Ferrari: James Allison, “Progressi su due fronti”

Ferrari: James Allison, “Progressi su due fronti”

Ferrari F1 – Tra i numerosi argomenti trattati durante l’incontro con la stampa organizzato con James Allison, il Direttore Tecnico della Scuderia Ferrari ha parlato dei progressi che hanno interessato l’intera vettura.

“In termini di tempo sul giro, i progressi fatti riguardano in egual misura sia il telaio che la power unit. Dal lato del telaio, la parte del leone la fa l’aerodinamica, perché è quella che più incide nei tempi sul giro. In percentuale è un 80 contro il 20 dell’utile prodotto dall’efficienza del raffreddamento della macchina, che poi si traduce anch’esso in aerodinamica, perché permette di utilizzare forme più strette al retrotreno”.
Tutti si chiedono se a Sepang la SF15-T sarà in grado di sfidare le Mercedes in gara, dati i positivi riscontri nelle prove di durata al venerdì. “Non saprei,” risponde Allison “lo scopriremo solo domenica, ma il degrado delle gomme per noi è buono e anche il passo gara è ragionevolmente competitivo. E chiaro che ognuno utilizza a modo suo le prove del venerdì, ma il primo giorno è andato bene”.

Il confronto con Mercedes riguarda anche il livello di competitività della power unit, ma James al riguardo preferisce essere prudente: “E’ un po’ presto per essere troppo fiduciosi, non è facile giudicare. E’ solo in qualifica che ci si può rendere conto della potenza e del carico aerodinamico degli avversari, a pari condizioni. Per cercare di distinguere i vantaggi aerodinamici da quelli di potenza bisognerebbe guardare il grafico delle accelerazioni, diverso a seconda che il guadagno sia stato ottenuto in cavalli oppure in deportanza. Ma la forma di questo grafico è influenzata da componenti come il vento, quindi servono diverse gare per avere un quadro preciso. Dalle analisi della prima gara risulta che abbiamo fatto un bel passo avanti, e che il divario dalla Mercedes è divisibile in parti uguali fra telaio e aerodinamica”.

E parlando di colmare il divario, ecco l’analisi del Direttore Tecnico di Maranello: “Non ci tireremo indietro sugli sviluppi, ci sono molte cose in arrivo. Il programma aerodinamico va molto bene, le regole sono ancora relativamente ‘giovani’ e possiamo aspettarci progressi importanti. Lo stesso vale per il motore, dove la nuova norma relativa a ‘gettoni’ rende la situazione molto diversa dall’anno scorso. Si può sviluppare durante la stagione, e i tre gettoni in più che ci siamo tenuti rispetto alla Mercedes possono sembrare pochi, ma servono ad esempio a ‘comprare’ uno sviluppo sulla combustione, cioè un’evoluzione molto importante sulla testata del motore termico”.

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

8 commenti
  1. wolf62

    27 Marzo 2015 at 18:11

    Avanti così, sembra che quest’anno abbiano imboccato la strada giusta, il team è molto affiatato compresi i piloti, FORZA FERRARI…

    • amico di frederick

      27 Marzo 2015 at 18:44

      sono contento, entro fine anno alla Ferrari faranno vedere a sti krukki con i loro boccali di birra in mano e le loro enormi pancie, cosa sanno fare gli italiani quando si impegnano!

  2. felicinoss

    27 Marzo 2015 at 18:36

    …si Marchionne ha preso il “cavallino” per le redini, i risultati si vedono, LCM ha fatto un ottimo lavoro ma, il tempo è passato forse si era distratto da troppe “cose” effimere, comunque lo ringrazio x quello che ci ha dato in passato….la vita continua , W la FERRARI e ricordimoci unica…ITALIANA!

  3. AntonioX

    27 Marzo 2015 at 19:29

    Il Team Ferrari è passato da una gestione (Montezemolo/Domenicali) da “oratorio” ad una (Marchionne/Arrivabene) dove “se sbagli vai via a calci in cul0”. Nel team c’è talmente tanta pressione che sono riusciti a fare un autentico miracolo tirando fuori almeno un centinaio di cavalli da una PU mediocre e migliorando sotto ogni aspetto una aerodinamica fallimentare.
    Avanti così

  4. Claudio

    27 Marzo 2015 at 19:31

    Mi unisco ai cori preceduti dai miei compatrioti, prima che arrivi la ciurma dei soliti disfattisti,
    Grande Ferrari.

  5. rio1978

    27 Marzo 2015 at 19:51

    Quest’anno c’è davvero una bella squadra, fatta da persone competenti ed efficienti, non hanno vinto ancora nulla è vero ma le basi che stanno ponendo fanno ben sperare, speriamo in qualche vittoria durante l’anno!

  6. Alecx

    27 Marzo 2015 at 21:51

    Poveri ferraristi illusi, i due titoli sono gia vinti dalla Mercedes, non capite che quei due spesso non tirano al limite per non creare panico negli avversari, vogliono mantenere queste regole. La Ferrari verrà superata entro fine campionato anche dalla McLaren Honda.

  7. pepito

    27 Marzo 2015 at 22:26

    Alecx,
    suka e sorridi……

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati