GP di Germania: Alonso, straordinaria pole sul bagnato, battute le Red Bull

Grandissima prestazione dello spagnolo in Q3 davanti a Vettel

Il ferrarista mette dietro il duo della Red Bull (ma con Webber che partirà ottavo). Male le McLaren e le Lotus, Massa partirà solo 14°
GP di Germania: Alonso, straordinaria pole sul bagnato, battute le Red Bull

E’ Fermando Alonso il poleman del GP di Germania. In condizioni miste, con la Q1 sull’asciutto e Q2 e Q3 sul bagnato, lo spagnolo della Ferrari è stato abilissimo a leggere le condizioni di una pista allagata al limite della praticabilità e ha messo dietro le due Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber.

Alonso ha girato il 1’40”621, precedendo di ben quattro decimi il tedesco campione del mondo e e di nove decimi l’australiano, che però domani verrà penalizzato di cinque posizioni e dunque partirà ottavo.
Quarta piazza (ma partirà terzo) per Michael Schumacher con la Mercedes, quinto posto (al via quarto) per l’ottimo Nico Hulkenberg con la Force India, poi Pastor Maldonado con la Williams e Jenson Button con la McLaren, le grande deluse della Q3. Lewis Hamilton infatti partirà alle spalle del compagno di squadra in settima posizione. Chiudono la Top 10 Paul Di Resta con la Force India e Kimi Raikkonen con la Lotus.

La Q1 inizia con l’avviso di pioggia imminente sulla pista della Foresta Nera: c’è frenesia ai box per mandare sul tracciato le vetture nel più breve tempo possibile. Tutti i big montano gomme medie, mentre grandi nuvole nere incombono da sud sul circuito. La pioggia dai radar è prevista per le 14,30 e si prevede una durata di 25 minuti. Il miglior tempo provvisorio è di Fernando Alonso in 1’16”705, davanti a Jenson Button e Nico Rosberg. Ma la McLaren ha un grande potenziale e Lewis Hamilton si porta in testa migliorando il tempo del ferrarista di quattro decimi. Button risponde ed è secondo, anche Alonso migliora ma è terzo e alle sue spalle si affaccia anche Felipe Massa. Kamui Kobayashi è velocissimo e con la Sauber si porta in seconda piazza, mentre anche Nico Rosberg sale in quarta posizione. Hamilton migliora ancora, scende a 1’16”221, a due decimi dal tempo di Alonso effettuato nella FP3. L’inglese si sente sicuro e a otto minuti dalla fine della Q1 scende dall’abitacolo della sua MP4/27, al pari di Button. Le Force India invece sono costrette a montare le Soft e Nico Hulkenberg sale al secondo posto, prima che Kimi Raikkonen (che monta ancora le medie) ottenga la testa. Il finlandese della Lotus vola, effettua un tempo strepitoso girando in 1’15”693 e obbliga i big a tornare in pista montando le Soft. Questa è la scelta obbligata per Mark Webber,a rischio eliminazione, ma anche Massa e Alonso scelgono le gomme più morbide. Solo Mercedes e Lotus mantengono le Medium, e perfino Vettel sceglie di montare le Soft. Sergio Perez sale al secondo posto, Alonso è quarto alle spalle di Rosberg, ma chi fatica moltissimo è Webber, che è 15° mentre la pioggia inizia a fare capolino sulle cameracar. Pure Michael Schumacher è in difficoltà e chiude 17° a 1” da Raikkonen, ma riesce a centrare la Q2 al pari di Romain Grosjean che gli finisce davanti. Vengono dunque eliminati Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso, Heikki Kovalainen e Vitaly Petrov con la Caterham, Charles Pic e Timo Glock con la Marussia e infine le due HRT di Pedro De La Rosa e Narain Karthikeyan.

La Q2 inizia con lampi e tuoni, e la pioggia che inizia a scendere copiosa su Hockenheim. Ai box i meccanici montano le gomme intermedie, è corsa a cambiare l’assetto e il primo a scendere in pista è Jenson Button. La Ferrari è costretta a cambiare la sua strategia, e come tutti monta le Intermedie: il primo giro vede Schumacher prendere la testa davanti a Vettel e Alonso. Grandi difficoltà di guida per Massa, che ostacola il suo compagno di squadra e perde un giro, che risulterà fondamentale nella sua qualifica. Hamilton sale al primo posto e si migliora girando in 1’37”365, sette decimi meglio di Schumi. Massa è 12°, le Lotus sul bagnato sembrano in difficoltà con il 10° posto di Raikkonen e il 15° di Grosjean. Nico Rosberg prova a montare le gomme Full Wet, visto che la pista è inondata: al momento è 17°, mancano 5′ alla fine della Q2 e la scelta del tedesco è imitata da Schumacher, Massa, Maldonado e Hulkenberg. Ma la pioggia è battente e la pista è completamente allagata: non solo Rosberg non migliora, ma Alonso stesso dice che è pericoloso stare sul tracciato. A farne le spese è Felipe Massa, che non riesce a ridurre il suo svantaggio: il brasiliano viene eliminato e dunque domani partirà al 14° posto. prima di lui sono eliminati Daniel Ricciardo (ottimo 11° con la Toro Rosso) e le due Sauber di Sergio Perez e Kamui Kobayashi; dietro il ferrarista escono Romain Grosjean, Bruno Senna e Nico Rosberg. Ma poiché il francese della Lotus e il tedesco della Mercedes devono scontare cinque posizioni di penalità per aver sostituito il cambio, partiranno rispettivamente 20° e 22°. In Q3 si qualificano dunque Hamilton, Schumacher, Vettel, Alonso, Button, Maldonado, Webber, Hulkenberg, Di Resta e Webber.

La Q3 inizia con Alonso e Schumacher che si lamentano della troppa pioggia, ma non sembra che la direzione di gara intenda sospendere le Qualifiche. In effetti l’intensità è diminuita e le McLaren scendono immediatamente sul tracciato. Il cielo appare più chiaro, ma l’asfalto è ancora fradicio come dimostra Hulkenberg vittima di un testacoda alla Curva 12 causato dall’aquaplaning. Nessuna conseguenza per il tedesco, ma le gomme Full Wet sono obbligatorie e anche così i piloti sono costretti a continue correzioni. Il più veloce in queste condizioni è Sebastian Vettel, che precede di tre decimi Fernando Alonso vittima di un sovrasterzo, ma è il festival degli errori in pista con tutti e dieci i piloti alle prese con uscite e sbandate. Alonso va ai box e monta un nuovo set di Full Wet, mentre Hamilton ottiene la pole provvisoria girando in 1’44’186, polverizzato da Vettel e Schumi. Il tedesco ottiene uno strepitoso 1’42”342, due secondi meglio dell’inglese. Webber balza in testa ma Alonso con un giro capolavoro ottiene il miglior tempo in 1’40”904: la bandiera a scacchi è esposta, le Red Bull cercano disperatamente di contrastare la Rossa ma lo spagnolo è imbattibile e anzi riesce perfino a migliorarsi. Per lui è la seconda pole position consecutiva della stagione, la 22ma della carriera e la 207ma per la Ferrari: l’ennesima straordinaria prestazione dell’asturiano. Ma domani, con il sole previsto per la gara, sarà un’altra storia.

Lorena Bianchi

Ecco i tempi delle Qualifiche:

Pos Pilota Team Tempo Distacco
 1.  Fernando Alonso       Ferrari              1m40.621s
 2.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m41.026s  + 0.405
 3.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m41.496s  + 1.838
 4.  Michael Schumacher    Mercedes             1m42.459s  + 2.880
 5.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes 1m43.501s  + 3.329
 6.  Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m43.950s  + 3.492
 7.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m44.113s  + 3.565
 8.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m44.186s  + 0.875
 9.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m44.889s  + 4.268
10.  Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m45.811s  + 5.190
Q2 Tempo limite: 1m39.729s                               Gap **
11.  Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m39.789s  + 2.424
12.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1m39.933s  + 2.568
13.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m39.985s  + 2.620
14.  Felipe Massa          Ferrari              1m40.212s  + 2.847
15.  Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m40.574s  + 3.209
16.  Bruno Senna           Williams-Renault     1m40.752s  + 3.387
17.  Nico Rosberg          Mercedes             1m41.551s  + 4.186
Q1 Tempo limite: 1m16.686s                                  Gap *
18.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m16.741s  + 1.048
19.  Heikki Kovalainen     Caterham-Renault     1m17.620s  + 1.927
20.  Vitaly Petrov         Caterham-Renault     1m18.531s  + 2.838
21.  Charles Pic           Marussia-Cosworth    1m19.220s  + 3.527
22.  Timo Glock            Marussia-Cosworth    1m19.291s  + 3.598
23.  Pedro de la Rosa      HRT-Cosworth         1m19.912s  + 4.219
24.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth         1m20.230s  + 4.537

107%: 1m20.991s
* Distacco dal migliore della Q1
** Distacco dal migliore della Q2

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

123 commenti
  1. MR. BUSINESS

    21 Luglio 2012 at 15:48

    spero solo che questa seconda pole sul bagnato non sia una illusione, secondo me bisogna aspettare qualifiche in condizione di asciutto solo li possiamo dire che la ferrari sia competitiva in qualifica IN TUTTE le condizioni. per il resto…CHE RECUPERO CHE HANNO FATTO!!!

  2. MG

    21 Luglio 2012 at 15:52

    Bannare una persona solo perché ha una visione completamente opposta alla propria non ha senso. Se proprio vi dà sui nervi, evitate di rispondergli. In fondo i suoi post ed alcuni commenti sono sempre gli stessi: chi comincia comincia, si legge ad ogni nuovo articolo su questo sito, la stessa storia.
    Ognuno è, nel rispetto degli altri, libero di esprimere la propria opinione.

    Ps. Giusto per precisare: io sono la prima che non condivide assolutamente le opinioni di frederick e anzi, ancora non comprende come sia possibile ipotizzare complotti del genere!
    Ah, dimenticavo: tifo ferrari! 😉

  3. ZioAlessio

    21 Luglio 2012 at 15:55

    Comunque io chiedo una cosa: la finite di dire che la Ferrari è una macchina pessima e che quello che accade è tutto merito del pilota che come Santo protettore delle Asturie arriva e aggiusta tutto manco fosse McGyver? Sia a Valencia, sia a Silverstone s’è visto che la macchina c’era, e anche i piloti, e si è visto che era in gradissimo di lottare per risultati alti con tutti e due i piloti (sì, lo so, Massa a Valencia è finito quattordicesimo, ma prima del botto con Kobayashi andava bene). Per cui, PER PIACERE, si può guardare con un minimo di attenzione che non è solo il pilota l’artefice di questa pole? Ottimo il giro, per carità, ma l’acclamazione di Alonso per aver salvato tutto quando c’ha la macchinona (non è la stessa cosa che si rimprovera ai piloti Red Bull?) mi fa ridere assai. Le macchine scrause sono ben altre.

    • tatanka

      21 Luglio 2012 at 16:30

      Per me al momento è la migliore macchina…lo abbiamo visto anche oggi, al primo giro ha mandato le gomme subito in temperatura.

      Queste cose pesano sulla gara…vedremo domani sull’asciutto cosa succederà

    • AntonioX

      21 Luglio 2012 at 16:39

      La Ferrari è sicuramente migliorata oltre ogni previsione. Siamo passati dal “secondo e mezzo” (su asciutto) di inizio campionato ai 2-3 decimi scarsi di adesso dalla RB! Su pista bagnata però sono i piloti a fare la differenza e Fernando sul bagnato farebbe la pole anche con una macchina di media classifica!

    • MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

      21 Luglio 2012 at 16:46

      la macchina non è ancora la migliore, sull’asciutto a serbatoio vuoto è ancora dietro a Redbull e Mclaren.. soprattutto come durata delle mescole più soffici..

      con la pioggia invece devo darti ragione, anche secondo me è la migliore.. e a mio avviso è proprio quello che ci si rivolta contro sulla pista asciutta e gomme morbide con poca benzina…

      lo Stesso Massa girava abbastanza bene con le Full Wet (anche se ormai non contava più nulla)

      Massa però ha fatto un errore nell’ unico giro utile della Q2 (e tutti i piloti lo sapevano)..
      gli è andata anche bene perchè se rovinava del tutto il giro buono di Fernando sai il contratto di rinnovo con Ferrari dove finiva?

      • tatanka

        21 Luglio 2012 at 16:50

        il contratto glielo facevano mangiare … 🙂

      • Jess

        21 Luglio 2012 at 18:41

        Concordo, la Ferrari è migliorata in modo spaventoso da inizio stagione, ma se ricordate era nei programmi (progetto nuvo, bisognoso di sviluppi ecc.). Sicuramente Alonso ha i suoi meriti, ma la vettura è all’altezza delle migliori. Fino a Silverstone si è visto che ancora manca qualcosa per essere imbattibili, con serbatoi vuoti e gomme morbide paga rispetto a RB e, in alcuni casi, Mclaren (anch essa performante su certe piste, in difficoltà su altre). Domani se, come dicono, ci sarà pista aciutta, vedremo se c’è stato qualche ulteriore passo avanti, sia della Ferrari che della Mclaren. Resto comunque dell’opinione che quest anno la vittoria a tutti i costi non conti, basta piazzarsi sempre nelle zone alte della classifica e fare un bottino medio alto di punti, costantemente. Chi lo farà porterà a casa il titolo.

  4. Frenk

    21 Luglio 2012 at 15:58

    Fred,anche questo fa parte della strategia,sono stati furbi,non avrebbero dovuto?
    Era bagnato per tutti,ma come giustamente hai detto tu un set di gomme nuove funziona meglio…

  5. Albe

    21 Luglio 2012 at 16:01

    Bè dai buona qualifica per Schumi! 🙂 Che paura nella Q1 che mi ha fatto prendere!

  6. Turez83

    21 Luglio 2012 at 16:10

    Io prenderei Nico Hulkenberg alla Ferrari..e di corsa per il prossimo anno..già si è visto 2 anni fa con la Williams,pilota troppo sottovalutato.

  7. Pici

    21 Luglio 2012 at 16:17

    Odio il fanatismo simil calcistico che caratterizza la nuova generazione di “appassionati”…

    Ad ogni modo, ultima parte di qualifiche d’altri tempi. Fortunatamente non le hanno sospese e non per chissà quali imbrogli ma semplicemente perchè non stava piovendo più.

  8. Strige

    21 Luglio 2012 at 16:31

    Secondo me domani vedremo “schumy-capotreno 3 la vendetta” u_u

    con alonso e vettel che andranno per la loro strada e schumy a fare da tappo stile salerno-reggio calabria 😀

    Per il resto speriamo in una bella gara.

    P.S. non me la ricordavo così brutta sta pista, sarà stata l’inquadratura o altro, ma non riconoscevo niente, nemmeno la zona motorhome (mobil 1 – sachs – curva sud).

    • tatanka

      21 Luglio 2012 at 16:36

      Il rischio è proprio questo, se la Mercedes non và sull’asciutto potrebbe fare da tappo…speriamo non sia così.
      Mi aspetto anche una rimonta indemoniata di Raikkonen.
      Speriamo i sorpassi siano più facili su questo tracciato ormai snaturato.

    • ZioAlessio

      21 Luglio 2012 at 16:57

      Capirai! E in tutto questo a far da capotreno ci si metterà anche il buon Hulkenberg che sarà bravo, ma la Force India non è sicuramente macchina da seconda fila. Un po’ come è accaduto in Canada con Di Resta 😛

      • Strige

        21 Luglio 2012 at 17:07

        è come nei giochi online, prima hai un boss debole (hulkenberg) e dopo hai il boss più forte (schumy), praticamente chi sta dietro deve sudare le fatidiche 7 camice 😀

      • ZioAlessio

        21 Luglio 2012 at 17:44

        Sette camicie come sette mondiali. Tutto torna. 😛

  9. Lyon66

    21 Luglio 2012 at 16:35

    @admin
    finalmente un intervento moderatore; di fatto però, pur essendo un Vostro insindacabile diritto prendere decisioni su chi bannare o meno, su quale articolo pubblicare o meno, a volte capita di vedere articoli fuori le righe per la maleducazione (turpiloqui vari) mentre altri di normale opinione sulla gara, squadre o piloti non vengono pubblicati. A me è successo più di una volta. Buon lavoro

  10. lorenzo biundo

    21 Luglio 2012 at 16:36

    frederick non sai più cosa dire almeno in ferrari hanno avuto la buona idea di cambiare gomme rispetto alla red bull 😛

  11. Joblack

    21 Luglio 2012 at 16:53

    Un suggerimento per la moderazione: dopo il patatrack di tutti addosso a tutti adesso il tenore dei commenti mi sembra buono ed il contenuto altrettanto buone legato ai fatti in pista.
    Ma ogni tanto come è avvenuto oggi si parte per la tangente.
    Se si dovesse ricominciare con il batti e ribatti propongo alla moderazione di “eliminare la replica” e di consentire un solo commento per nominativo.
    Così uno posta il suo commento e stop alle polemiche

    • tatanka

      21 Luglio 2012 at 17:06

      La redazione ci regala un luogo dove scambiare opinioni con lo spunto di articoli sulla f1 (tra i migliori che si trovano in giro) e noi cerchiamo a tutti i costi di porci limitazioni inutili ed esagerate.
      Bisogna moderare i termini e cercare di parlare di fatti.

      La colpa è di tutti…non sparate a zero contro frederick.
      Ha le sue idee e le esprime ma tanti utenti si divertono ad offenderlo e questo lo trovo ancora più grave!

      Il buon senso è la prima regola premesso che:
      1. La maleducazione non è mai tollerabile
      2. Non c’è mai nessun motivo per parlare della vita privata degli altri utenti
      3. Non è un blog monomarca, quindi non è il sito ferrari.com redbull.com mclaren.com e perciò ci sono tifosi, appassionati ed utenti di tutte le possibili estrazioni e colori.

      • Riccardo84

        21 Luglio 2012 at 17:30

        Sono d’accordo, ma le offese alla Ferrari o altre scuderie non andava bene….chi ogni volta diceva che essendo sponsorizzato dalla Banca famosa avrebbe vinto?
        Questi tipidi commenti non fanno bene allo sport, che oggi mi sembra quello dove non ci sono accordi o accordini come altri sport… vero???

      • tatanka

        21 Luglio 2012 at 21:30

        Ma le critiche ad un pilota o una scuderia nel tifo ci stà eccome.
        Anche la teoria del complotto un tifoso può averla.

        Ma perchè bisogna rispondere con offese personali??!?

  12. Riccardo84

    21 Luglio 2012 at 17:26

    Sarà un’altra storia, per lei…. speriamo di no!!!

  13. Giovanni (Tifoso Ferrari e Force India)

    21 Luglio 2012 at 17:35

    Alonso in questi ultimi tempi si sta mostrano veramente in ottima forma,meglio per lui 😀
    Sabato meraviglioso,con la seconda pole di una ferrari e il 4° posto dell’incredibile hulk insieme al buon 9° di di resta 😀
    domani spero tanto in un sorpasso alla prima curva di hulkenberg e con schumacher che comincia a fare l’oriente express,rallentando tutti gli altri XD purtroppo penso che sarà un pò difficile…
    massa?dopo il 4° posto a momenti lo eleggevano presidente della repubblica,adesso ritorni a farsi superare da petrov…sherzi a parte,spero che riesca ad entrare quantomeno in zona punti,ma già doveva essere silurato l’anno scorso,la toro rosso e la force india hanno levato il sedile ai loro piloti per molto meno.

    • Jess

      21 Luglio 2012 at 18:34

      Massa ha sbagliato il giro buono. In ogni caso spero che a fine stagione facciano bene i conti dei pro e contro. non bastano un paio di gare fatte bene a cancellare due stagioni di risultati deludenti, specialmente da un pilota che ha sfiorato il titolo mondiale (il che la dice lunga su quanto furono svegli a Maranello, per soli motivi politici, legati all’imminente arrivo di alonso, hanno regalato un titolo mondiale a Hamilton…avessero puntato su kimi…)

      • Giovanni (Tifoso Ferrari e Force India)

        21 Luglio 2012 at 23:28

        appunto,a me stava dando fastidio il suo osannamento dopo il suo 4° posto,va bene essere felici,ma dopo 2 giorni testa bassa e pensare alla gara successiva…lui invece si è sbrodolato in mille interviste dicendo le solite ovvietà,poi a me non è mai piaciuto particolarmente come pilota nemmeno quando ha quasi vinto il mondiali(e lì ci sarebbe da indagare su glock,non sulle bandiere rosse di silverstone),ma sono gusti

  14. alo

    21 Luglio 2012 at 20:45

    frederick: ma tu sei fuori di testa! non capisci proprio una mazza di formula uno, é parli a vanvera. Sei solo un povero frustrato niente di piú. ALONSO é il miglior pilota al mondo lo vuoi accettare ho no? Dico accettare perche so benissimo che ne sei altrettanto accorrente… Purtroppo la veritá fa male ma ti devi rassegnarti questo é solo l’inizio di una lunga era. Se la FERRARI riesce a recuperare un altro decimo é finita per tutti!!! vettel, massa, webebr, button hamilton la vittoria per i prossimi 5 anni la vedranno col binocolo! salvo qualche botta di C… Siediti davanti al televisore domani pomeriggio é esulta! non ti rimane nient’altro da fare con un FERNANDO ALONSO in questo stato qui.

    • tatanka

      21 Luglio 2012 at 21:28

      Ecco questo è l’atteggiamento sbagliato di porsi in questo blog…hai delle idee sbagliate secondo me su alonso.
      Ma non è questo il punto.
      Non puoi imporre a frederick di pensarla come te!
      Nè a frederick nè a nessun altro!

  15. MSC Crociere

    21 Luglio 2012 at 21:26

    Ma cosa si lamentano Alonso e Schumacher della pioggia..proprio loro che considero piloti veri si lagnano per un pò d’acqua.
    Piove? Si mettono le gomme da bagnato e si torna in pista..è normale che l’aderenza non sia ottimale..
    Bah soprattutto mi sorprende Schumacher che già correva nel 91 ,e in quegli anni le gare non si sospendevano quasi mai

  16. robbie2k

    21 Luglio 2012 at 22:13

    Massa è una vera fetecchia, un perdente, ci rimanesse dallo psicologo, se lo riconfermano tiferò marussia il prossimo anno, ma come si fa a fare così schifo? non è tanto l’errore (e quasi combina un casino con alonso, sai le risate?) ma la mancata reazione, schumacher, hamilton, vettel ad alcuni altri hanno fatto tempi importanti anche 4 o 5 minuti dopo l’errore di massa, che evidentemente aveva tempo di fare almeno altri 2 giri per cercar eil tempo (non è vero che dopo il suo giro il grip dell’asfalto si è ridotto drasticamente), perderemo il campionato costruttori per colpa sua, tanti soldini in meno per la ferrari, sicuro che quel fermacarte di massa porti più soldi (dal marketing) rispetto a quelli che fa perdere nel campionato costruttori?

  17. Riccardo84

    22 Luglio 2012 at 10:35

    Grande notizia dell’ultimo minuto, la reb bull forse verrà penalizzata o squalificata, motivo:
    mappatura diversa fra le due red bull, cioè a quanto capito che a medio regime il motore eroga più coppia. Ragazzi questa e la Red bull….Forza Ferrari leali sempre Buona gara da Riccardo84

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati