Lewis Hamilton difende ancora una volta il suo stile di guida

Lewis Hamilton difende ancora una volta il suo stile di guida

Recentemente, Lewis Hamilton ha nuovamente difeso il proprio stile di guida di fronte alle critiche riguardanti i pochi punti (solo otto) guadagnati in due gare, tra Montecarlo e il Canada.

Hamilton ha però dichiarato che non cambierebbe mai il suo stile di guida, perché è ciò che lo ha portato in Formula Uno.

“Amo il modo in cui guido” ha detto il pilota inglese della McLaren al quotidiano The Times “A volte mi elimina dalla lotta, ma è anche quello con cui ho vinto un campionato del mondo. E’ quello che mi ha portato qui. La gente tende a dimenticare che è quello che mi ha portato là davanti. Se non fossi capace a correre così, non sarei conosciuto per questo”.

“Se non ci fossero sorpassi, non ci sarebbero discussioni. Ma ora ci sono sempre più sorpassi. Si compiono anche venti manovre in un certo numero di gare e certamente ve ne sono alcune discutibili. Ma se fai un passo indietro, impari da tutto questo e cerchi di non farlo più”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

50 commenti
  1. jacvil87

    26 Giugno 2011 at 00:14

    @ PROST

    Prima di parlare di F1 impara l’italiano!!!
    E’ assurdo che nel 2011 ci sia ancora gente così ignorante che scrive in questo modo…

  2. PROST

    26 Giugno 2011 at 07:53

    assurdo guarda questi post pieni di errori e non si capisce niente poi la questione è la F1 e avete molto da inmparare tutti che c’è vi brucia il culo perche parlavo di SENNA andate a veder pane al pane vino al vino fate recere

  3. PROST

    26 Giugno 2011 at 07:59

    tu hai da imparare anche come si stà al modo e rivolgiti meglio con le persone che non conosci questo vale per tutti è giusto imparare l’italiano ma è giusto anche parlare di F1 correttamente ed onestamente button era dietro vettel e lui è finito fuori lo stesso successe a senna
    aggiungo che ho letto diversi scritti quà e non ho visto nessuno che correggeva gli errori e che volete da me io ho lo stesso diritto di dire la mia altrimenti studiatevi il diritto in legge ciao ciao

  4. PROST

    26 Giugno 2011 at 08:04

    è assurdo nel 2011
    e che è l’anno del giudizio
    tuo poi ma parla come mangi e rispettami che io mica ti ho offeso pallino

  5. jacvil87

    26 Giugno 2011 at 10:58

    Hahahahahahahahaha! Un consiglio, vai a scuola, lascia perdere la F1…

  6. lettore

    26 Giugno 2011 at 11:15

    @PROST
    ok fare qualche errore… non è il tema di italiano… ma qua ne va della comprensibilità dei tuoi post…

  7. lettore

    26 Giugno 2011 at 11:21

    @PROST
    il vaffa era per l’inculo ai senniani

  8. lettore

    26 Giugno 2011 at 11:23

    @PROST
    il fatto che non credevo che avevi visti quegli anni è perchè ci sono molti giovincelli che citano e fanno i fighi dando dell’incapace a senna

  9. PROST

    26 Giugno 2011 at 23:36

    lettore meriti una risposta
    per me Senna era un pilota veloce per molti il più veloce del mondo per altri che mentivano pur di difenderlo senza onestà obbiettiva era il più forte
    io ad IMOLA c’ero sempre tranne quella domenica perchè mi bastò il sabato con razzemberger
    “non ricordo più se si scrive così”
    di sicuro senna quando c’era da sorpassare lui sorpassava come Amilton e questo è spettacolo
    solo che io ero per prost e poi per scummy
    nelle discussioni però bisognia essere obbiettivi

  10. jacvil87

    27 Giugno 2011 at 13:21

    @ PROST

    Fai errori di grammatica in continuazione! Ma a scuola ci sei stato??? Non te l’hanno insegnato che Hamilton si scrive con l’H? Obiettiva si scrive con una sola B…

    Un po’ ignorante lo sei 🙂

    E comunque si scrive Schumy (con l’H in mezzo) e RATZENBERGER.

    Amen.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati