La Ferrari risponde alla polemica scatenata dalla frase pronunciata da Rob Smedley durante il Gran Premio di Singapore

La Ferrari risponde alla polemica scatenata dalla frase pronunciata da Rob Smedley durante il Gran Premio di Singapore

Parole, parole, parole… Al Grillo Rampante – ma non soltanto a lui, a leggere anche certi quotidiani inglesi – è venuto in mente William Shakespeare quando si è imbattuto nella polemica artefatta scatenata dalla frase pronunciata da Rob Smedley durante il Gran Premio di Singapore.

Se è vero che l’ingegnere di pista di Felipe Massa si è lasciato prendere dalla foga del momento e ha usato una parola (“destroy”) non certamente felice ma comunque priva di qualsiasi intento malizioso – ogni tanto si stenta a credere che Rob sia nato a Middlesbrough … – è altrettanto vero che quella frase è stata detta a Felipe quando si trovava all’uscita della curva 5 nel corso del giro 11 della gara, quello che si sarebbe concluso con il pit-stop simultaneo del ferrarista e di Hamilton: nulla quindi a che vedere con il contatto avvenuto fra lo stesso Felipe e Lewis nel corso del giro successivo.

Non ci sarebbe voluto molto per evitare un simile fraintendimento ma sono cose che succedono in un mondo frenetico come la Formula 1. Alla fin fine, come direbbe il Grande Bardo, molto rumore per nulla.

Ferrari

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

53 commenti
  1. Vincenzo

    4 Ottobre 2011 at 12:05

    quante ca@@ate si sentono, non avendo altro da commentare visto che è venuta a noia la supremazia delle redtruff ci si inventa degli scandali volti al linciaggio di questo o di quello….mah!!!

    • giacomo

      4 Ottobre 2011 at 13:59

      poveri tifosi , più si agitano e più fanno divertire;

      • Frenk

        4 Ottobre 2011 at 14:22

        Veramente si agitano più i minchioni…

      • frederick

        4 Ottobre 2011 at 15:14

        Woow. La redazione mette in moderazione i commenti con su scritto s.f.i.g.a.t.i e pubblica quello che ha scritto Frenk. Non per criticarti eh, però sistematelo questo sistema di moderazione…

    • Aldo (apostata Ferrari)

      4 Ottobre 2011 at 16:57

      Beh, polemica sterile fino ad un certo punto…
      Bisognerebbe che qualcuno togliesse il microfono a Smedley visto che questa è la seconda cag*ta che combina con i team radio dopo il sorpasso pilotato dello scorso anno.
      Anche da questo si valuta la qualità di una squadra.
      Poi, che gli inglesi ci sguazzino è normale. Come disse il Drake, sono solo garagisti e come tali soffrono di un perenne complesso di inferiorità che li rende aggressivi…

  2. Sembee

    4 Ottobre 2011 at 12:07

    Coloro che condannano Hamilton oggi sono gli stessi che glorificano Senna per Suzuka 90 o Prost per varie manovre ben peggiori nello 89?

    Memoria corta di persone che di questo sport non ne capiscono una mazza.

    • Fernando

      4 Ottobre 2011 at 12:33

      Prost e Senna non hanno mai cercato di ammazzare nessuno, Hamilton prima o poi ci riuscirà!
      Vorrei solo ricordarti che ha perso due mondiali: quello dello scorso anno e questo, solo per la sua idiota irruenza!
      Non è la macchina scarsa, ma lui incapace di gestire il suo talento.
      Ne ha di talento, da venderlo, ma mi domando cosa cavolo te ne fai e con esso di velocità e palle, se poi fai solo ca***te e ti autoelimini ad ogni gara!

      • Gianni

        4 Ottobre 2011 at 13:52

        Non per difendere Hamilton.. ma quando ha rischiato di uccidere qualcuno?? Le vetture di oggi sono talmente sicure… se è sopravvissuto Kubica in Canada non vedo come un contatto possa uccidere una persona.. a differenza di Senna-Prost nel 90…

      • giacomo

        4 Ottobre 2011 at 13:55

        il tema di questa discussione non era il comportamento Hamilton, in passato (ed anche in questo caso) più volte criticato, era l’approccio antisportivo della squadra di montezumolo…..se un tecnico comunicando con il pilota dicesse :
        “rompigli il c…lo”, come si dovrebbe considerare questo? benefico, innocente, etc etc

      • Fernando

        4 Ottobre 2011 at 14:30

        … Gianni caro, ti dai una bella mazzata sui piedi: dici che le vetture sono sicure, ma non dici che lo è la guida di Hamilton!
        E comunque rileggi bene il mio commento…

      • Alessandro

        4 Ottobre 2011 at 14:54

        Posso essere d’accordo con il fatto che Hamilton abbia fatto tanti errori e che questo anno non sia di certo il suo migliore anno in formula1 e anzi stia guidando abbastanza male, ma da qui a dire che Hamilton stia cercando di ammazzare qualcuno ce ne passa! Fino a prova contraria gli incidenti in cui è coinvolto Lewis sono incidenti di gara dove per sua irruenza o per semplici contatti fortuiti lui ed altri piloti sono coinvolti, e nella quasi totalità dei casi rovina per prima la propria gara.
        Ti sfido a trovare un esempio dove Hamilton abbia voluto colpire volontariamente il suo avversario. Al contrario Senna, Prost e Schumacher (tra i piloti migliori della storia di questo sport) hanno nel loro curriculum anche incidenti volontari.

        Secondo me è inutile dare sanzioni ai piloti per incidenti come quello tra Ham e Massa, sono contatti di gara e basta!

      • michele

        4 Ottobre 2011 at 15:27

        @fernando
        Chi sei fernando alonso? beh se lo sei non ti ci mando solo perché corri per la ferrari.
        Se non lo sei ho la sensazione che vedi solo rosso…che è la stessa cosa che vedere solo nero…(ci siamo capiti)…
        per queste cose non si può far nulla.
        Quanto ad hamilton te lo sogni uno così alla ferrari e me lo sogno pure io visto che tengo per la stessa squadra per cui tieni tu.
        Forse non ti ricordi i duelli di una volta, quelli di oggi sono cavolate a confronto.
        Come si fa a sorpassare in un circuito come quelli di oggi con le regole di oggi e con le macchine di oggi e con i piloti di oggi?
        L’anima del motorismo è il sorpasso e se te lo dice la federazione dove e quando devi sorpassare mi dici che gara è? le alette sanno dove mettersele…
        Hamilton è l’unico vero pilota in F1 che non obbedisce alle regole imposte… ma voi gli date sempre addosso e fate il gioco proprio di quelli che non vogliono il bene della F1.
        Mi dici che razza di formula è quella dove è tutto è già preordinato e l’incertezza non esiste più e non posso sorpassare al loews perché me lo dice la federazione e se lo faccio e mi chiudono la strada becco anche una sanzione?
        Rifletti prima di parlare e smettila con queste storie su ham che magari fossero tutti come lui!!!
        per quanto riguarda l’ordine dato a massa ti rammento che lo spirito della F1, come di tutti gli altri sports è quello di sorpassare l’avversario guardando avanti, non di tener dietro l’avversario ostacolandolo.. e questo vale per chiunque ferrari o non ferrari…
        Se sono un pilota di F1, a parte vettel che sta sempre davanti, e guardo più negli specchietii che davanti a me vuol dire che qualcosa c’è su cui riflettere….a meno che io non vada in retromarcia!

      • Dekracap

        4 Ottobre 2011 at 16:45

        @Alessandro
        VEro che LH non ha mai colpito un avversario per avere un incidente, ma ha comunque spesso causato un incidente perchè basa i suoi movimenti e le sue azioni sulla “giudiziosità” altrui, e non su cosa sia permesso o no fare all’avversario.
        E se come uomo è piu grave andare addoso ad un pilota volontariamente, da sportivo è altresi ingiusto rovinare la gara con una manovra errata a priori di un avversario che si è comportato bene senza eccessi.
        Succede è vero, ma se la copa è di uno solo è giusto che la sconti, chi sia sia, se poi però la cosa ha una frequenza significativa, è anche giusto parlarci a 4 occhi, perchè è evidente che il ragazzo sbagli ad interpretare le regole dello sport in cui corre, non è la foga di “un” momento.

      • michele

        4 Ottobre 2011 at 20:33

        Ascoltate bene e guardate bene:

        http://www.youtube.com/watch?v=PE5pPkm5M9w

        dopo la canagliata:

        http://www.youtube.com/watch?v=_5LeCacbY7s

        gli dicono di fermarsi..oggi c’è la radio.

        Credo di essermi spiegato!

      • Alessandro

        4 Ottobre 2011 at 22:03

        @ Dekracap

        concordo su di te che sia sportivamente brutto rovinare la gara altrui molte volte, però continuo a non credere che per contatti come quello tra ham e massa (o quello tra massa e webber la settimana prima che è più o meno la stessa cosa salvo il fatto che webber poi abbia messo fine alla sua gara un paio di curve dopo l’incidente).

        Se prendiamo altri sport e facciamo un paragone con il calcio ad esempio (tanto per prendere uno sport totalmente diverso)se 2 calciatori saltando e andando a colpire di testa un pallone mancano entrambi il pallone e si colpiscono reciprocamente (oppure uno colpisce involontariamente con un gomito l’altro o qualunque variante si voglia proporre) e uno o ambedue i giocatori ne uscissero infortunati nessun arbitro punirebbe il giocatore che ha causato il danno se fosse un normale intervento di gioco non volontario (in quanto non procura un vantaggio).
        Esempio analogo per il ciclismo se in un gruppo un ciclista cade e cadendo trascina a terra la maglia rosa non lo sanzionano è un incidente.

        non capisco perchè si debbano punire i piloti per azioni non pericolose, che non provocano nessun vantaggio e lesive tra l’altro per la propria gara. Richiami e anche discussioni se ne possono fare ma credo che se vogliamo vedere un po’ di spettacolo dovremmo lasciare più libertà ai piloti (nei limiti ovviamente).

        Ora sto prendendo le difese di Hamilton perchè è lui che ultimamente combina più “guai” però prenderei difese di chiunque al suo posto, non sono un suo fan in maniera particolare è veloce e mi fa divertire (come fa divertire quasi tutti credo) niente di più.

        P.S. sono un po’ stanco quindi tentate di interpretare ciò che ho scritto in maniera non proprio chiarissima 🙂

      • Ingenuo (tifoso Ferrari)

        5 Ottobre 2011 at 02:58

        @michele
        “Rifletti prima di parlare e smettila con queste storie su ham che magari fossero tutti come lui!!!”
        Non arriverebbe nessuno al traguardo…. dai però te le cerchi….

      • Ingenuo (tifoso Ferrari)

        5 Ottobre 2011 at 03:02

        @michele
        “per quanto riguarda l’ordine dato a massa ti rammento che lo spirito della F1, come di tutti gli altri sports è quello di sorpassare l’avversario guardando avanti, non di tener dietro l’avversario ostacolandolo.. e questo vale per chiunque ferrari o non ferrari…”

        Scusa ma è più forte di me… Villeneuve per esempio a Jarama 81 ha fatto malissiomo a tenere 5 auto più veloci di lui dietro. Doveva fermarsi e magari dirigere il traffico…

      • michele

        5 Ottobre 2011 at 10:25

        @Ingenuo
        Ho cercato di spiegare come la penso, credo che ormai sia chiaro che per me arrivare conta relativamente.
        Non è obbligo pensarla come me.
        Per quanto riguarda gil voglio dirti che a Jarama 81 era primo ..ed ho chiaramente detto che in questo caso la cosa è più che legittima.
        Poi il senso di quello che dicevo era un’altro e non come l’hai messa tu.
        Se hai una macchina più lenta e sei davanti è un tuo diritto cercare di rimanerci, ..ma se potresti attaccare ed invece non lo fai e rallenti per tener dietro un avversario…questo ti pare corretto?
        Comunque quello che volevo dire su hamilton l’ho detto tante volte…il suo modo di correre è unico e non si tratta solo di classe e coraggio, ma c’è qualcosa in più di affascinante…che lo fa assomigliare molto a gil.
        Persone così in altri tempi avrebbero fatto la storia della F1…oggi si tirano solo invidie anche tra i colleghi.. appoggiati dalla federazione la quale ci azzuppa il pane.
        Il ragazzo subisce continuamente torti che nessuno vuole vedere…. anche all’interno della Mc Laren…ed è questa la cosa che mi preoccupa di più!!!
        A parte le sanzioni ingiuste, ma se questi torti li avesse subiti schumi in ferrari, con tutti gli sgarbi che gli ha fatto button…todt….. gli avrebbe fatto un ….al compagno di squadra (button) che ancora oggi andrebbe in giro con un cuscino attaccato al di dietro!!!
        A lewis rimprovero solo una fragilità ed una incapacità, al momento, di gestirsi psicofisicamente…cose ove ad esempio senna era un maestro.
        UNo come lui con questo enorme talento qualche volta dovrebbe puntare i piedi e le mani e farsi rispettare..da tutti….!!!:

        http://www.youtube.com/watch?v=49qF32Pazwc

  3. iorek

    4 Ottobre 2011 at 12:09

    polemica che non esiste !!!!

    • 27rosso

      4 Ottobre 2011 at 12:29

      Punto. Ora che sappiamo anche il momento in cui la frase è stata pronunciata non dovrebbero esserci piu’ dubbi…spero.

  4. Phoenycs

    4 Ottobre 2011 at 12:28

    Dico solo questo…. BUFFONI!!!!

  5. pisco

    4 Ottobre 2011 at 12:35

    Mah…Boh….
    Lo snno anche i bambini che ora le comunicazioni radio sono ascoltate da tutti e quindi un minimo di forma va rispettato onde evitare inutili polemiche come in questo caso.
    Certo che Smedley è recidivo in questo genere cose. Ammetto la mancanza di malizia o cattiveria nella comunicazione ma comunque da gente che è pagata fior di soldi ci si aspetta un minimo di diplomazia ed intelligenza.

  6. giacomo

    4 Ottobre 2011 at 12:39

    razza di antisportivi….
    la registrazione è in mano alla Fia, vedremo se ci saranno conseguenze;
    facile trovare le scusanti per questo comportamento scorretto;”voleva dire, “intendeva”…..e se avesse detto sparagli….
    vorrei vedere se le cose fossero avvenute diversamente, con il box dell maclaren a dire quelle parole infelici, cosa avrebbero detto la stampa prezzolata e gli utili tifosi; inaudito….avrebbero reclamato sanzioni, qualcuno avrebbe detto che bisognava squalificare la squadra etc etc; ma comunque oggi forse non c’è alcun bisogno di sanzioni nei confronti della ferrari , si è già abbastanza autopunita con le figure vergognose che ha fatto quest’anno

    • Davide

      4 Ottobre 2011 at 13:04

      Ce n’è di gente strana in giro -.-
      Discorso alquanto lol.
      Cmq c’è poco ancora da dire su questa faccenda. Oguno utilizza i suoi metodi per motivare i piloti, evidentemente questo è lo stile di rob. Per chi pensa che le parole vadano prese alla lettera, bè sarebbe un pò da idioti sbandierare in pubblico i propri piani distruttivi, lo sanno anche i bambini che le comunicazioni radio sono pubbliche. E’ un pò come se progettassi un omicidio parlando con la radio sulla stessa frequenza della polizia…

      • giacomo

        4 Ottobre 2011 at 13:50

        stili e stili;
        se uno ti tice vaffa…
        come lo chiami il suo “stile”?
        le parole hanno la loro importanza e il loro significato…palese e recondito;
        è vero, c’è gente strana in giro, gli “utili idioti” che comprono le proprie frustrazioni con gli idoli

      • Dekracap

        4 Ottobre 2011 at 14:34

        Lo stile sbagliato di Rob non è in discussione, io lo avrei cacciato a calci in…. dopo quelle frasi l’anno scorso in germania..
        Ma siate altrettanto onesti dicendo anche cvoi tifosi McLaren che una frase cosi infantile e detta prima del pit non ha il ben che minimo legame con l’incidente, dove tral’altro è ben evidente che Massa lo subisce senza neanche attuare una difesa particolare.

      • Davide

        4 Ottobre 2011 at 21:39

        Se uno mi dice vaffa… è perchè mi vuole dire quello, punto e stop. Mentre nel caso in questione si parla di messaggi in teoria “personali” (in pratica sono pubblici) tra pilota e ingegnere. Evidentemente Rob si trova bene nell’usare un linguaggio aggressivo, quando parla col suo pilota, per motivarlo. Stanno correndo in F1 non stanno facendo l’uncinetto.
        E poi non vedo cosa ci sia di scandaloso in quella frase: “Distuggi la sua gara”. Mi pare palese che voglia significare, non fallo passare così da rovinargli la gara. Di certo non è un invito a fare il kamikaze.
        Fatto sta che, anche se la frase fosse stata detta dal muretto McLaren, la questione sarebbe finita allo stesso modo, soprattutto perchè non c’è nulla su cui questionare. Certo, visto quel che è successo la cosa avrebbe potuto destare qualche perplessità, ma che senso avrebbe avuto rovinare la gara di qualcuno quando molto probabilmente si rovina anche la propria?

    • luciano

      4 Ottobre 2011 at 15:22

      la differenza è che hamilton ha tamponato massa…. se la frase fosse stata detta dalla mclaren e poi vi fosse stato il tamponamento sarebbe stato molto strano..

      • Ingenuo (tifoso Ferrari)

        5 Ottobre 2011 at 03:14

        Strano… insomma…. strano se non lo avesse fatto di distruggere la gara di Massa. Ma Hamilton sa che buttare fuori o rovinare la gara di Massa non serve a nulla? Non è meglio che rovini quella di Vettel o Webber o Alonso, anche se ora quelle di Vettel e Webber sono ininfluensi per entrambi i campionati del mondo…

  7. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    4 Ottobre 2011 at 12:46

    Basta con questa polemica futile. E basta con questo stracciarsi le vesti, a me sembra tutto creato ad arte! I bravissimi e sportivi giornali inglesi hanno spiegato quando questa benedetta frase e’ stata detta? No. Tantomeno il sito F1.com. Solo ora e’ chiaro. Ci stanno imbarcando di boiate e basta. E pure per me tutto questo e’ costruito per distrarci dal dominio lattinaro.

    Certo, un po di stile s’e’ perso in Ferrari. Non mi piacciono queste frasi, si puo’ fare di meglio!

  8. Beppe (tifoso Redbull)

    4 Ottobre 2011 at 14:16

    La questione non si pone, stiamo ops stanno discutendo del sesso degli angeli.

    Roba da matti … … stiamo oltrapassando il limite della serietà delle cose.

    Beppe

  9. Max

    4 Ottobre 2011 at 14:20

    …cmq chissà perchè me lo aspettavo che questa storia dei team-radio aperti avrebbe causato malintesi campati per aria. In fin dei conti i giornalisti non aspettano altro, quindi perchè non approfittarne e scatenare una tempesta mediatica anche per una virgola di troppo?

  10. frederick

    4 Ottobre 2011 at 14:21

    Bene così. Voglio crederci. Peccato che certa gente come nella notizia sul sito di Massa che hanno da poco messo abbia definito Felipe un essere vergognoso. Che schifo. E comunque Massa non ha fatto nulla per danneggiare Hamilton.

  11. Samuele

    4 Ottobre 2011 at 14:23

    Se fosse solo Suzuka 90.. Senna pure nelle libere ti buttava fuori.
    Personalmente non mi piaceva quel comportamento e trovo giusto che vada punito però trovo anche corretto analizzare il FATTO commesso, non CHI l’ha commesso.

    A Senna lo si permetteva perchè portava tifosi. Lo trovo sbagliato..
    però forse per PAR CONDICIO.. per il principio La legge è uguale per tutti..
    se lo fai fare ad uno, lo devi far fare a tutti.

    poi è certo che son passati decenni e vorranno anzi l’hanno già cambiata questa F1.

    Ma non ditemi però Senna li faceva con più disciplina………..
    Ditemi piuttosto che i tempi sono cambiati..
    ma se uno te butta fuori te butta fuori!

    Hamilton non peggiore di Senna sotto questo profilo.

    Se condannate uno, condannate anche l’altro.
    GIUDIZIO EQUANIME

  12. Max

    4 Ottobre 2011 at 14:24

    PS. cmq va anche detto che Smedley in fatto di disattenzioni non lo batte nessuno: dopo il “Fernando is faster than you […] Good lad. Sorry”, ora arriva anche il “destroy his race”. Per la serie: una parola è poca e due sono troppe.

  13. www.polemiche.com

    4 Ottobre 2011 at 14:35

    Per quanto mi stia sulle balls massa, non ha fatto nulla per ritrovarsi speronato da hamilton. Stavolta ha sbagliato lui. Un normale incidente di gara. Il resto sono chiacchere che tirano fuori per riempire la settimana di buco da un GP all’altro.

  14. Super Vettel

    4 Ottobre 2011 at 15:07

    Ormai la ferrari è un team allo sbando…..l’anno prox sarà anche peggio…mi spiace per Nando pilota di gran classe ma la Ferrari da quando se ne andato il Pierino francese non sa più che pesci pigliare.

  15. Daniele

    4 Ottobre 2011 at 15:24

    Ancora gira sta buffonata del grillo rampante?

  16. r.strauss

    4 Ottobre 2011 at 15:43

    quindi il messaggio era ben prima del duello … questo dimostra una volta di più che i giornalisti quando non hanno nulla di interessante da scrivere, nè sparano una a caso e montano una polemica.
    infatti centinaia di messaggi sono stati scritti sul web per commentare questa colossale bufala …
    hanno raggiunto il loro scopo : la visibilità.

  17. mirco

    4 Ottobre 2011 at 16:06

    devo dire che chi scrive questi articoli per la ferrari aiuta a rovinarne l’immagine.

  18. Dariok

    4 Ottobre 2011 at 17:20

    e perchè si tralasciano notizie molto più succose?
    http://www.formula1.com/news/headlines/2011/10/12591.html

  19. Daniele

    4 Ottobre 2011 at 17:33

    Perchè i PIU’ preferiscono leggere le cagate del grillo ruspante.

  20. Tothmes

    4 Ottobre 2011 at 17:55

    it’s ridiculus

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati