La Caterham mira ai punti nella sua terza stagione in F1

La Caterham mira ai punti nella sua terza stagione in F1

La Caterham prenderà il via della stagione 2012 con un solo semplice obiettivo, ottenere un punto.

Nelle sue prime due stagione, il team conosciuto come Lotus, si è dimostrato come il miglior team fra le scuderie debuttanti vale a dire Virgin (adesso diventata Marussia) e HRT.

Ma nonostante questo, la vettura colorata di verde non ha ancora ottenuto un punto.

“Questo sarà il traguardo per il 2012, ma dobbiamo essere anche realistici.” ha detto Fernandes.

“Vogliamo fare dei passi avanti nella direzione giusta per costruire dei successi a lungo termine. Ma l’unico modo per farlo è quello di battere i team davanti a noi”.

“Tutti i team che ci sono arrivati davanti hanno fatto punti nel 2011 (in riferimento alla Williams)”.

“Quindi per batterli dobbiamo almeno fare un punto. Questo deve essere il nostro obiettivo”.

Stefano Rifici

La Caterham mira ai punti nella sua terza stagione in F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. freddynofear

    26 gennaio 2012 at 10:09

    Certo se penso a quando in F1 prendevano punti solo i primi 6 e c’erano squadre come Osella, Minardi, BMS che altro che Fernandes e l’Air Asia avevano come soci sostenitori, adesso con fior di ingegneri, strutture ereditate da un mito della F1 e piloti di livello, senti dire dal team owner al 3° anno che cercano di ottenere un punto “ma bisogna essere realisti”, mahhh!? Ma perchè un team come questo non rischia e si lancia nella progettazione estrema? Ma Newey non ha insegnato nulla?

    • strige

      26 gennaio 2012 at 10:49

      rischiare con una progettazione estrema?
      io non lo farei mai, poi bisogna vedere chi lo fa.
      Se la RBR fa un’auto estrema e gli va male, si ritrova metà schieramento, se HRT, Marussia, Caterham fanno un’auto estrema e va male si ritrovano a 5 secondi e non più a un secondo e mezzo.
      Io penso sempre che prima bisogna costruire le fondamenta, quindi ottenere stabilità, poi, avendo la base ben solida, si tenta con l’estremo. Se va male, amen, la base è solida e non si rischiano figuracce.

      Almeno io la penso così.

      • freddynofear

        26 gennaio 2012 at 11:47

        Pensiero condivisibilissimo, ma il mio ragionamento parte dal “fondo della classifica”, se sei sempre li in fondo, se stai “buttando” i tuoi soldi (tanti) ogni anno, ha senso restare sempre in fondo? Anche a rischio di restare fuori dai partenti (quante volte avete visto inquadrata la Caterham lo scorso anno?), ma non avrebbe più senso sperimentare, che magari potrebbe anche andare bene, e poi tanto se va male “resto più o meno dove sono adesso”, in fondo.

      • strige

        26 gennaio 2012 at 13:27

        si capisco cosa dici, però così a mente se una di queste scuderie tenta l’azzardo e poi non funziona riceve insulti da tutte le parti. E’ anche vero quello che dici te, se non osi non ottieni nulla. L’ideale sarebbe una via di mezzo. Poi dipende anche molto dalla persona, io sono un amante della difesa, quindi mi piace avere una base forte prima di rischiare, ma nella vita esistono pure gente che ama rischiare e andare sempre all’attacco vedesi brandson (ex proprietario virgin-marussia) e steve jobs.

        Aggiungo pure che la Force india è una di quelle scuderie che hanno prediletto una base forte per poi puntare in alto, la rbr al contrario, dopo un paio di anni in fondo gruppo ha tentato l’azzardo e se non era per la brawn avrebbe vinto il mondiale con un anno di anticipo.

    • San Bernardo

      26 gennaio 2012 at 23:02

      Concordo!!
      __

      “Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi”.
      Albert Einstein

    • LucaR

      27 gennaio 2012 at 11:28

      Non ho mai visto una minardi estrema se è per questo…

  2. Andrea Z.

    26 gennaio 2012 at 11:24

    Chissà, magari a culo hanno azzeccato la macchina ehehheh

  3. Marco

    26 gennaio 2012 at 12:02

    Vi ricordate il cambio scatolato in titanio della vecchia Minardi?
    copiato..ops…rubato dalla Ferrari….

    i team piccoli possono fare cose estreme..eccome!!

  4. Alle

    26 gennaio 2012 at 15:08

    Secondo me ce la fanno, quest’anno avranno anche il kers e già l’anno scorso durante la gara si sono visti più volte a battagliare con team di metà schiaramento (solo kovalainen però).
    Certo, di questi tempi ci vuole anche del culo, perchè di questi tempi ormai le F1 non si rompono più e già per un team di metà classifica diventa dura arrivare ai punti.
    Se avessero preso punti solo i primi 6 pure la mercedes ne avrebbe avuti veramente pochi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati