GP Monaco, Webber vince davanti a Rosberg, Alonso 3°

Distacchi ridottissimi tra i primi sei: Vettel 4° precede Hamilton e Massa

Gara tiratissima anche se poco emozionante a Montecarlo: malgrado alcune gocce di pioggia la corsa non ha visto grandi emozioni e sono stati pochi i sorpassi
GP Monaco, Webber vince davanti a Rosberg, Alonso 3°

Mark Webber ha vinto il Gp di Monaco, ma la gara sulle strade del Principato ha dimostrato un grande equilibrio, con i primi cinque piloti racchiusi nello spazio di 4”.

L’australiano della Red Bull ha dominato la corsa partendo dalla pole e sempre condotto al comando tranne un periodo in cui a dominare è stato il suo compagno di team, che aveva scelto una strategia diversa. Alle spalle di Webber si è piazzato Nico Rosberg sulla Mercedes, staccato di 0”6, mentre Fernando Alonso ha portato la Ferrari al terzo posto a tre decimi soltanto dal tedesco e a nove decimi dal vincitore. Quarta piazza per Sebastian Vettel autore di una gara straordinaria partendo dalla decima piazza, che ha chiuso a sua volta a tre decimi dal ferrarista; dietro il campione della Red Bull quinta piazza per Lewis Hamilton con la McLaren a 4”1 dalla vetta e che precede di 2” l’altro ferrarista Felipe Massa, autore di una bellissima gara. Staccatissimi gli altri: settima e ottava piazza per le Force India di Paul Di Resta e Nico Hulkenberg a 40”, poi Kimi Raikkonen con la Lotus e Bruno Senna con la Williams chiudono la Top Ten. Ritiri per Jenson Button con la McLaren, Michael Schumacher con la Mercedes e al via anche per il vincitore del GP di Spagna, Pastor Maldonado.

A Monaco prima della gara la temperatura dell’aria è di 22 gradi, il tempo è soleggiato ma nuvole offuscano il sole minacciando pioggia, che le previsioni danno possibile entro un’ora dalla partenza. Tutti i primi piloti montano gomme Supersoft, tranne Vettel e Button che montano le Soft. la partenza vede grandissime emozioni: se davanti Webber parte bene seguito da Rosberg, Hamilton e Alonso, dietro la Lotus di Romain Grosjean attacca Massa e stringe Schumacher all’estrema sinistra. Il tedesco urta con la gomma anteriore destra la posteriore sinistra del francese, che si gira e coinvolge alla curva di Sainte Devote le vetture di Kobayashi, Maldonado e Pedro De La Rosa con la HRT. Il venezuelano della Williams perde il musetto e si schianta contro le barriere dopo poche curve, De La Rosa ha l’alettone divelto mentre la Sauber di Kobayashi e anche la Mercedes di Schumacher non sembrano aver patito danni. Viene mandata in pista la Safety Car, che rientra al quarto giro. Nel parapiglia ad approfittare è stato Vettel, che è sesto e precede Raikkonen, mentre Schumacher è ottavo e precede nei primi dieci Nico Hulkenberg con la Force India e Bruno Senna con la Williams. Kobayashi nel frattempo si ritira: il volo avuto all’inizio nel contatto con Grosjean gli ha danneggiato le sospensioni. Davanti Webber cerca di fuggire, con Rosberg che lo tallona mantenendo un distacco di 1”6 e Hamilton con lo stesso distacco a 3”2 dalla vetta. Alonso perde costantemente al quarto posto, è a 6”3 da Webber ma rimane in pista perché la pioggia è prevista intorno al 30° giro. Certo è arduo pensare di fare un lungo stint con le Supersoft: al 15° giro la mescola supermorbida della Pirelli pare mantenersi prestazionale, visto il costante abbassamento dei tempi.

Alonso al 18° giro realizza il miglior tempo: otto decimi meglio del leader Webber, ora è a 7”5 di ritardo dalla testa e a 2”9 da Hamilton. La pioggia viene indicata imminente, a 10 km da Monaco e la Ferrari potrebbe fare una sosta, visto che continua ad attaccare e ha guadagnato un secondo netto sia su Hamilton che su Webber. Al 22° giro Alonso è a un solo secondo dal pilota della McLaren, e a 5”3 dalla vetta: l’australiano della Red Bull risponde ai tempi del ferrarista e guadagna nove decimi, portando il vantaggio su Rosberg a 2”2. Il tedesco rientra ai box al 28° giro montando le Soft e rientrando in sesta posizione, proprio mentre dal muretto avvisano che la pioggia è prevista entro pochi minuti. Nelle retrovie Raikkonen sta lottando con le gomme fortemente rovinate ma nessuno riesce a passarlo, con Schumacher che lo attacca sistematicamente mentre alla Lotus via radio avvertono il finlandese di rimanere in pista altri cinque giri per la pioggia. Al 29° giro doppia sosta per Webber e Hamilton, con le Ferrari che rimangono in pista e che ora sono al comando. Anche Alonso entra al box al 30° giro: 3”7 il montaggio delle gomme, di due decimi meglio rispetto a Webber e di mezzo secondo meglio di quanto fatto dai meccanici della McLaren: tanto basta ad Alonso per scavalcare Hamilton. Meccanici del Cavallino incredibili anche nella sosta di Felipe Massa: solo 3”3, record qui a Monaco. In testa ora c’è Sebastian Vettel con le Soft: il tedesco non dà segni di stanchezza e le sue gomme sembrano essere in grado di fare ancora molti giri. La Red Bull avverte via radio il campione del mondo di attendere l’arrivo della pioggia, anche se al momento il tempo pare tenere: anche Schumacher monta le Soft, con un tempo del montaggio dei pneumatici inferiore di un decimo rispetto a quello di Massa. Ottimo lavoro della Mercedes, con l’ex ferrarista che rientra in pista alle spalle di Button, che è nono e monta anch’egli le Soft dal via.

Al 35° giro Alonso ha nel mirino Rosberg, lo spagnolo è a 1”2 dal pilota della Mercedes, Vettel invece sta tirando tantissimo, al 38° giro ha 16” sul compagno di squadra: la sosta di Button, che monta le Supersoft, potrebbe mostrare la strategia del tedesco. Al 40° giro Sergio Perez deve scontare un drive-through a causa di una scorrettezza ai danni di Raikkonen. Vettel invece sta continuando a tirare: non ha effettuato soste, al 44° giro ha 17”4 di vantaggio sugli inseguitori e sta dimostrando una straordinaria strategia. Al 46° giro è il momento della sosta per lui, montando come previsto le Supersoft. Vettel esce in pista dietro Alonso ma davanti a Hamilton, che lo attacca invano al Casinò. Webber ora è in testa, davanti a Rosberg staccato di 1”4 e ad Alonso a 1”2 dal tedesco. Vettel però incalza il ferrarista, è a mezzo secondo soltanto potendo sfruttare le coperture più morbide.

A 20 giri dalla fine, con la pioggia che non vuole saperne di cadere, la situazione è congelata: i primi sono staccati di circa 2” ciascuno e solo Massa tallona Hamilton a 0”6 nella lotta per il quinto posto. Alle loro spalle Schumacher è staccato di 20”, davanti alla Toro Rosso di Jean-Eric Vergne e alle due Force India di Paul Di Resta e Nico Hulkenberg. Ma Schumi ha problemi: blocca ripetutamente le ruote anteriori e viene sorpassato dal giovane francese, che gira 5” più lento degli altri. Le Force India ora tallonano il pilota della Mercedes e lo passano sul rettilineo, con il tedesco che si ferma ai box e si ritira. La pioggia finalmente inizia a scendere ma è leggera, davanti Rosberg sta alle costole di Webber a 1”, Alonso sta a 2”7. A otto giri dalla fine la gara è incertissima, la pioggia si fa battente, Alonso si appiccica a Rosberg, così come il tedesco lo fa a Webber: i primi sono in un trenino, con sei piloti chiusi in 3”. Vergne monta le intermedie sperando che piova copiosamente: i primi invece continuano, con la curva di Sainte Devote bagnata. Perez e Button vanno in testacoda, la pioggia però è discontinua e a cinque giri i distacchi e le posizioni sono invariate. Button nel frattempo si ritira, mentre è battaglia tra Perez e la Caterham di Heikki Kovalainen che rompe l’alettone ed è costretto a una sosta non prevista. Ma la gara non ha più nulla da dire: il trenino non si scompone, alla fine le posizioni si mantengono invariate, Webber è il sesto vincitore diverso delle prime sei gare di questo campionato del mondo, che ora è comandato da Fernando Alonso a quota 76 punti.

Lorena Bianchi

Pos  Driver        Team                       Time
 1.  Webber        Red Bull-Renault           1h46:06.557
 2.  Rosberg       Mercedes                   +     0.643
 3.  Alonso        Ferrari                    +     0.947
 4.  Vettel        Red Bull-Renault           +     1.343
 5.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +     4.101
 6.  Massa         Ferrari                    +     6.195
 7.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    41.500
 8.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    42.500
 9.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    44.000
10.  Senna         Williams-Renault           +    44.500
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +    1 giro
12.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +    1 giro
13.  Kovalainen    Caterham-Renault           +    1 giro
14.  Glock         Marussia-Cosworth          +    1 giro
15.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 giri

Fastest lap: Perez, 1:17.298

Non classificati / ritirati:

Driver        Team                         al giro
Button        McLaren-Mercedes             71
Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari           66
Pic           Marussia-Cosworth            65
Schumacher    Mercedes                     64
Petrov        Caterham-Renault             16
Kobayashi     Sauber-Ferrari               6
De la Rosa    HRT-Cosworth                 1
Maldonado     Williams-Renault             1
Grosjean      Lotus-Renault                1


Classifiche aggiornate a dopo il GP di Monaco, round 6:                

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Alonso        76        1.  Red Bull-Renault          146
 2.  Vettel        73        2.  McLaren-Mercedes          108
 3.  Webber        73        3.  Ferrari                    86
 4.  Hamilton      63        4.  Lotus-Renault              86
 5.  Rosberg       59        5.  Mercedes                   61
 6.  Raikkonen     51        6.  Williams-Renault           44
 7.  Button        45        7.  Sauber-Ferrari             41
 8.  Grosjean      35        8.  Force India-Mercedes       28
 9.  Maldonado     29        9.  Toro Rosso-Ferrari          6
10.  Perez         22       
11.  Di Resta      21       
12.  Kobayashi     19       
13.  Senna         15       
14.  Massa         10       
15.  Hulkenberg     7       
16.  Vergne         4       
17.  Schumacher     2       
18.  Ricciardo      2       

GP Monaco, Webber vince davanti a Rosberg, Alonso 3°
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

125 commenti
  1. Maky

    27 maggio 2012 at 16:21

    Povero schumy,prima grosjean lo sbatte contro il muro,poi perde posizioni e si trova dietro a un Kimi che oggi non va,inizia a recuperare e’ il piu veloce in pista,alla fine si rompe la pompa di benzina,e beffa delle beffe e’sotto investigazione per la partenza.ma basta…. possibile che deve proprio deve guadagarsi qualsiasi cosa con le unghie e con i denti,mica che come rosberg che come parte arriva,e’sempre tr fortunato…dai schumy noi siamo sempre con te..,

    • NR

      27 maggio 2012 at 16:31

      Era il più veloce in pista solo grazie al fatto che aveva cambiato le gomme dopo gli altri poi il più veloce era Perez ma come lo guardi il live timing ….ha fatto una partenza Lumacone e si è trovato dietro il Lapo della renault e non ha rallentato quando ha visto che non c’era spazio e si è ritrovato proiettato vero le barriere ……
      Nio è un pilota tassista mentre il nonno è un pilota Kamic.a.z.z.

      • MrSchumi71

        27 maggio 2012 at 16:50

        ………………………….

      • schummy

        27 maggio 2012 at 18:20

        Era già di fianco e lo stava superando quando grossogianni l’ha stretto a sx.
        È stato il più veloce per diversi giri dopo la sosta di raikonen (io lo guardo il live timming ) senza l’incidente al via sarebbe sicuramente stato protagonista, senza parlare della penalizzazione .

    • Matti10

      27 maggio 2012 at 16:35

      Ha una sfiga cosmica! E ad ogni modo il francesino ha rotto…ne combina sempre una ed è già la seconda gara su 5 che rovina la gara a Schumy. Voglio proprio vedere se lo sanzioneranno per la prox gara almeno parte dietro e non fa danni.
      Tra l’altro Schumy aveva avuto come al solito un grande spunto, seppure sullo sporco lo stava passando pulito pulito.

      • MrSchumi71

        27 maggio 2012 at 18:08

        una SFIGA incredibile!!!!!

    • Robby

      27 maggio 2012 at 19:27

      Sono convinto che senza la penalità (e la rottura della pompa della benzina) Michael avrebbe vinto…
      quando ha avuto pista libera aveva il passo dei primi.

      Solo che quest’anno ha una sf1ga incredibile!!!!

  2. mammara

    27 maggio 2012 at 16:29

    muretto della ferrari da bocciare!!! ma cavolo non si­ sono accorti che tutti i piloti che sono passati dalle­ supersoft alle soft giravano 2 sec più lenti!!!­ lasciavano fuori alonso ancora per 5 giri con le­ supersoft dopo il pit stop si sarebbe ritrovato­ primo!!! alonso in mezzo giro in più con le supersoft­ ha dato 2 sec ad hamilton! schumy con le supersoft­ usate girava 1 sec più veloce di webber e compagnia­ bella

  3. Paolo

    27 maggio 2012 at 16:32

    cara pioggia, perchè non arrivasti?

    • michele

      28 maggio 2012 at 09:54

      Un intervento davvero notevole…

      il migliore di tutti..
      credo!

      Ma ora la giuria sta pensando anche alla pioggia,

      vedi bene che comer accenna allo spruzzo,

      via con le bandiere gialle.

      Questi tempi eroici non toneranno più:

      http://www.youtube.com/watch?v=DH-L7q2a9EE

      1984 ecco che il semidio si rivela al mondo!!!!!

  4. RBR

    27 maggio 2012 at 16:33

    Ragazzi che gara, complimenti a tutti i primi 6, hanno guidato con cuore e testa.
    Sono molto contento per Webber perché dopo un 2011 sotto tono ha meritato questa vittoria prestigiosa, chi sa se può diventare la sorpresa della stagione (come nel 2010).
    Complimenti anche a Rosberg che ci crede sempre, ad Alonso, indomabile, e a Vettel, che guadagnava su gli avversari con gomme vecchie.
    Button è il grande assente, spero sia solo una crisi passeggera, Raikkonen è stato fortunato per il 9° posto, comunque rimane in corsa anche lui.
    Luigino ormai si esalta solo nelle condizioni difficili, oggi un po’ sotto tono ma alla fine porta acqua al mulino.
    Infine di Grosjean penso che sia un buon pilota con tanto potenziale, ma deve ancora crescere tanto.
    Mondiale comunque apertissimo!

    • anonimo

      27 maggio 2012 at 19:03

      basta vedere dov’era l’altra mclaren per capire che lewis c’ha messo del suo.. credo che gli andrebbe riconosciuto, visto che molti hanno sempre elogiato alonoso nei confronti di massa

  5. lettore

    27 maggio 2012 at 16:34

    gara bella? sie e no alla fin fine è stato un trenino, interessante negli ultimi giri.
    bella la gara di kovalainen, button pollo ma conferma le difficoltà della mclaren… polli ancora con un pit cmq lento (alonso sarebbe passato cmq credo ma pit lento ok non hanno fatto errori ma ci vuole anche velocità)

    *** stella bruno cm fa a dire a un pilota che è arrivato 5 bella gara… da licenziare

    lew ha fatto bene a non firmare ancora con la mclaren… dovevano ammazzare il campionato ma alla fine deve mettere il di più l’asticella mclaren è button devono migliorare. ferrari sempre meglio mercedes anche… la lotus con grosjean avrebbe potuto far meglio… chi è pessimo è ancora una volta la mclaren

    • michele

      27 maggio 2012 at 16:49

      E’ mezz’ora che cerco di scrivere acc…

      Come vi avevo detto la gallina dalle uova d’oro ha fatto l’uovo fatto e covato

      il caro Seb va in ferrari con nando

      e gigetto se ne va in RB!!!

      Finalmente lettore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • lettore

        27 maggio 2012 at 19:14

        si michele finalmente!!!
        la mclaren è molto calata sul profilo professionalità soprattutto quest’anno in cui molti sono andati via verso altre scuderie
        ora che vedono che non possono fare troppo gli sboroni chissà come mai a lew arriva un contrattino da 150 mln di euro

    • michele

      27 maggio 2012 at 16:51

      @newey

      Godi,

      ma lentamente!!!!

      Con Gigetto farai boom!!!!!!!

      e andrai in orbita terrestre!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • michele

        27 maggio 2012 at 21:30

        Come compagna va bene Vergne…

        e chiudo!!!!!!!!

      • michele

        28 maggio 2012 at 09:21

        Rettifico,

        come compagno di Lew in RB va bene Vergne,

        ne sentiremo parlare spesso di questo Vergne.

  6. polemiche gratuite online

    27 maggio 2012 at 16:40

    shumacher:voto 0,l’ex sette volte iridato regala al pubblico monegasco l’ennesima pagliacciata da vecchio zoppo
    alonso:voto -5, non vince, non arriva secondo, e arriva terzo per pura fortuna, con una ferrari che avrebbe potuto stracciare tutti!
    webber:voto 0, vince ma si fa ragguagliare da rosberg con una macchina palesemente inferiore fino alla fine, perde secondi appena dopo un misero accenno di pioggia, e vince per l’impossibilità di superare a monaco, altrimenti sarebbe arrivato dietro a massa
    massa:voto 1, fa sempre più schifo
    gp di monaco:voto 0, gara noiosa e per nulla emozionante, tutta la gara ad aspettare la pioggia e quella arriva appena finita la gara
    servizi metereologici:voto -100, tutti ad azzardare previsioni a caso e alla fine nessuno ci azzecca
    alesi alla indy 500:voto 0, parte ultimo, come ultimo è sempre stato nella sua carriera in f1, è stata la prima rovina della ferrari dopo l’arrivo della vera rovina:mr shumacher da kerpen, capace di perdere il mondiale per 3 anni di fila e di vincerlo poi solo per la macchina forte
    button:voto 0, hamilton:voto 2, groashan:voto -8, partenza schifosa e gara ancora peggio

    • Simone Ippoliti

      27 maggio 2012 at 18:12

      Ammazza te sei sprecato! Potevì arrivà a 2 x qualcuno!
      Senti Schumacher avrà pure fatto una ca***ta in Spagna, avrà meritato la penalità, ma l’incidente con Grosjean non è certo colpa sua e nemmeno la rottura della pompa di benzina! Magari non sarebbe finto molto avanti, ma un 6° o un 7° posto lo poteva fare!
      Il giudizio su Webber nn lo capisco proprio, così come quello su Alonso!
      D’accordo invece sulle previsioni Meteo

    • lettore

      27 maggio 2012 at 19:16

      il tuo nick è azzeccatissimo
      certo che non hai tutti i torti per dare questi voti… grosjean a parte

      cmq il tuo post mi piace è l’emblema del malcontento verso la f trenino dominata dalle gomme e dalle strategie

      • antonio

        27 maggio 2012 at 22:08

        beh i trenini almeno a monaco concediamoli dai…

  7. Albe

    27 maggio 2012 at 17:58

    Basta ritiri basta c**zò basta sfighe basta Grosjean che ti salta sulla ruota o ti fa fare il testacoda BASTA!!!Non ha più senso vedere le gare se ad ognuna deve succedere una sfortuna diversa…Zio Schumi comprati un bel pò di cornetti per il Canada.

  8. robweb

    27 maggio 2012 at 18:14

    Alonso è passato davanti ad Hamilton più che per il pit stop veloce per il fatto di aver fatto parziali record (ma molto record) nel suo giro in più.

    • Maxfunkel

      27 maggio 2012 at 18:25

      ssshhhhh dillo sotto voce altrimenti qualcuno qui si offende (vedi polemiche contro di me sopra 😉 )!!

    • Federico Barone

      27 maggio 2012 at 21:23

      Esatto, anche perchè oggi – sorprendentemente – le gomme “soft” impiegavano più giri per funzionare bene. Alonso ne ha approfittato benissimo, speravo che ci riuscisse anche Massa. Peccato davvero.

  9. Simone Ippoliti

    27 maggio 2012 at 18:15

    Ma ke è successo a Raikkonen? Era lui ke nn andava o l’auto aveva dei problemi? xkè nn era partito maluccio anche se nn era velocissimo!
    Massa era ora ke se svejasse, anke se poteva fare meglio (almeno Hamilton e Vettel poteva provare a passarli)!

  10. lunarossa1994

    27 maggio 2012 at 18:23

    Se Alonso dice che arriva a podio puoi anche scommetterci… e infatti l’ho fatto ma la quotazione non era molto alta… Con la vittoria della Malesia invece mi ci sono pagata il weekend di monza!!! Va beh, a parte questo: -ottima Red Bull: strategie perfette e buone prestazioni di entrambi i piloti.
    -Ferrari in crescita, bravo Felipe!!! Però un attacchino su Hamilton sul finale ci stava…
    -Mclaren gambero: pare la Ferrari di inizio stagione, portata avanti da un solo pilota perchè Button non dà più segni di vita(mai avuto dubbi che le avrebbe prese da un Hamilton in palla).
    -Minchia che sfiga Schumi!!! Però una pole splendida.
    -Ok Lotus: quando il tuo pilota va 3 secondi più lento di tutti gli altri è inutile che gli dici di aspettare la pioggia… Comunque Raikkonen inconsistente durante tutto il weekend e Grosjean crede di essere in un autoscontro.
    -Ultima poi smetto: Maldonado… dove sono finiti i proclami di vittoria??? Aspetta prima di montarti la testa!!!

  11. Maxfunkel

    27 maggio 2012 at 18:24

    …Ma la Lotus non doveva dare un giro a tutti?? ;););)

  12. Vincenzo

    27 maggio 2012 at 18:30

    peccato per la solita polemica sui diffusori redtruff, come al solito la fia fa orecchio di mercante con un regolamento ambiguo e colabrodo.

  13. Francesco

    27 maggio 2012 at 18:33

    pagelle gp
    webber voto 5 : fortunato, mantiene la prima posizione perchè a monaco è impossibile passare, in una pista normale era non oltre la quinta-sesta posizione e poi sul bagnato gira peggio di pic.

    rosberg voto 7: più veloce di webber , buona gara la sua.

    alonso voto 7.5: il più veloce tra i primi, però poco incisivo nelle qualifiche, veloce nel finale e fortunato con grosjean.

    vettel voto 7 : meritava un DT per aver tagliato la prima chicane, poi gara da 9 con le soft e da 5 con le supersoft , comunque gara bella e da furbo.

    hamilton voto 6.5: non ha una gran mclaren però è sempre lì.. perde 2 posizioni ma fa il suo.

    massa voto 8: più veloce di alonso all’inizio e imbottigliato nel traffico poi.. l’ex pilota sembra essere tornato.

    schumacher voto 4.5: con la sua stessa macchina nico lotta per la vittoria, lui ieri dichiara di poter vincere ma fino a quando era in pista si era beccato 30 secondi.

    raikkonen senza voto: non mi esprimo sul mio pupillo perchè la sua scuderia doveva chiamarlo prima ai box (lotus voto 0) e farlo finire in settima posizione visto che era il massimo obbiettivo..se proprio dobbiamo dargli un voto è non oltre il 5.

    direzione gara voto 0: certe azioni devono vedere di punirle sempre e non solo quando si tratta di hamilton.

    • lettore

      27 maggio 2012 at 19:19

      il problema che i sorpassi al vertice sono stati dettati dalla strategia

    • Maria

      27 maggio 2012 at 20:09

      Ahahahahaah che belle pagelle, meglio di quelle di Codignoni 😉
      Scherzi a parte non sono molto d’accordo sui voti – Webber ha guidato molto bene, io gli darei almeno 9, perché provateci voi a guidare tra i muretti di Monaco, col fiato di Rosberg sul collo!!
      La chicane che ha tagliato Vettel l’hanno tagliata anche Webber, Perez ed un altro che non ricordo quindi dovevano penalizzarli tutti.
      Vettel sulle soft andava da dio, con le supersoft un po’ meno (per l’assetto, perché la sua macchina era più nervosa di quella di Webber fin dalle prove) ed è stato sfortunato perché non ha piovuto.
      Su Kimi no comment, oggi mi ha delusa.
      Perez era un invasato, ha fatto troppi errori, dovrebbe darsi una calmata.
      Idem per Grosjean che su 6 gare in 4 non ha passato il primo giro – ed oltretutto ha eliminato anche il povero Kobayashi.
      Alonso ha raccolto il massimo che poteva (purtroppo per noi), ma non disperiamo, la Red Bull sembra essere tornata.
      Speriamo non sia solo un fuoco di paglia!

      • Francesco

        27 maggio 2012 at 20:20

        si maria lo so .. erano di provocazioni queste pagelle . realmente per me sono:
        webber 9
        rosberg 9
        alonso 9
        vettel 9
        hamilton 6
        massa 8
        schumacher 5/6
        raikkonen 5.
        mi dispiace però sia kimi che lewis hanno fatto male per le loro capacità anche se kimi comunque vincerà la prossima gara…

        per il mondiale come dico da un po di tempo a questa parte lo vincerà alonso perchè non sbaglia mai ne lui ne il team, esce sempre indenne dalle situazioni di pericolo ed ha la fame di vincere che non ha nessuno. oggi vettel mi ha sorpreso in positivo.. e forse dal 2014 ci saranno vettel e alonso nello stesso team ..
        maria so che alonso non ti è simpatico però sarà un osso durissimo per vettel..

      • lettore

        27 maggio 2012 at 23:04

        @francesco
        non mi sembra che lewis e vettel siano a corto di fame… pensa lewis potrebbe andare via nel caso sia di nuovo una macchina non vincente

    • MrSchumi71

      27 maggio 2012 at 21:22

      SCUSA E’E’,MA LE GUARDI LE GARE O COSA FAI!!!
      CHE C…O DI VOTI SONO!!!

    • Maria

      27 maggio 2012 at 23:14

      Francesco Kimi non ha fatto benissimo, però ha anche dei geni al muretto box, non c’è che dire 😉
      Sarà la 3a gara che gli rovinano poveraccio 😀

  14. Francesco

    27 maggio 2012 at 18:55

    Schumacher abbonato alla jella… Sono tante gare che si ritira, un po’ per le condizioni della macchina, un po’ per gli incidenti, ha solo 2 punti in classifica, maturati in Malesia e Bahrain con due 10° posti. Grosjean… Non so che l’hanno preso a fare quelli della Lotus… Combina sempre qualcosa alla partenza. è buono solo sul giro secco, ma per il resto… Almeno fallo crescere un altro anno in GP2… Forse sono stati troppo frettolosi… Meglio e sicuramente meglio Kubica… Alonso mi è piaciuto, bravo a recuperare quando stava perdendo troppo. Ben ritrovato, caro Felipe! Luigino avrebbe potuto fare meglio, con quei casini che combina, ma sapete, Monaco è Monaco… Button mi ha illuso: dopo la vittoria in Australia speravo potesse lottare degnamente per il mondiale. Invece… Sembra la stessa situazione che ha vissuto appena Felipe qualche GP fa… Mi ricordo che l’anno scorso la Mclaren faceva sempre i pit stops a puntino. Quest’anno invece li ha sbagliati quasi tutti…!

  15. Matteo

    27 maggio 2012 at 18:55

    Le pagelle lasciatele fare a persone piu’ competenti e piu’ parziali.

  16. Antonio

    27 maggio 2012 at 18:57

    Nando al solito da il 101%, recuperare 2 posizioni e andare a podio a Montecarlo non è cosa da poco! Grandissimi i box, ormai i cambi stratosferici di 3-3,2 secondi non fanno più notizia 😉
    Se la Ferrari riuscirà a limare ancora qualche decimo dal gap che la separa da RB e Mclaren forse almeno il mondiale piloti ce lo portiamo a Maranello!

    • anonimo

      27 maggio 2012 at 19:06

      perchè vorresti dire che sono superiori alla ferrari?!?!?!?! ahahaha ma va a casa

  17. Gianluca RB

    27 maggio 2012 at 19:11

    sono soddisfatto, mi aspettavo di peggio con il 9° posto di ieri, soprattutto quì, ma il team è stato fenomenale nelle strategie

    grande gara anche per Mark, dispiace per Kimi che non è riuscito a trovare il giusto settaggio durante il weekend

  18. MicroIce (tifoso RedBull Racing)

    27 maggio 2012 at 19:32

    0 sorpassi in 78 giri e quelli della RAI hanno anche il coraggio di dire che le gare di Monaco sono spettacolari, mah…..

    • lettore

      27 maggio 2012 at 23:06

      lo erano… negli anni 80 lo erano

    • Gianluca RB

      28 maggio 2012 at 01:58

      se le pirelli si degradavano di più in modo da oscillare tra le 2 e le 3 soste, allora vedevi un pò di “spettacolo monegasco”

  19. Federico Barone

    28 maggio 2012 at 07:50

    Dimenticavo: coloro che si lamentavano sempre prontamente (ed a volte poco educatamente) della formattazione dei testi, potrebbero ora – altrettanto prontamente – ringraziare per il fatto che le proprie lamentele siano state ascoltate…

  20. Federico Barone

    28 maggio 2012 at 09:01

    E del record non parla nessuno? 6 vincitori nelle prime 6 corse del mondiale: mai successo finora.

    1967, 5 vincitori diversi: Pedro Rodriguez, Denis Hulme, Jim Clark, Dan Gurney e Jack Brabham. Clark fece il bis nella sesta corsa. Campione del mondo –> Hulme.

    1975, 5 vincitori diversi: Emerson Fittipaldi, Carlos Pace, Jody Scheckter, Jochen Mass e Niki Lauda, che fece il bis nella sesta corsa. Campione del mondo –> Lauda.

    1983, 5 vincitori diversi: Nelson Piquet, John Watson, Alain Prost, Patrick Tambay, Keke Rosberg. Il sesto fu di nuovo Prost. Campione del mondo –> Piquet.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati