Mallya: “Non siamo distanti dai primi”

Il capo della Force India è ottimista che la scuderia possa lottare per i punti

Anche se occorrerà attendere le gare europee per avere aggiornamenti importanti, la squadra indiana crede di aver il potenziale per battere i rivali diretti già in Bahrein
Mallya: “Non siamo distanti dai primi”

Vijay Mallya, team boss e proprietario della Force India, non è rammaricato per il risultato della sua scuderia in Cina. Pur se battuto da Sauber in Malesia e dalla Williams a Shanghai, la scuderia indiana basata a Silverstone sta lavorando moltissimo per tornare a stare nella Top 10.

“Anche se abbiamo perso ai punti in Cina, siamo incoraggiati dal nostro ritmo di gara che ha dimostrato che gli sviluppi che stiamo apportando alla macchina stanno pagando e che stiamo chiudendo il gap con i nostri avversari”, ha detto Mallya. “E’ facile guardare alle statistiche, ma Paul Di Resta ha terminato la gara a soli 22 secondi di distanza dal secondo posto e sette secondi e mezzo di distanza dal settimo. Questo dimostra che possiamo andare anche noi a caccia di punti e che abbiamo il potenziale per fare dei buoni progressi durante il campionato”.

Mallya pensa però che il vero cambio di rotta verso la zona punti si avrà con l’arrivo delle gare europee. “Il Bahrain questa settimana sarà un’altra dura prova, ma è un circuito con caratteristiche e clima peculiari”, ha continuato l’imprenditore indiano . “Abbiamo raccolto buoni punti l’ultima volta che abbiamo corso in Bahrain nel 2010, e ci avviciamo al weekend determinati a fornire una replica”. Ma non appena torneremo in Europa saremo in grado di apportare ulteriori miglioramenti alla vettura”, ha concluso Mallya.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Fernando

    19 Aprile 2012 at 10:57

    Penso che dal GP di Spagna in poi tutti i team apporteranno notevolissime modifiche alle vettura e che le prime gare siano state spesso test in corso d’opera, grazie anche ad un regolamento idiota che priva i team di provare…

  2. Ale

    19 Aprile 2012 at 11:02

    si…ciao

  3. Maria

    19 Aprile 2012 at 11:09

    intanto sono dietro a Lotus, Sauber e Williams!
    e da quello che ne so, la compagnia aerea del buon Vijay é in gran crisi!
    Peccato, perché l’anno scorso non erano andati male!

    • Ale

      19 Aprile 2012 at 21:25

      si ma in modo similare alla Lotus 2011, qui il problema (grosso9 non è la macchina, non è la squadra, sono sempre gli stessi, il problema vero sono i piloti che non capiscono bene come va guidata e (soprattutto) assettata una macchina scorbutica come quella

      • Maria

        20 Aprile 2012 at 10:53

        magari se si fossero tenuto Sutil che comunque aveva più esperienza…
        Però, tanto quest’anno le condizioni cambiano gara per gara per cui, in Malesia non sono andati male – magari vanno bene in Bahrain!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati