Vettel: “Non penso che il KERS funzioni qua a Valencia”

Vettel: “Non penso che il KERS funzioni qua a Valencia”

Sebastian Vettel ha esortato la Red Bull a risolvere una volta per tutte i problemi con il KERS a Valencia. La RB7 ha avuto nel corso della stagione più di un problema con questo sistema, progettato per essere più piccolo e meno potente rispetto agli altri, per poter massimizzare il pacchetto aerodinamico della monoposto.

E con il divieto degli scarichi soffiati e con la McLaren che ha soffiato all’ultimo giro la vittoria di Vettel in Canada, il leader del mondiale ha chiesto al team di risolvere definitivamente le questioni riguardanti il KERS.

“Nelle ultime gare sono stati tutti vicini. Adesso ho bisogno di potenza extra” ha detto Vettel al Bild-Zeitung.

Non solo, un sito austriaco riporta le parole del pilota tedesco: “Non garantisco che il KERS funzioni qua a Valencia”.

Jenson Button, vincitore in Canada due settimane, a causa di un errore di Vettel nel giro finale, pensa che il 23enne stia mostrando segni di cedimento quando è sotto pressione.

“L’ultima gara dovrebbe averlo fatto cedere mentalmente. Speriamo che continui ad essere così e che ci dia una possibilità anche in questa gara. Mi fa sorridere, perché mostra che cosa può succedere se li mettiamo sotto pressione”.

Alessandra Leoni

Vettel: “Non penso che il KERS funzioni qua a Valencia”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

16 commenti
  1. luca

    25 giugno 2011 at 09:09

    Il bambino fortunato comincia a farsi la pipì addosso per così poco??? figuriamoci se con gli scarichi vanno a finire a posizioni inverse.. a macchine pari non ci sarebbe mai stata storia.. non è un campione e mai lo sarà per me… ha solo un siluro e basta…

  2. Paolo93

    25 giugno 2011 at 10:28

    Luca hai proprio ragione Vettel sembra un bambino vizziato abituauto a vincere per merito della macchina e quando qualcuno li mette pressione va in panico e non capisce più niente. Comunque si deve ritenere molto fortunato perchè il KERS ha un sistema di “difesa” che entra in azione quando un suo componente si surriscalda bloccandolo. Senza questo sistema si sarebbe ritirato almeno 2/3 volte a causa del KERS.

  3. kimi87

    25 giugno 2011 at 10:35

    certo che avete una sportivatà fuori dal comune, basta vedere i punti che a webber con lo stesso siluro che dici e i punti che a vettel. e li capirai che non e solo il siluro che va veloce. e poi in quanto a sangue freddo ne a da vendere che in molte occassioni a tenuto dietro hamilton e alonso. quindi per un eerore ora vi pensate che chi sa quale dramma ha nel cervello 🙂 a il doppio dei punti quasi quindi? il peggior risultato che ha fatto e il secondo posto. tacete e guaradatelo vincere perchè sarà il futuro schumacher in rosso.

  4. Fabio

    25 giugno 2011 at 10:57

    Webber avrebbe lo stesso identico siluro ??? ma non fatemi ridere…

  5. Andrea Gardenal

    25 giugno 2011 at 11:01

    @ Kimi

    Quello che dici è vero, molti sembrano essersi dimenticati di Monza 2008 e della vittoria con la ex-Minardi. Ciò che per ora manca a Vettel, però, è che non ha mai dato l’impressione di essere un combattente, anche perchè fondamentalmente ha avuto poche possibilità di dimostrarlo

  6. MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

    25 giugno 2011 at 11:01

    cosa c’è di strano nella richiesta di Vettel? chiunque al suo posto chiederebbe di farsi sistemare la vettura se qualcosa non va.
    alcuni team sembrano aver recuperato qualcosa su di loro (ancor prima di imporre i divieti sulle mappature e sugli scarichi soffiati) quindi evidentemente stà iniziando a far pressione sul team per cercare di mantenere il vantaggio che avevano..

    personalmente non ritengo ancora che Vettel sia un vero campione, per dichiararlo tale ho bisogno di vedere come si comporterà la prima volta che perderà un mondiale.. perchè il vero campione è quello che sa perdere con classe

    ad ogni modo ritengo ingiusti i commenti di tutti quelli che lo definiscono un bambino viziato.. già alla Toro Rosso fece vedere dei gran numeri.. è un gran pilota, inutile negarlo..

  7. Fernando

    25 giugno 2011 at 11:57

    Vettel sta cedendo mentalmente ?? Ma che film ha visto Button ?! Forse dimentica come ha tenuto dietro lui ed Alonso a Montecarlo pur con gomme con 50 giri più delle sue o come ha gestito la gara nelle fasi finali di Barcellona, senza kers e problemi alle gomme, ma senza mai permettere ad hamilton di passarlo ??
    Ma siamo scesi proprio sul ridicolo, è vero, la gelosia è una bruttissima bestia…

  8. luciano

    25 giugno 2011 at 11:59

    per un errore, è sotto pressione??? il bambino fortunatom, vi ricordo che è il campione del mondo, e se non avesse fatto tanti errori lo scorso anno avrebbe stravinto, un errore ci sta, come lo fanno tutti, non credo che sia sottopressione piu delle altre volte, semplicemente ha bisogno di un kers che funzioni, perche senza le altre vetture gli sono vicine..

  9. luciano

    25 giugno 2011 at 12:00

    a monaco non mi è sembrato che ha ceduto alla pressione… con un auto almeno 2 secondi piu lenta…

  10. giacomo

    25 giugno 2011 at 12:11

    se vettel fosse in ferrari sarebbe poco meno di un dio….
    è buono solo quello che passa il convento….ferrari…

  11. flo

    25 giugno 2011 at 12:29

    non e bravo con una macina come red bull sono tuti bravi.

  12. Spy Blog

    25 giugno 2011 at 13:25

    Tenere la gente dietro a Monaco si può fare anche avendo tutte e 4 le “gomme bucate”. Vettel non è un fuoriclasse. In questo momento non sono sicuro ce ne siano n F1… posso mettere un Alonso e Hamilton, il resto sono solo pilotini mediocri. Nel passato abbiamo assistito invece a gente con le palle quadrate: Senna, Prost, Mansel… li veramente se le davano di santa ragione e i sorpassi erano spettacolari. Basterebbe tornare a quelle regole per migliorare la situazione. Adesso determina tutto la gestione delle gomme, che trovo assurdo. Poi la FIA fa il resto cambiando le regole in corsa… che schifo (e sono tifoso ferrari).

  13. tuiostokaz

    25 giugno 2011 at 13:28

    ma piantiamola su..lo metterei volentieri vettel a sviluppare una vettura in difficoltà come ferrari o i continui grattacapi che hanno in mclaren ogni gara con sti c.a.z.z.o di assetti..cioè vettel sta li seduto a ridersela con l’imperatore palpatine marko ogni volta che lo inquadrano..mai una volta impegnato nella discussione di dati o consigli sugli assetti..questo non è un vero campione campione vuol dire impegnarsi anche nello sviluppo produttivo della vettura in ogni settore lui si lamenta e basta anche per i problemini..sinceramente rispetto molto ma molto di più alonso ed hamilton che sono sempre a discutere con i propri ingegneri sulle scelte migliori..sono di un’altra categoria

  14. Marco

    25 giugno 2011 at 16:03

    Button non ricorda che Vettel se voleva non si faceva riprendere a Montreal.

    Cmq Vettel fortunato? Alonso ha ladrato due mondiali e ancora parlate di fortuna?!

  15. luciano

    25 giugno 2011 at 16:49

    senna??? senna ha avuto la miglior vettura quando ha vinto, era un campione e nessuno lo esclude,senna rischio di vincere al suo esordio a monaco, sul bagnato, vi ricordate cosa fece vettel sul bagnato a monza?? e non eaveva di certo la migliore macchina i camioni del momento sono vettel, hamilton, alonso, kubica per ora ha dimostrato di essere un ottimo pilota, schumcher era un campione, con la migliore macchina, ora è un bidone con una macchina lenta?? in f1 conta molto la vettura, poi il pilota puo fare la differenza in certe occasioni(vedi alonso e massa) quando la macchina non va, ci mette qualcosa di suo, mentre massa, gli è vicino con una macchina a posto.. questa è la differenza tra un campione ed un buon pilota. tutti invidiano vettel perche è giovane e bravo, a monaco a tenuto duro, cosa che non hanno fatto tanti altri che sono stati superati grazie al kers o al drs

  16. tuiostokaz

    25 giugno 2011 at 17:40

    ma piantala che quella gara a monza (una roulette) la vinceva pure liuzzi..questo è il culo del signorino vettel..mettilo su una vettura come la ferrari, fallo guidare all’impazzata come nando fino all’ultimo..sono sicuro che andrebbe contro il primo muro come fece a montreal

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Ecclestone testimone nel caso sul GP di Valecia

L'84enne dovrà testimoniare a riguardo della firma del contratto e dei pagamenti ricevuti dalla Valmor
Sono passati pochi mesi da quando esplose, lo scorso dicembre, lo scandalo che vedeva protagonista Jorge Martinez, proprietario del Team
Focus F1

La pazza idea di Ecclestone: un GP a Londra

Il patron della F1 sarebbe tentato dall'idea di una gara nel cuore della capitale britannica
Bernie Ecclestone a 81 anni pare immune dagli scandali finanziari che lo circondano e pensa a nuove gare sempre più