F1 | Williams, Russell: “Conosciamo tutti i pregi e i difetti della nostra macchina”

Latifi vuole resettare dopo la debacle di Portimao. In Spagna anche Nissany in pista nelle FP1

F1 | Williams, Russell: “Conosciamo tutti i pregi e i difetti della nostra macchina”

Non è stato certamente il weekend migliore della Williams quello appena conclusosi a Portimao. Il team di Grove, nonostante le buone prestazioni di Russell in qualifica ha faticato tantissimo sul passo gara, tant’é che la Haas di un ottimo Mick Schumacher è stata in grado di lottare e sorpassare Latifi in gara. Un netto passo indietro rispetto a Imola, quando entrambe le monoposto sono riuscite a qualificarsi in Q2 e Russell è stato in lotta per la zona punti fino all’incidente con Bottas. Adesso è il momento di lasciarsi tutto alle spalle e pensare subito a Barcellona, visto che tra quattro giorni si tornerà nuovamente in pista.

“Ho sentimenti molto contrastanti dopo il weekend di Portimao – ha dichiarato Russell. Ci sono diversi aspetti positivi da considerare, ma anche tante lezioni da imparare dopo la gara. Conosciamo i punti di forza della macchina, ma anche quelli deboli, quindi ci lavoreremo nel corso del prossimo weekend. Che bello tornare a Barcellona: i primi due settori sono veloci e scorrevoli, sono entusiasmanti da guidare. Nella parte finale del circuito invece le possibilità di sorpasso sono molto ridotte, ma sarà interessante vedere come la nuova curva 10 influirà sulla guida e sulla corsa in generale”.

“Dopo le difficoltà di Portimao non vedo l’ora di andare a Barcellona – ha ammesso Latifi. Bisogna fare un reset in vista della prossima gara, penso che ci saranno condizioni meteo più stabili, almeno è sempre così da quelle parti, quindi spero che questo aspetto influirà positivamente sulle nostre prestazioni. Dal punto vista prettamente personale, voglio capire cosa è andato storto nell’ultimo weekend in modo da poter rimediare a partire già da Barcellona”.

Tornerà in pista nelle prime prove libere anche Roy Nissany“Non vedo l’ora di tornare in macchina. Barcellona è stata la mia prima volta sulla vettura anche lo scorso anno, e da quel momento abbiamo fatto tanti progressi, voglio dimostrarlo in pista. E’ fantastico sperimentare cose nuove per lo sviluppo ogni volta che torno sulla monoposto”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati