GP Gran Bretagna, Qualifiche: Rosberg rischia e si intasca la pole

Vettel secondo davanti a Button

GP Gran Bretagna, Qualifiche: Rosberg rischia e si intasca la pole

Pole position per Nico Rosberg nel GP Gran Bretagna! Il pilota della Mercedes ha rischiato negli ultimi concitatissimi secondi di una Qualifica dove è stata la pioggia a dettare il tempo, portandosi così a casa la prima fila in gara domani. Come lui anche Vettel, che partirà a fianco del tedesco. Entrambi sono riusciti a guadagnare i secondi necessari per portarsi in vetta nell’ultimo stint, mentre Hamilton, primo fino a quel momento, non ha spinto il necessario per tenersi stretta la pole.
Terzo miglior tempo per la Mclaren di Jenson Button. Grandi assenti nella lotta Ferrari e Williams, tradite dalla pioggia scesa improvvisamente negli ultimi giri della Q1.
Domani partirà dal fondo della griglia Gutierrez, per l’unsafe release al Red Bull Ring e Max Chilton, retrocesso da 13° a 18° per la sostituzione del cambio nelle Libere 3.

Cronaca – Q1 – Ancora nuvole e rischio pioggia nel pomeriggio di sabato del weekend del GP Gran Bretagna 2014. La sessione di Qualifica prende il via con Max Chilton che si piazza in cima alla pit lane in attesa del semaforo verde. I piloti montano tutti le Intemedie, ma dopo i primi giri la pista non sembra essere così bagnata e si passa alle slick: con la gomma morbida i tempi cambiano repentinamente… Gutierrez, Sutil e Button volano ma arriva la pioggia a mischiare le carte in tavola. Testacoda di Alonso, uscita di pista di Sutil e bandiera gialla. Il tempo a disposizione è scaduto e Bottas, Massa, Alonso, Raikkonen, Ericsson e Kobayashi dicono addio alla Q2.

Q2 – Di nuovo con le Intermedie, in vetta è una continuo alternarsi tra le due Mercedes. Un’altra Sauber, stavolta quella di Gutierrez, mette fine alla Q2 prima del previsto. Rimangono esclusi Grosjean, Bianchi, Chilton, Gutierrez e Maldonado.

Q3 – Ripartono a caccia della pole Hamilton, Rosberg, Vettel, Button, Kvyat, Hulkenberg, Perez, Magnussen, Vergne e Ricciardo. La mescola è quella bianca per tutti. La pioggia torna a far visita ai piloti in pista che si lanciano subito alla ricerca del crono migliore.
Il primo a portarsi in vetta è Perez, ma ecco che avanzano subito le due Mercedes a dettare il passo, con Hamilton in testa. Il britannico a 4 minuti dalla fine rimane davanti seguito da Rosberg, Perez, Ricciardo, Kvyat, Vergne, Button, Hulkenberg e Magnussen. Vettel è costretto ad abbandonare la rincorsa alla pole e rientra ai box senza crono, dopo aver ha sbagliato nel primo settore.

Tornano fuori per gli ultimi minuti Perez, Button, Hulkenberg, Magnussen e Vettel. La pioggia e il poco tempo a disposizione sembrerebbero non permettere grandi stravolgimenti in classifica e invece a sorpresa Vettel strappa la pole ad Hamilton e un secondo dopo lo stesso fa Rosberg, che si aggiudica la pole position sul filo del rasoio.

F1 GP Gran Bretagna 2014 – Tempi e risultati Qualifiche

Pos. Naz. Pilota Team Q1 Q2 Q3
1. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes 1:40.380 1:35.179 1:35.766
2. GER S.Vettel Red Bull Renault 1:45.086 1:36.410 1:37.386
3. GBR J.Button McLaren Mercedes 1:44.425 1:36.579 1:38.200
4. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes 1:41.271 1:37.112 1:38.329
5. DEN K.Magnussen McLaren Mercedes 1:42.507 1:37.370 1:38.417
6. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:41.058 1:34.870 1:39.232
7. MEX S.Perez Force India Mercedes 1:42.146 1:37.350 1:40.457
8. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault 1:44.710 1:38.166 1:40.606
9. RUS D.Kvyat Toro Rosso Renault 1:41.032 1:36.813 1:40.707
10. FRA J.Vergne Toro Rosso Renault 1:43.040 1:37.800 1:40.855
11. FRA R.Grosjean Lotus Renault 1:43.121 1:38.496 17
12. FRA J. Bianchi Marussia Ferrari 1:41.169 1:38.709 17
13. GBR M.Chilton Marussia Ferrari 1:42.082 1:39.800 14
14. MEX E.Gutierrez Sauber Ferrari 1:43.285 1:40.912 16
15. VEN P.Maldonado Lotus Renault 1:43.892 1:44.018 15
16. GER A.Sutil Sauber Ferrari 1:42.603 8
17. FIN V.Bottas Williams Mercedes 1:45.318 5
18. BRA F.Massa Williams Mercedes 1:45.695 5
19. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari 1:45.935 6
20. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari 1:46.684 7
21. SWE M.Ericsson Caterham Renault 1:49.421 7
22. JAP K.Kobayashi Caterham Renault 1:49.625 6

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

14 commenti
  1. maxxi60

    5 Luglio 2014 at 15:29

    é cosi difficile dire che Rosberg è andato piu forte di Hamilton? , oramai i giornalisti stanno diventando una piaga , distorgendo con le parole la realta.

    • Federico Barone

      5 Luglio 2014 at 15:36

      Hamilton sarebbe in prima fila, se non avesse fatto un’altra delle sue vaccate: ha abortito il giro, perchè nei primi 2 parziali era (pur essendo leggermente più veloce di Rosberg) era decisamente più lento del suo giro precedente (in quel momento il giro più veloce).

      Ma non ha considerato che il terzo settore era asciutto e quindi forse sarebbe stato il caso di spingere ancora per qualche chilometro.

  2. Federico Barone

    5 Luglio 2014 at 15:31

    Non sono entrate in Q2:

    2 Caterham
    2 Williams
    2 Ferrari

    😀

    • Federico Barone

      5 Luglio 2014 at 15:37

      Rido per non piangere.
      Cisonocosepiùimportantinellavita.

      • LUCA BORGNA

        5 Luglio 2014 at 15:58

        Certo,ma qualche gioia extra visto come funziona l’Italia qualcuno potrebbe regalarcela…Ferrari notte fonda,Ducati idem,calcio lasciamo perdere,ciclismo non si vince piu’,volley uguale,tennis solo nel doppio femminile che insomma… non e’ proprio il massimo e comunque grazie.Direi di andare a pesca….

      • Federico Barone

        5 Luglio 2014 at 16:08

        Hai ragione. Credo però che le cose che hai citato siano direttamente collegate. In un paese in crisi (sociale, economica e politica, forse pure d’identità) è utopico pensare che le attività sportive possano eccellere, perchè figlie della mentalità e del modo di agire e pensare delle persone di quel paese.

        Non aspettiamo le gioie dagli altri (italiani o dipendenti di essi) ma piuttosto diamoci da fare perchè le cose e le persone in questo nostro amato paese tornino a funzionare bene e come dovrebbero.

        È dura, lo so. E ne soffro.

      • tolanto

        5 Luglio 2014 at 16:24

        a luca
        cosa dici? guarda che nel volley stiamo andando benissimo . gli unici sport in cui non andiamo bene sono solo appunto calcio e f1.

  3. SuperKIMI2007

    5 Luglio 2014 at 16:29

    E’ l’anno del recchia spiace per Hamilton ma se la fortuna e la squadra remano tutti dalla parte del recchia c’è poco da fare ……

    • Emanuele

      5 Luglio 2014 at 16:37

      Non cerchiamo scuse, hamilton sta facendo tutto da solo, il we scorso ha sbagliato lui in qualifica e qua non ha ragionato bene, rosberg ci ha creduto e ha fatto la pole.
      Hamilton sarà anche un pelo più veloce e talentuoso di rosberg ma non ha il sangue freddo, l’intelligenza e la costanza del tedesco…

    • maury

      5 Luglio 2014 at 20:54

      @superkimi2007: recchia a chi scusa? ti stai insultando da solo?……

    • maury

      5 Luglio 2014 at 20:55

      @superkimi2007: recchia a chi scusa? ti stai insultando da solo?……
      P.S. pensa al tuo brocco che è meglio!!!!

      • SuperKIMI2007

        5 Luglio 2014 at 23:20

        Infatti ci penso e lo s.m.e.r.d.o in continuazione il mio Kimi….Rosberg non sarà gay ma lo sembra perciò è stato ribatezzato il recchia …….

  4. Emanuele

    5 Luglio 2014 at 16:33

    Ragazzi alla ferrari sono alla frutta, se fossi alonso kimi o montezemolo oggi licenzierei una ventina di persone responsabili di questo scempio.
    Capisco nel q3 uscire all’ultimo per avere la pista nelle migliori condizioni possibili, ma nel q1 a cosa serve? Basta passare il taglio, mettere un giro buono e morta li, invece devono strafare e rischiare quando non conta niente.
    Dai cavolo capisco le condizioni che cambiano da un momento all’altro ma sempre alla ferrari sbagliano? Oggi si poteva fare il colpaccio e invece loro lo hanno fatto al contrario, davvero patetici….
    Grande vettel invece che nonostante la sfortuna di questo inizio stagione non si arrende ed in condizioni difficili dove conta meno la vettura e più il pilotaggio è tutto il giorno che è davanti a ricciardo alla faccia di quei frustrati incompetenti che lo definiscono grande bluff…
    Grande anche button e rosberg che come vettel ci credono e ne hanno ragione, hamilton invece in super confusione…

    • MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

      5 Luglio 2014 at 18:09

      come concordo.. anzi..

      in Q1 per un team come Ferrari basta limitarsi a fare le scelte degli avversari perchè salvo minchiate ti ritrovi comunque a metà classifica..

      ..e lo sanno anche loro..

      ..qui non si tratta di voler strafare o meno.. ma proprio di incompetenza..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati