GP Corea: Pagelle flash

GP Corea: Pagelle flash

SEBASTIAN VETTEL 9: Si fa sfuggire la pole position al Sabato, e non si sa perché. No problem, bastano 50 metri di gara che lui si riporta già in testa alla corsa e comincia la sua cavalcata, non priva di errori e di rischi. Alla fine peró fa quel che vuole e va a prendersi la leadership in campionato. +6 da Alonso, e c’aveva anche visto giusto riguardo a Felipe. 
TO THE TOP

MARK WEBBER 8: Se il potenziale di una vettura si capisce dalla seconda guida i Ferraristi possono stare freschi. Sembra il dvd registrato del 2011. Ad ogni modo Mark fa la sua buona gara (tanto lo si sapeva che avrebbe fatto passare Vettel), non si fa prendere da Alonso e gli ruba 3 punti preziosi. Niente da fare oggi, i due Tori erano imbattibili. 
SCUDIERO

FERNANDO ALONSO 6: Sebbene fosse sul podio, si notava bene che Fernando non era per nulla felice al termine della gara. Non è più in testa al mondiale. La dura realtá. Ora è lui a rincorrere, proprio come in questa gara. Parte guadagnando una posizione e poi nulla può. Un’eterna rincorsa. Una delusione la gara di oggi. I sorrisi sul podio sono tirati come mai. 
IMPOTENTE

FELIPE MASSA 8: era forse la macchina più veloce sul tracciato, o per lo meno più veloce di Webber, questo è sicuro. Si sacrifica per Fernando trotterellando dietro di lui invece che attaccare le due Redbull. Sembra abbia giá rinnovato con la Ferrari, manca solo l’ufficialità. 
Confermo: 
RINATO

KIMI RAIKKONEN 6.5: Parte all’attacco, di Massa, ma dopo il primo pit scivola più indietro. Il duello con Hamilton é uno dei pochi acuti della gara (almeno quello). Dopodiché è solo il portare la macchina al traguardo. Il pilota con più punti che non abbia vinto una gara questa stagione. Non é ancora abbastanza. 
IN OMBRA

NICO HULKENBERG 7: decisamente un’ottima prestazione del pilota tedesco, che al via é quello che osa avvicinarsi di più a Grosjean, senza, fortunatamente, rimanere invischiato in alcun incidente. Di qui in poi é una lunga tirata fino al traguardo. Giornata di grazia. 
IN FORMA

ROMAIN GROSJEAN 8: se lo merita solamente per avere guidato per tutta la gara mantenendo le distanze di sicurezza che vigono nelle strade normali. Va bene cazziarlo, ma correre in questo modo è improponibile. E arriva anche settimo.  
BANDIERA BIANCA

VERGNE e RICCIARDO 9: partono in fondo, ma in fondo forte eh! Sono loro la vera anima del Gp coreano, gli unici a dare davvero spettacolo con sorpassi e controsorpassi. Chiudono ottavo e nono dopo una gara memorabile. 
ALL’ARREMBAGGIO.

LEWIS HAMILTON 6: Gran premio da “oggi le comiche”. Sembra che la Macumba dei ferraristi abbia sbagliato obiettivo. Prima accusa problemi di “downforce”, che poi si scopre essere la barra anti rollio bell’e andata. Poi, last but not least, icona degli ecologisti, l’inglese decide di sbandierare un po’ di erba sintetica in mondovisione. Ma sì, meglio quella naturale, tanto qui ci vengono a correre una volta all’anno, vuoi vedere che bel praticello che vien su! Si vedeva il fumo uscire dal casco. 
SFIGA PORTAMI VIA…

SERGIO PEREZ: 5
PAUL DI RESTA:5
MICHAEL SCHUMACHER: 5.5
PASTOR MALDONADO e BRUNO SENNA: 5.5
VITALY PETROV: 7
HEIKKI KOVALAINEN: 5
TIMO GLOCK: 6
CHARLES PIC: 5
NARAIAN KARTHIKEYAN: 5
PEDRO DE LA ROSA: 5
KAMUI KOBAYASHI: 4 (DISASTRO)
NICO ROSBERG: SV (SANTO)
JENSON BUTTON: SV (INFURIATO)

Matteo Bramati

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

21 commenti
  1. biagiofelipe

    19 ottobre 2012 at 16:03

    ma non doveva farle secchi le pagelle della corea??

  2. ing. Cosimo

    19 ottobre 2012 at 16:51

    comuqnue con tutti i megasoldoni in palio è tristissimo vedere l’erba sintetica….basterebbe un buon giardinieri qualche mese prima della gara e ti fà un bel lavoro.

    • Ele (mclaren)

      19 ottobre 2012 at 16:55

      ..penso che l’erba sintetica sia presente anche su altri tracciati ma precedenti così vergognosi non me li ricordo…

      • Nico

        19 ottobre 2012 at 17:51

        ..penso che l’erba sintetica sia presente anche su altri tracciati ma precedenti così vergognosi non me li ricordo… Preferisco l’erba che non trovo poi cosi’vergognosa,che sentire le parole che sono state dette ad Hamilton a Monaco dopo che Alonso e’ andato via,preferisco l’erba che sentiri i fischi su un inno coma a Monza 2012 per hamilton o per Vettel.Come vedi Ele ce ne sono di cose vergognose di cui parlare altro che l’erba 😉

      • Federico Barone

        21 ottobre 2012 at 23:44

        Hai ragione Nico. Vi sono tante cose vergognose. La maggior parte di esse le leggo in questa sede, scritte per mano di poche persone.

        Io non mi scandalizzo più di nulla, ormai.

  3. Ele (mclaren)

    19 ottobre 2012 at 16:53

    “Sembra che la Macumba dei ferraristi abbia sbagliato obiettivo”….
    io faccio un’esposto a Montezemolo..o regolano il KO Wireless (leggermente illegale e la Fia non sta prendendo gli adeguati provvedimenti) o anche la Mclaren sarà costretta ad utilizzare lo stesso sistema 😉
    Siete avvisati!
    😉

  4. reaper

    19 ottobre 2012 at 18:05

    il fatto che Webber fosse più lento di Vettel è tutto da stabilire, al via si è accuratamente fatto da parte, ha lasciato andare Vettel e quando Alonso ha provato ad avvicinarsi, ha stampato qualche giro veloce (andando più veloce del suo compagno) per poi rimettersi tranquillo, agli ordine del Vitello.

    • MR. BUSINESS

      20 ottobre 2012 at 13:26

      si come grsjean su raikkonen a singapore; ma si sa solo la ferrari deve essere bersagliata dalle critiche… fa anche un po piacere perchè vuol dire che la ferrari è sulla bocca di tutti cattura interesse

  5. TifosoHam

    19 ottobre 2012 at 18:09

    mi ero ripromesso di non esprimere mai un’opinione su un’opinione, però scendo a patti con me stessoe dico:

    come fa a prendere 6 uno che con una barra antirollio si tiene dietro 4 giri kimi raikkonen?
    kimi è uno dei piloti più aggressivi nei duelli…

    • K20™

      19 ottobre 2012 at 19:50

      Sono d’accordo.

    • Federico Barone

      19 ottobre 2012 at 20:27

      Sono d’accordo sul fatto che Hamilton merita un voto migliore, ma non che Räikkönen sia uno dei più aggressivi nei duelli. Montoya era aggressivo, Mansell lo era, Kimi non mi sembra. È un martello, è velocissimo, ma è diverso.

    • Slauzy

      20 ottobre 2012 at 00:51

      Raikkonen le ha sempre prese da Hamilton nei duelli. E’ stato perfino tamponato ai box! Niente da fare

    • MR. BUSINESS

      20 ottobre 2012 at 13:28

      perchè raikkonen è il pilota piu amato e nessuno lo vuole criticare; quando in realtà è molto sopravvalutato

    • TifosoHam

      20 ottobre 2012 at 14:23

      può starci che secondo voi non sia Kimi il 2ndo più tosto nei duelli (dopo lewis ovviamente).

      vi chiedo quindi, per curiosità, chi è il secondo pilota più mastino nei duelli e più tosto da superare dopo lewis hamilton?

      (dittatorialmente escludo dalla rosa dei papabili fernando alonso)

      • Federico Barone

        21 ottobre 2012 at 21:23

        Un pilota è più o meno tosto nei duelli esattamente quanto il mezzo glielo permette e quanto la vettura gli dà fiducia. Ho visto gli stessi piloti, da un anno all’altro, diventare più (o meno) sicuri in determinate situazioni. Il mezzo conta tantissimo.

        Domanda relativamente inutile, anche se fondamentalmente esistono piloti più o meno portati ad essere aggressivi nel corpo a corpo.

        Capita non di rado che un pilota, in una ceta situazione, dia strada in modo inspiegabilmente semplice.

  6. Federico Barone

    19 ottobre 2012 at 20:25

    Alonso era forse sottotono, in Corea. I maligni direbbero – anzi dicono – che la Ferrari ora non imbriglia Massa e questi mostra il proprio valore e che non è inferiore all’asturiano.

    Però non credo che il 6 per Alonso e l’8 per Massa siano equi, nemmeno considerando le differenti aspettative che si hanno nei confronti dei 2 piloti.

    • Slauzy

      20 ottobre 2012 at 00:54

      Alonso è sempre sottotono quando c’è lo strapotere degli avversari. Come giustamente riportato sopra, sì è sentito impotente quindi si è da subito rassegnato al terzo posto. Se le RB fossero meno competitive, giusto un pelo (quindi raggiungibili dal macinino rosso) Alo avrebbe di certo inscenato un memorabile duello.

      • Federico Barone

        21 ottobre 2012 at 21:24

        È evidente che molti, tranne me, si rendono immediatamente conto di quanto un pilota si impegni o meno. Non è cosa da tutti.

  7. Marcoct212v

    20 ottobre 2012 at 15:01

    Ancora non capisco perchè Seb pur vincendo si deve prendere sempre 9 boh….

  8. GianniC

    20 ottobre 2012 at 23:32

    classica pagella provocatoria e unicamente dettata dalla simpatia,

    difatti adesso si spiega il perché certi utenti di chiaro stampo provocatorio riescono a coesistere all’interno di questo sito.

    Vettel 9? MA PER CARITA’!!!
    Ha guidato il solito missile aria-terra e in qualifica se fatto pure fregare dal secondo pilota …. e che poi in partenza lo ha fatto anche passare.

    Massa 8 e Alonso 6;
    Massa si è qualificato a 4 decimi da Alonso, PUNTO!!! tutto il resto è aria fritta!!

    MA POI CHI SE FREGA DI UNO CHE IN 3 ANNI HA RIPORTATO 300pt IN MENO DEL COMPAGNO
    E CHE VEROSIMILMENTE AL COSPETTO DI ALONSO HA GAREGGIATO CON QUALCHE AGGIORNAMENTO DA SPERIMENTARE?

    Ma per piacere!!!!!!

  9. GianniC

    20 ottobre 2012 at 23:39

    “Massa più veloce di Webber”?

    Si certo!! per la serie: “e anche gli asini volano”

    Ma come si fa a scrivere sta roba!!

    Casomai si potrebbe lontanamente ipotizzare che …..,

    anche se il crederci equivale a dire comunque una fesseria,
    perlomeno al cospetto di chi si intende di F1.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati