Magnussen dal medico dopo la gara di Singapore

Per il danese qualche bruciatura per un improvviso surriscaldamento dell'abitacolo

Magnussen dal medico dopo la gara di Singapore

Lo abbiamo visto mani al cielo durante il periodo sotto safety car alla ricerca di aria fresca ma per il povero Kevin Magnussen non si stava trattando di un normale colpo di caldo dato dalle temperature e dall’umidità di Singapore.

“Forse si è rotto qualcosa perché ad un tratto l’abitacolo ha iniziato a surriscaldarsi e da quel momento non mi è stato neppure più possibile bere” – ha spiegato ai media.

A fine gara e dopo aver artigliato un utile decimo posto il danese in preda ai dolori ha dovuto farsi visitare dal medico della McLaren che ha constatato la presenza di alcune bruciature.

“E’ stata dura, davvero dura! – ha proseguito – Il punto conquistato è stato il più sofferto della mia carriera, però meglio che niente!”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. panis96

    22 Settembre 2014 at 22:56

    Ma è un filtro fotografico o era davvero rosso così in viso ? Si stava letteralmente cucinando…

  2. lucaraikkonen

    23 Settembre 2014 at 01:14

    danese al vapore per tutti!!

  3. lorenzo biundo

    25 Settembre 2014 at 14:22

    poverino io non so se avrei resistito

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Altra reprimenda per la Racing Point

Continua il paradosso dopo la strana e opinabile sentenza della FIA di venerdì scorso
La Racing Point si è beccata un’altra reprimenda per aver utilizzato le prese d’aria dei freni incriminate dopo la sentenza