misura quello da lui stesso registrato lo scorso anno in FP2.

Dopo essere stati testati dai Team nel corso delle prove libere in Canada, i PZero White medium hanno fatto il loro debutto come pneumatici nominati durante un weekend di gara. Nella prima sessione del mattino, il più veloce è stato il pilota della Red Bull Racing Mark Webber che, con i nuovi PZero White, ha stabilito un tempo di 1m40.403s: anche in questo caso, più veloce rispetto alla rispettiva sessione dello scorso anno (1m41.175s, Nico Rosberg).

I quattro piloti più veloci – Fernando Alonso, Lewis Hamilton, Sebastian Vettel e Michael Schumacher – sono racchiusi in soli quattro decimi di secondo e appartengono a quattro Team diversi, a riprova delle prestazioni e della versatilità degli pneumatici PZero su un’ampia gamma di macchine.

Il cielo è stato coperto per tutto il giorno, con temperature ambientali di 27 gradi centigradi e una temperatura massima dell’asfalto di 38 gradi. Quando le monoposto hanno toccato per la prima volta la pista, il grip era estremamente scarso, con molto sporco e detriti, e solo nel pomeriggio la superficie ha iniziato a gommarsi.

Questo ha fatto sì che il tracciato diventasse progressivamente più veloce, con il tempo fatto registrare da Alonso nel pomeriggio a solo mezzo secondo da quello della pole dello scorso anno. La differenza cronometrica tra FP1 e il tempo della pole nel 2010 è stato di 3,588s; una delle differenze maggiori dell’anno e un segno evidente della rapidità con cui questo circuito può evolvere. Le previsioni meteo per il resto del weekend indicano che le condizioni miglioreranno, con temperature elevate previste per sabato e domenica.

Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “Quello di oggi è stato un avvio molto incoraggiante per i nuovi PZero White medium e per i PZero Yellow soft, in termini di prestazioni e di durata. Questo è il circuito stradale più abrasivo che incontreremo durante tutta la stagione, ma ci aspettiamo solo uno o due pitstop per la maggior parte dei piloti e una differenza di circa un secondo e mezzo a giro tra la mescola medium e la soft. Con il nuovo pneumatico medium, dovremmo avere un range di circa 30 giri in gara e di circa 20 giri con la mescola soft, in linea con gli obiettivi che ci siamo prefissi per questo evento”.

Il fatto:

Oggi ricorre il 100° anniversario della nascita del leggendario Juan Manuel Fangio. Il pilota argentino vinse 13 gran premi con Pirelli, da quello di Monaco 1950 (la seconda vittoria in assoluto per Pirelli) a quello di Germania 1957. Fangio conquistò anche il Campionato del Mondo con Pirelli nel 1951, 1954 e 1957 – diventando il pilota di maggior successo dell’azienda italiana.

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: “Ci aspettiamo una o due soste in gara a Valencia”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

7 commenti
  1. fra93

    25 giugno 2011 at 01:32

    1 O 2 PIT-STOP?
    E’ VERO, L’ANNO SCORSO LA MEDIA FU DI 1 PIT PER MACCHINA, MA MI VIENE DA DIRE UNA COSA… TEMENDO LA PREVEDIBILE NOIA DOMENICALE, NON POTEVANO PORTARE SOFT E SUPERSOFT, PER VEDERE PIU’ SOSTE E QUINDI MAGARI PIU’ SCAMBI DI POSIZIONI TRA PILOTI, E QUINDI PIU’ CAMBI DI SITUAZIONE?
    NON AVREBBE MOLTO SENSO PER LE CARATTERISTICHE DELLA PISTA, MA CHI SE NE FREGA, E’ TUTTO UGUALE PER TUTTI. PER L’INCERTEZZA DELLA GARA E QUINDI PER LO SPETTACOLO SAREBBE COMUNQUE MEGLIO DI UN LUNGO TRENINO ORDINATO!
    Buon compleanno, Fangio!

  2. Ciccio

    25 giugno 2011 at 01:57

    Sto povero Paul secondo me sta in Pirelli solo x rispondere alla solita domanda!

  3. Nicos

    25 giugno 2011 at 13:10

    Ciccio .

    Sto povero Paul secondo me sta in Pirelli solo x rispondere alla solita domanda!

    Perchè non lo assume la ferrari al posto ci colajanni?

  4. ghepy

    25 giugno 2011 at 16:12

    Quello in foto!!!! il mio amico Alessandro!!!!

  5. giacomo

    25 giugno 2011 at 16:47

    30+20= 50; mancano 7 giri; forse allora la questione soste sarà diversa;

  6. Marco

    25 giugno 2011 at 17:42

    Faranno come minimo 3soste…

  7. Vinc

    25 giugno 2011 at 23:10

    1 o 2 ???

    Allora le Mercedes ne faranno almeno 2…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati