Mattiacci: “Alonso resta alla Ferrari, per il momento”

Ancora in forse il futuro a Maranello dello spagnolo

Mattiacci: “Alonso resta alla Ferrari, per il momento”

Il futuro di Fernando Alonso è ancora al centro di voci di mercato. A Singapore lo spagnolo si era detto amareggiato giovedì per le continue voci sul suo presunto divorzio dalla Ferrari, fatte circolare a suo parere dalla stampa italiana.

Per Alonso è stato più volte ipotizzato l’approdo alla McLaren-Honda nel 2015 e ieri è circolata la voce di un prossimo incontro tra l’entourage dello spagnolo e i vertici della casa giapponese nel paddock di Suzuka.

Niki Lauda ha dichiarato al termine della gara di ieri: “La Ferrari senza Fernando Alonso non andrebbe da nessuna parte”. Alonso è parso d’accordo: “L’altra Ferrari è a 45 secondi da me”.

Poi ci ha pensato il team principal della Scuderia, Marco Mattiacci, a gettare benzina sul fuoco dichiarando: “Fernando continuerà con la Ferrari. Per il momento”.

Secondo voci non confermate Alonso avrebbe già comunicato alla Ferrari la volontà di lasciare il team a fine stagione.

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

17 commenti
  1. jack74

    22 settembre 2014 at 18:09

    ma vaffa giornalisti pesca

    • stefanoabbadia

      23 settembre 2014 at 18:01

      Non riesco a capire se il sig. Matteacci abia rilasciato davvero questa dichiarazione o se sia opera distorta dei giornalisti…ormai lo sanno anche i muri a Maranello che la sua non permanenza sia orami non dico certa ma molto molto probabile..parlo di quella di Alonso…e lo vedrete tutti a breve…anche tutti coloro che mi metteranno un pollice rosso …ricordatevi di questo post..Alo molto probabilmente dopo il giappone comunichera che con rammarico e delusione …deve andare via…il risvolto più naturale credo che sarà la partenza del Sig. Matt a fine stagione…purtroppo dopo una (secondo me neh) dissennata gestione..a fine stagione si ritroveranno senza Alonso..senza Domenicali..e senza Marmorini…e con nel pugno..un po’ di mosche…spero di sbagliarmi perché ho sempre tifato Ferrari ..ma…secondo me troppe cose sono cambiate in negativo e le persone sbagliate..sono rimaste al loro posto…il tempo dirà se ho ragione io o loro…

  2. Auto_Union

    22 settembre 2014 at 19:42

    Indubbiamente è il pilota piu forte della f1, e lo dimostra ogni anno guidando un mezzo non all’altezza per competere a vincere il mondiale. Un suo addio sarebbe l’inizio di un ciclo avaro di soddisfazioni per la Ferrari, come ai tempi di Alesi-Berger…
    Al suo posto però, anch’io andrei via, visto che in questi anni ha raccolto davvero poco nonostante il suo talento. Che peccato.

  3. amedim

    22 settembre 2014 at 21:23

    Sara indubbiamente anche uno dei piloti piu forti del circus. Ma ora stanno stufando sinceramente. Ogni tanto esce una voce di mercato,alonso in red bull alonso in mclaren e basta! Poi a me sinceramente ha anche stufato un po…si fa figo vincendo i duelli coi compagni di scuderia “l’altra ferrari e a 45 secondi da lui” ed ogni volta piagnucola perche ha una macchina non competitiva.

    • robyxx74

      22 settembre 2014 at 22:27

      Se è lui a restare bloccato nel traffico va bene (vedi Spa) se è chimi, il distacco è merito suo, grande analista.
      A dimenticavo secondo lui senza la penalità sarebbe salito sul podio, nonostante girasse più lento di Kimi.

  4. Solo_e_Sempre_Rosso

    22 settembre 2014 at 21:53

    Per il momento caro MAttiacci, in FERRARI NON SERVE IL PILOTA Alonso, ma serve una monoposto competitiva, è evidente che in questo schifo di Formula UNo , vince chi ha la monoposto competitiva e non il pilota più bravo, Persino Massa riuscirebbe a vincere con la Mercedes di quest’anno e le REDBULL di un anno fa’ ! Basta strapagare Alonso quando ci sono piloti che su una monoposto competitiva possono vincere Mondiali FACILI, basti vedere Hamilton e Rosberg.

    SVEGLIA FERRARI ! STATE DORMENDO TUTTI ! VERGOGNA!

  5. bobby

    22 settembre 2014 at 22:19

    Io se fossi in lui andrei perché la ferrari sara competitiva nel 2020, quando correranno con motori ha metano.

  6. lucaraikkonen

    23 settembre 2014 at 01:11

    45 secondi grazie a bottas…che lui neanche avrebbe superato… però ormai è partita la campagna “kimi è un bollito” per cui non mi stupisco più…adoravo alonso ma da quando fa il gradasso così mi passa la voglia di tifarlo..io ferrarista da decenni..

  7. lor

    23 settembre 2014 at 07:52

    se la ferrari perde Alonso perde anche il 50″ dei tifosi

  8. damiano

    23 settembre 2014 at 09:07

    Ragazzi e giusto che un pilota come Alonso fa le sue scelte
    Dopo 5 anni senza vincere un titolo
    Ti bruci la carriera così …
    Anzi è già durato tanto !!!

    • aqua

      23 settembre 2014 at 09:30

      Lo penso anche io, non bisogna essere egoisti o avere le fette di salame sugli occhi.
      Alonso ormai non è più giovane e ha solo pochi anni davanti a se ed è giusto che prenda delle decisioni sulla sua vita con la testa e non con il cuore.
      La Ferrari purtroppo come minimo ha bisogno di ancora 3/4 anni per ritornare ad essere dominante anche se magari vincerà qualche gara.
      Penso che la scelta giusta sia di sostituire Alonso con un giovane con molti anni davanti a se.

  9. Controaltare

    23 settembre 2014 at 13:38

    Io penso che le continue voci di mercato su Alonso, Alonso va di qua, Alonso va di là, sono dovute al fatto che la Ferrari non è sicura di voler confermare Alonso, e Alonso non è convinto di restare in Ferrari.
    Anch’io penso che per la Rossa sia meglio tenersi stretto Alonso, ma entrambe le parti devono chiarire una volta per tutte cosa hanno intenzione di fare…

  10. ecgf1

    23 settembre 2014 at 18:12

    Secondo me se Alonso andasse via, per la Ferrari sarebbe una perdita non indifferente. E’ vero non ha vinto ma è e resta un pilota di pregio il cui valore, secondo me, è indiscutibile. Per il resto sono ovviamente d’accordo con chi ha detto che il problema vero della Ferrari non sono i piloti ma è che non riesce più a creare monoposto competitive, almeno per l’obiettivo che la Ferrari si propone, cioè vincere. Quindi i piloti che prenderanno il posto di Alonso (e di Raikkonen) quando sarà il momento, rischieranno di trovarsi nella medesima situazione di difficoltà se la Ferrari non riesce a dare una svolta a livello tecnico.

  11. mingo57

    24 settembre 2014 at 12:17

    Non dimenticate chi c’è alle spalle di Alonso, come manager.
    Solo da lui possono uscire tutte queste voci che stanno destabilizzando (volutamente) il rapporto con il team.
    E’ la strategia tipica degli agenti di calcio, che rifilano a giornali e Tv notizie fasulle sull’ interessamento, per i giocatori da essi rappresentati, da parte di questa e quella squadra.

  12. robyxx74

    24 settembre 2014 at 12:56

    Purtroppo in Ferrari non hanno le idee chiare, prima vanno a riprendere Kimi salvo poi sviluppare la vettura solo ed esclusivamente seguendo le indicazioni di Alonso, quindi sarebbe stato più logico prendere un pilota giovane e fargli fare la 2° guida, se prendi 2 piloti forti con stili di guida differenti e segui una sola linea di sviluppo è normale che 1 dei 2 vada in difficoltà.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati