Lewis Hamilton: “Non sono riuscito a mettere a segno nemmeno un giro come si deve”

Seconda fila per il pilota Mercedes alle spalle di Rosberg e Ricciardo

Lewis Hamilton: “Non sono riuscito a mettere a segno nemmeno un giro come si deve”

E’ di poche parole Lewis Hamilton a conclusione delle Qualifiche del GP di Singapore, ma più che arrabbiato il pilota Mercedes è apparso un po’ rassegnato. Dopo tre sessioni di Libere concluse sempre fuori dalla top three, il campione del mondo in carica non è riuscito ad andare oltre al terzo posto al sabato pomeriggio, e in gara partirà alle spalle della Mercedes del rivale-compagno di box e alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Hamilton, a sette gare dalle conclusione del Mondiale 2016, si trova ancora al comando in classifica generale, ma con solo due punti di vantaggio su Rosberg, che già a Monza gli ha soffiato la vittoria da sotto il naso.

“Non parlerei di una sessione frustrante, ma decisamente finora non è stato il mio weekend”, ha ammesso Lewis a fine giornata. “Non sono riuscito a mettere a segno dei buoni giri e nemmeno uno che fosse perfetto dall’inizio alla fine. Nico ha fatto un ottimo lavoro mostrando il vero potenziale della macchina quindi complimenti a lui. Io avrei dovuto fare quantomeno un passo in più per arrivare in prima fila ma non ci sono riuscito”.

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati